• Gennaio 31, 2023

SINGAPORE – BOOM DI CONTAGI con oltre 80% di vaccinati. Record di1.009 nuovi casi in un solo giorno

Sostienici

Tutti noi di Eventi Avversi News vogliamo che siate sempre aggiornati. La nostra missione non è solo quella di tenere i riflettori accesi, noi vogliamo fornirvi i migliori contenuti. Se apprezzate il nostro lavoro e volete sostenerci, potete farlo con una libera donazione.


untitled image

A giugno il governo di Singapore ha annunciato la pianificazione della strategia della convivenza con il Covid cercando di controllare le epidemie con i vaccini e monitorando i ricoveri piuttosto che limitare la vita dei cittadini. 

Oltre l’80% della popolazione ad oggi ha ricevuto entrambe le dosi avvicinandosi all’obiettivo dell’immunità di gregge.

Eppure a quanto pare, le cose non stanno andando esattamente come previsto.

Il Ministero della Salute (MOH) sabato (18 settembre) ha confermato 1.009 nuovi casi di coronavirus a Singapore, portando il conteggio totale dei casi del paese a 76.792.

Il conteggio di sabato segna il più alto giornaliero registrato casi di COVID-19 dal 23 aprile dello scorso anno,quando sono state segnalate 1.037 infezioni.

Tra i casi ci sono 926 nella comunità, 78 nei dormitori dei lavoratori migranti e cinque casi importati. Ci sono 259 anziani che hanno più di 60 anni tra i casi locali.

Tra i casi importati, uno è stato rilevato all’arrivo a Singapore, mentre quattro hanno sviluppato la malattia mentre si trovavano a casa o in isolamento.

Dieci cluster attivi sono sotto stretto monitoraggio, secondo il MOH.

Questi includono NSL OilChem, che ha attualmente 27 casi.

C’è una trasmissione sul posto di lavoro lì, ha detto il ministero, con un’ulteriore diffusione ai contatti domestici dei casi.

Dei 27 casi, 25 sono membri del personale e due sono contatti familiari dei casi.

C’è anche la trasmissione sul posto di lavoro presso Pfizer Asia Pacific Pte Ltd, che ha 22 casi.

Tuttavia, ha riferito il MOH, non ci sono prove di diffusione oltre il cantiere.

Dei 22 casi, 20 sono personale e due sono addetti alle pulizie.

Il MOH ha aggiunto che la struttura non è coinvolta nella produzione di vaccini.

Altri tre casi sono stati aggiunti al cluster Chinatown Complex, portando l’attuale totale a 270. C’è una trasmissione sul posto di lavoro in corso, ha detto il ministero, tra cui 195 operai e assistenti, 12 che lavorano come addetti alle pulizie o personale covid e 63 contatti familiari dei lavoratori.

Si prevede che i nuovi casi giornalieri a Singapore saliranno a 2.000 entro l’inizio di ottobre,se l’attuale tasso di infezione persiste, hanno riferito le autorità.

Un nuovo decesso a causa del COVID

Un uomo di Singapore di 90 anni è morto per complicazioni dovute all’infezione da COVID-19 venerdì.

Era stato trasportato al Centro nazionale per le malattie infettive venerdì con sintomi ed era risultato positivo all’infezione da COVID-19 lo stesso giorno.

Non era stato vaccinato contro COVID-19 e aveva una storia di cancro, malattie cardiache e polmonite.

In totale, 60 persone sono morte a Singapore per complicazioni dovute all’infezione da COVID-19.

105 richiedono l’integrazione di ossigeno; 18 in terapia intensiva

Oltre 66.600 casi a Singapore, o circa il 99% del totale complessivo, si sono completamente ripresi dall’infezione e sono stati dimessi dall’ospedale.

A partire da sabato, 863 casi sono attualmente in carico, la maggior parte dei quali sono sotto osservazione.

Attualmente ci sono 105 casi di malattia grave che richiedono l’integrazione di ossigeno e 18 in condizioni critiche nell’unità di terapia intensiva (ICU).

Di coloro che si sono gravemente ammalati, 100 sono pazienti di età superiore ai 60 anni, riporta il MOH.

Oltre al 60 pazienti deceduti per complicazioni COVID-19, altri 15 che sono risultati positivi al virus sono stati dichiarati morti per cause non correlate, tra cui tre decessi per infarto e altri quattro per malattia coronarica.

Negli ultimi 28 giorni, la percentuale di casi locali asintomatici o con sintomi lievi è del 98,1%.

Nello stesso periodo, 177 casi hanno richiesto l’integrazione di ossigeno, 18 erano stati in terapia intensiva e quattro sono deceduti.

A partire da venerdì, circa 8,9 milioni di dosi di vaccini COVID-19 sono state somministrate nell’ambito del programma nazionale di vaccinazione.

Circa 4,57 milioni hanno ricevuto almeno una dose del vaccino, con circa 4,44 milioni che hanno completato il regime di vaccinazione completo.

Separatamente, 182.716 dosi di altri vaccini riconosciuti nell’elenco degli usi di emergenza dell’Organizzazione mondiale della sanità (EUL dell’OMS) sono stati somministrati a partire da venerdì, coprendo 86.968 individui.

Ciò significa che l’82% della popolazione ha completato l’intero regime, o ha ricevuto due dosi di vaccini COVID-19 e l’84% ha ricevuto almeno una dose.

FONTE

Iscriviti alla nostra newsletter

Sostienici

Tutti noi di Eventi Avversi News vogliamo che siate sempre aggiornati. La nostra missione non è solo quella di tenere i riflettori accesi, noi vogliamo fornirvi i migliori contenuti. Se apprezzate il nostro lavoro e volete sostenerci, potete farlo con una libera donazione.


eVenti Avversi

Read Previous

ESCLUSIVO UK I decessi per Covid-19 sono 58 volte superiori rispetto allo scorso anno. 78% vaccinati

Read Next

Madi Wilson, 27enne campionessa olimpica, vaccinata con doppia dose, in ospedale per Covid a Napoli

Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Ads Blocker Rilevato

Abbiamo rilevato che utilizzi adblock. Per proseguire la navigazione, per favore, disabilitalo sul nostro sito. Ci aiuta a mantenere i costi del servizio.

Powered By
Best Wordpress Adblock Detecting Plugin | CHP Adblock