• Dicembre 5, 2022

Thailandia. Tre funerali di giovani deceduti dopo i vaccini Pfizer, Moderna e AstraZeneca celebrati sabato 27 novembre a Samut Prakan

Sostienici

Tutti noi di Eventi Avversi News vogliamo che siate sempre aggiornati. La nostra missione non è solo quella di tenere i riflettori accesi, noi vogliamo fornirvi i migliori contenuti. Se apprezzate il nostro lavoro e volete sostenerci, potete farlo con una libera donazione.


Sabato 27 novembre, nel tempio buddista di Wat Nam Daeng della città di Samut Prakan, distretto di Bang Phli (Thailandia), si sono celebrati i funerali di tre giovani (un quindicenne e due ventiseienni) morti dopo aver ricevuto la seconda dose di vaccino covid.

Il primo funerale è stato per Wuthidet Namo, uno studente di 15 anni, morto all’ospedale Samut Prakan il 26 novembre. 

Juthathip Namo, 46 ​​anni, parente di Wuthidet, ha detto che suo nipote ha ricevuto una prima iniezione di vaccino Pfizer nella sua scuola il 3 novembre. Dopo l’inoculazione era spesso stanco e senza fiato.

Il 24 novembre, ha ricevuto la seconda dose di vaccino Pfizer a scuola. Quel giorno, dopo essere tornato a casa, si lamentava di avere dolori al petto e difficoltà respiratorie ed è portato all’ospedale di Samut Prakan. Un medico lo ha visitato e lo ha lasciato tornare a casa senza somministrare alcun farmaco.

La signora Juthathip ha detto di aver riportato Wuthidet in ospedale il 25 novembre dopo che aveva nuovamente sviluppato gli stessi sintomi. Il medico gli ha somministrato un farmaco e gli ha detto di andare a casa. Ma poiché continuava ad avere difficoltà respiratorie, è rimasto per la notte in ospedale. 

Il 26 novembre, Juthatip ha ricevuto una telefonata dall’ospedale che comunicava l’aggravamento delle condizioni del ragazzo. Quando Juthatip è arrivata in ospedale, Wuthidet era già morta. 

Secondo i medici, la morte di Wuthidet non è correlata al vaccino ma è dovuta al diabete e al sovrappeso del ragazzo.

La signora Juthathip ha, invece, espresso forti dubbi in considerazione del breve lasso di tempo tra seconda dose e il decesso di Wuthidet

Il secondo funerale è stato per un ragazzo di 26 anni identificato come Vachira, un dipendente dello stabilimento di Samut Prakan della società automobilistica giapponese Isuzu.

I suoi parenti hanno detto che aveva ricevuto la prima dose di AstraZeneca il 26 agosto e la seconda il 12 novembre. Il 20 novembre ha avuto dolori al petto con febbre alta ed è stato ricoverato in ospedale, dove è morto il 26 novembre secondo i medici per “un’infezione al sangue”.

I parenti hanno chiesto alle Autorità di indagare sulla morte di Vachira e del possibile legame col vaccino AstraZeneca.

Il terzo funerale è stato per un giovane di 26 anni identificato come Sithipol. È morto il 22 novembre dopo aver ricevuto la seconda dose di Moderna. I medici hanno detto che è morto per insufficienza cardiaca. In precedenza Sithipol aveva ricevuto una prima dose di Sinovac.

I parenti sospettavano che la morte di Sithipol possa essere dovuta al vaccino.

FONTE

Iscriviti alla nostra newsletter

Sostienici

Tutti noi di Eventi Avversi News vogliamo che siate sempre aggiornati. La nostra missione non è solo quella di tenere i riflettori accesi, noi vogliamo fornirvi i migliori contenuti. Se apprezzate il nostro lavoro e volete sostenerci, potete farlo con una libera donazione.


eVenti Avversi

Read Previous

Intervista all’ex campione polacco di sollevamento pesi Mieczysław Pasierbski: “ero sano, dopo la prima dose di Pfizer ho avuto una trombosi e mi hanno amputato una gamba”

Read Next

Il padre di Novak Djokovic ha accusato le autorità sportive di “ricattare” suo figlio sul vaccino Covid per gli Australian Open

Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Ads Blocker Rilevato

Abbiamo rilevato che utilizzi adblock. Per proseguire la navigazione, per favore, disabilitalo sul nostro sito. Ci aiuta a mantenere i costi del servizio.

Powered By
Best Wordpress Adblock Detecting Plugin | CHP Adblock