• Dicembre 10, 2022

Il NIH di Fauci cancella la pagina web che descriveva la ricerca effettuata sul vaccino contro il vaiolo delle scimmie da ‘bioterrorismo’

Sostienici

Tutti noi di Eventi Avversi News vogliamo che siate sempre aggiornati. La nostra missione non è solo quella di tenere i riflettori accesi, noi vogliamo fornirvi i migliori contenuti. Se apprezzate il nostro lavoro e volete sostenerci, potete farlo con una libera donazione.


Come riportato da The National Pulse, la pagina web cancellata del NIH descriveva la ricerca sul vaccino contro il vaiolo delle scimmie da ‘bioterrorismo’ tanto elogiata da Anthony Fauci.

LA PAGINA WEB CANCELLATA DESCRIVEVA IN DETTAGLIO UNO STUDIO SU UN “VACCINO ANTIVAIOLOSO SPERIMENTALE E DELICATO, NOTO COME VACCINIA ANKARA MODIFICATA (MVA)” E SU COME FOSSE “EFFICACE QUASI QUANTO IL VACCINO ANTIVAIOLOSO STANDARD NEL PROTEGGERE LE SCIMMIE DAL VAIOLO DELLE SCIMMIE”.

Il National Institutes of Health (NIH) ha cancellato una pagina web del 2004 che illustrava una ricerca sull’efficacia del vaccino contro il virus del vaiolo delle scimmie, in cui Anthony Fauci elogiava i risultati come “importanti” e faceva riferimento a una potenziale “minaccia di bioterrorismo che coinvolgeva il vaiolo”.

La pagina web è accessibile attraverso una versione archiviata del sito web dei National Institutes of Health (NIH), che rivela un comunicato stampa del 10 marzo 2004: “Efficacia del vaccino antivaioloso più sicuro dimostrata contro il vaiolo delle scimmie”.

Quando si accede al link, attualmente gli utenti vengono avvisati con il messaggio “La pagina che stai cercando non è disponibile”.

La pagina web riportata alla luce arriva nel mezzo di un’epidemia globale di casi di vaiolo delle scimmie, che ha già indotto i Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC) a raccomandare l’uso di mascherine durante i viaggi.

La pagina web cancellata descriveva in dettaglio uno studio su un “vaccino antivaioloso sperimentale e delicato, noto come vaccinia Ankara modificata (MVA)” e su come sia “efficace quasi quanto il vaccino antivaioloso standard nel proteggere le scimmie dal vaiolo delle scimmie”. Il vaiolo delle scimmie è stato l’agente patogeno scelto per lo studio “a causa della sua somiglianza con il virus del vaiolo”, spiega il comunicato stampa del NIH.

Lo studio è stato condotto da ricercatori del National Institute of Allergy and Infectious Diseases (NIAID), l’agenzia NIH guidata da Fauci. Questa agenzia è già stata oggetto di critiche per aver finanziato la ricerca sul coronavirus dei pipistrelli presso l’Istituto di virologia di Wuhan, che molti esperti di salute pubblica e funzionari dell’intelligence ritengono essere la fonte del COVID-19.

“Questi risultati sono importanti per la ricerca di un vaccino sostitutivo per le persone con condizioni di salute che impedirebbero loro di usare l’attuale vaccino antivaioloso”, ha dichiarato Fauci in risposta allo studio, che avrebbe rilevato che un’iniezione di MVA in combinazione con un’iniezione di Dryvax ha prodotto una copertura migliore rispetto al Dryvax da solo.

“Inoltre, poiché un’iniezione iniziale di MVA può contribuire a ridurre gli effetti collaterali sperimentati con il Dryvax, l’MVA può servire come importante pre-vaccino per gli sforzi di vaccinazione su larga scala nel caso di una minaccia bioterroristica che coinvolga il vaiolo”, ha aggiunto.

Fauci stava rispondendo allo studio “Immunogenicity of a Highly Attenuated MVA Smallpox Vaccine and Protection Against Monkeypox” (Immunogenicità di un vaccino antivaioloso altamente attenuato e protezione contro il vaiolo delle scimmie), il cui abstract avverte anche del “potenziale uso del vaiolo come arma biologica”:

“Il potenziale uso del vaiolo come arma biologica ha portato alla produzione e all’immagazzinamento del vaccino antivaioloso e all’immunizzazione di alcuni operatori sanitari”.

L’abstract dello studio continua descrivendo che “un altro obiettivo di salute pubblica è l’autorizzazione di un vaccino più sicuro” per trattare il vaiolo:

Poiché i vaccini non possono più essere testati per la loro capacità di prevenire il vaiolo, l’autorizzazione dovrà necessariamente includere studi comparativi di immunogenicità e protezione in primati non umani. Qui confrontiamo il virus vaccinico modificato altamente attenuato Ankara (MVA) con il vaccino Dryvax autorizzato in un modello di scimmia.

Lo studio cancellato segue la notizia della recente ricerca dell’Istituto di virologia di Wuhan che ha assemblato ceppi del virus del vaiolo delle scimmie per poter effettuare test PCR. La notizia arriva anche nel momento in cui il NIAID ha concesso una sovvenzione di 10 milioni di dollari per finanziare la ricerca di ulteriori cure per il vaiolo delle scimmie, poco prima dell’inizio dell’attuale epidemia.

Iscriviti alla nostra newsletter

Sostienici

Tutti noi di Eventi Avversi News vogliamo che siate sempre aggiornati. La nostra missione non è solo quella di tenere i riflettori accesi, noi vogliamo fornirvi i migliori contenuti. Se apprezzate il nostro lavoro e volete sostenerci, potete farlo con una libera donazione.


eVenti Avversi

Read Previous

L’autorità tedesca per i vaccini STIKO, raccomanda il vaccino Imvanex per gli adulti a rischio di vaiolo delle scimmie

Read Next

Docente contro Bianchi dalla piazza di Bologna: “Dalle classi pollaio alle mascherine, tante promesse mancate. Vergogna, signor ministro, vergogna”

Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Ads Blocker Rilevato

Abbiamo rilevato che utilizzi adblock. Per proseguire la navigazione, per favore, disabilitalo sul nostro sito. Ci aiuta a mantenere i costi del servizio.

Powered By
Best Wordpress Adblock Detecting Plugin | CHP Adblock