• Febbraio 9, 2023

Reuters lunedì 20 dicembre: accertato decesso a causa del vaccino Pfizer di un 26enne in Nuova Zelanda. Anche un tredicenne morto dopo Pfizer. Smentita la tesi italica della “miocardite benigna post vaccino”

Sostienici

Tutti noi di Eventi Avversi News vogliamo che siate sempre aggiornati. La nostra missione non è solo quella di tenere i riflettori accesi, noi vogliamo fornirvi i migliori contenuti. Se apprezzate il nostro lavoro e volete sostenerci, potete farlo con una libera donazione.


Lunedì 20 dicembre le Autorità neozelandesi hanno dichiarato di aver collegato la morte di un uomo di 26 anni al vaccino COVID-19 di Pfizer dopo che la persona ha sofferto di miocardite successiva alla prima dose.

Evidentemente anche la storia tipicamente italica, secondo la quale le miocarditi post vaccino sarebbero “benigne”, non trova alcun riscontro scientifico.

Si tratta del secondo decesso a causa del vaccino Pfizer accertato in Nuova Zelanda, dopo il caso di un decesso di una donna accertato dalle Autorità ad agosto.

“Con le informazioni attualmente disponibili, il consiglio ha ritenuto che la miocardite fosse probabilmente dovuta alla vaccinazione in questo individuo”, ha affermato in una nota un Comitato indipendente per il monitoraggio della sicurezza dei vaccini COVID-19.

L’uomo è morto in meno di due settimane dalla sua prima dose.

La miocardite è un’infiammazione del muscolo cardiaco che può limitare la capacità dell’organo di pompare il sangue e può causare cambiamenti nei ritmi del battito cardiaco.

Un portavoce di Pfizer ha affermato che la società era a conoscenza del report sul decesso in Nuova Zelanda, ha monitorato tutte le segnalazioni di possibili eventi avversi e ha continuato a ritenere il profilo rischio-beneficio del suo vaccino positivo.

Il Comitato per la sicurezza dei vaccini della Nuova Zelanda ha anche affermato che altre due persone, tra cui un tredicenne, sono morte per possibile miocardite dopo il vaccino. Erano necessari maggiori dettagli prima di collegare la morte del tredicenne al vaccino, mentre la morte di un uomo sulla sessantina potrebbe non ottenere una valutazione di correlazione probabile.

FONTE

Iscriviti alla nostra newsletter

Sostienici

Tutti noi di Eventi Avversi News vogliamo che siate sempre aggiornati. La nostra missione non è solo quella di tenere i riflettori accesi, noi vogliamo fornirvi i migliori contenuti. Se apprezzate il nostro lavoro e volete sostenerci, potete farlo con una libera donazione.


eVenti Avversi

Read Previous

Perché così tante persone hanno perso la vista dopo il vaccino Covid-19?

Read Next

“Ho il Covid”, dice Jim Cramer, “anche mia moglie”. Vaccinati tre volte

Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Ads Blocker Rilevato

Abbiamo rilevato che utilizzi adblock. Per proseguire la navigazione, per favore, disabilitalo sul nostro sito. Ci aiuta a mantenere i costi del servizio.

Powered By
Best Wordpress Adblock Detecting Plugin | CHP Adblock