• Maggio 17, 2022

Stanno finalmente ammettendo la verità sull’immunità naturale. Anche Fauci ha cambiato posizione. Perché?

DiJeffrey A. Tucker

 Alla fine di gennaio, il CDC ha pubblicato un rapporto che ha fatto quella che si può considerare un’affermazione scioccante. Se hai contratto il COVID-19, il CDC ha dimostrato in un grafico, ottieni una robusta immunità naturale che è migliore di quella della vaccinazione, specialmente per quanto riguarda la durata.

Questo non dovrebbe sorprendere. Brownstone ha raccolto 150 studi al riguardo. Ciò che ha reso questo nuovo grafico differente è che proviene dal CDC.

Lo dice il CDC. Così disinvolto! Così tranquillo!

Se le persone lo avessero saputo due anni fa, oltre a essere rese più completamente consapevoli del drammatico gradiente di rischio per età e salute, i lockdown sarebbero stati completamente insostenibili.

Il rispetto di obblighi e i blocchi necessitano che il pubblico sia ignorante sui principi basilari della biologia cellulare e dell’immunologia, ecco il motivo della pressione da parte delle società di social media per censurare chiunque non si allineasse. Dopo tutto questo tempo la verità sta venendo fuori.

Se la conoscenza dei gradienti di rischio e delle immunità fosse stata di interesse dei responsabili politici – invece della paura selvaggia e dell’ossequiosa deferenza verso Fauci – ci saremmo concentrati sulla protezione dei vulnerabili e avremmo permesso alla società di funzionare normalmente in modo che il virus diventasse endemico. Non solo avremmo salvato migliaia di vite; avremmo potuto evitare il vasto disastro economico, educativo, culturale e di salute pubblica che ci circonda.

In qualche modo di questo finora non si è potuto nemmeno discutere, per ragioni su cui possiamo solo speculare. Eppure oggi il New York Times ha detto esattamente questo.

In un pezzo di David Leonhardt intitolato Proteggere i vulnerabili, scrive:

“Con l’ondata di Omicron che si sta ritirando, molti luoghi stanno iniziando a rimuovere almeno alcune delle loro restanti restrizioni pandemiche. Questo cambiamento potrebbe avere grandi benefici. Potrebbe ridurre l’isolamento e l’interruzione che hanno contribuito a una lunga lista di mali sociali, come l’aumento dei problemi di salute mentale, le overdose di droga, il crimine violento e, come ha scritto Matthew Yglesias di Substack, “tutti i tipi di cattivo comportamento”.

Allo stesso tempo, rimangono quelli che sono vulnerabili e meritano protezione: “Ovvero gli anziani e le persone con immunodeficienze che sono a maggior rischio COVID. Secondo il C.D.C., oltre il 75% delle persone vaccinate e morte di COVID aveva almeno quattro fattori di rischio medici“.

Lo hanno scritto davvero: le persone non in salute ma vaccinate, muoiono ancora. Ciò di cui queste persone hanno bisogno è godere della protezione dell’immunità di gregge, il punto in cui il virus si esaurisce di fronte all’immunità diffusa.

La verità sull’immunità naturale

Oggi, anche Anthony Fauci sta cambiando posizione riguardo all’immunità naturale.

Ha dichiarato al Financial Times:

“Non c’è modo di sradicare questo virus”, ha detto. “Ma credo che in questo momento abbiamo abbastanza persone vaccinate e abbastanza persone con protezione da precedenti infezioni che le restrizioni COVID saranno presto un ricordo del passato”.

Inoltre:

“Man mano che usciamo dalla fase pandemica di COVID-19, da cui stiamo certamente uscendo, queste decisioni saranno sempre più prese a livello locale piuttosto che a livello centrale o obbligatorio. Ci saranno anche più persone che prenderanno le proprie decisioni su come vogliono affrontare il virus”.

Non c’è dubbio che all’inizio dei lockdown, Fauci, il CDC e l’OMS hanno tutti deciso di dimenticare che saremmo arrivati all’endemicità nello stesso modo in cui abbiamo sempre fatto.

Come è successo? Paul Allan Offit è un epidemiologo che consiglia (o ha consigliato) l’amministrazione Biden nei primi giorni.

Offit appare variamente sui podcast. La settimana scorsa, si è lasciato sfuggire una cosa sorprendente. Ha detto che all’inizio della pandemia, ha incontrato alla Casa Bianca Walensky, Fauci, Collins e un’altra persona. L’argomento era se l’amministrazione Biden dovesse finalmente riconoscere l’immunità naturale al COVID-19, il fatto più consolidato sulla biologia cellulare. Lui e un’altra persona erano d’accordo. Il resto ha detto di no.

Ecco la clip notevole.

Offit è affascinante in questa intervista perché gli era abbastanza chiaro che stava rivelando qualcosa di molto importante, ma non sapeva se questo avrebbe rappresentato un qualche tipo di problema. Poi ha proceduto a raccontare la storia.

Non ha speculato sulle ragioni. Ha sorriso e riso per tutta l’intervista.

Tutto avrebbe potuto essere risolto da un riconoscimento della realtà immunologica: gli esposti e i guariti sono protetti. Questo punto della scienza è stato respinto da Fauci, Collins e Walensky. L’intera amministrazione Biden è andata avanti così.

Non sapevamo fino alla scorsa settimana che questo incontro Offit si fosse verificato. E sicuramente questa è solo la punta dell’iceberg. Più il tempo passa, più domande si accumulano.

Al centro della preoccupazione qui c’è ciò che è successo esattamente nel febbraio 2020 per indurre Fauci a falsificare piani per bloccare l’intera economia americana per un virus che in precedenza aveva già detto ripetutamente che non potesse essere fermato.

Perché ha cambiato idea?

Ci sono molte prove che il suo comportamento fosse legato alla paura – reale o immaginaria – che l’agente patogeno fosse stato prodotto in un laboratorio e fosse trapelato deliberatamente o accidentalmente e che probabilmente sarebbe ricaduta su di lui la responsabilità. Fauci e i suoi amici sono stati sui telefoni bruciatori per settimane e hanno tenuto riunioni segrete.

Il documento HHS che ordinava i lockdown è stato tutto falsificato in quelle settimane.

Che un punto così ovvio e stabile della scienza sia diventato tabù per un certo periodo è davvero uno scandalo per i secoli a venire. Ora sappiamo che è stata una decisione deliberata.

Perché l’hanno fatto? E perché ne sentiamo parlare solo ora, molto tempo dopo aver saputo che questa verità avrebbe potuto salvare così tanta distruzione?

Iscriviti alla nostra newsletter

eVenti Avversi

Read Previous

Due adolescenti delle scuole superiori morti improvvisamente nello stesso giorno

Read Next

La testimonianza di Barbara, figlia dell’ex assessore regionale alla Sanità. Dalla prima dose di Pfizer “ho smesso di vivere”