• Novembre 27, 2022

ULTIM’ORA: la Norvegia ha appena fatto una clamorosa inversione di marcia sui booster COVID-19

La Norvegia sembra non essere più così entusiasta dei vaccini COVID-19 all’improvviso.

Nonostante venerdì, il ministro della Salute Ingvild Kjerkol abbia dato il via libera a una dose di richiamo del vaccino contro il coronavirus a tutti i norvegesi di età compresa tra 18 e 64 anni, né il governo né l’Istituto sanitario norvegese hanno emesso una “raccomandazione ufficiale” per eseguire le iniezioni, pertanto, spetterà a ciascun individuo decidere se ricevere o meno il vaccino.

In questo momento, molti esperti di salute e medici in Norvegia stanno ammettendo che non pensano che i giovani adulti dovrebbero ricevere il vaccino.

No, non lo farò. Di recente ho avuto il COVID-19, ma non avrei comunque fatto questo richiamo“, ha detto il dottor Einar Sagberg, un medico esperto di malattie infettive a Drammen, che ha inoltre aggiunto relativamente alla vaccinazione per i giovani:” Ci sono pochissime ragioni professionali per prendere una dose di aggiornamento per questa fascia di età“.

Altri medici senior in Norvegia avvertono che soprattutto i giovani dovrebbero davvero pensarci due volte prima di ricevere il richiamo: “Soprattutto i più giovani dovrebbero considerare i potenziali effetti collaterali rispetto ai benefici dell’assunzione di questa dose”, ha affermato la dott.ssa Ingrid Bjerring, capo medico del comune di Lier.

Entrambi i medici non hanno intenzione di ricevere il richiamo.

Inoltre, si scopre che anche il dottor Miert Lindboe, capo medico del comune di Oslo, non lo riceverà.

Da sano 42enne, non lo riceverò, ma capisco se le persone sentono il bisogno di un richiamo“, ha dichiarato il dottor Lindboe.

Anche il direttore del dipartimento dell’Istituto norvegese di sanità pubblica ha affermato quanto segue: “Non abbiamo trovato prove sufficienti per raccomandare a questa fascia di popolazione di assumere una nuova dose ora… Ogni vaccino comporta il rischio di effetti collaterali. È quindi responsabile offrirne, quando sappiamo che il beneficio per la salute individuale di un booster probabilmente è basso? Questo è uno dei motivi per cui abbiamo affermato che non tutti dovrebbero assumere una nuova dose, ma che dipende dall’individuo. Come detto, tutti devono essere consapevoli del rischio di effetti collaterali. Alcuni possono sperimentare effetti collaterali più fastidiosi e gravi, ma la maggior parte degli effetti collaterali sono temporanei e scompaiono da soli dopo pochi giorni“, ha affermato Are Stuwitz Berg dell’Istituto norvegese per la sanità pubblica.

SOURCE

Iscriviti alla nostra newsletter

eVenti Avversi

Read Previous

Muore per aneurisma cerebrale improvviso studente di medicina ed atleta. Era il fratello del quattrocentometrista della nazionale italiana!

Read Next

Un altro calciatore è morto sul campo da gioco per infarto improvviso domenica 20 novembre