• Settembre 26, 2022

US-Oltre 23.500 piloti e militari dicono no ai vaccini COVID

Circa 23.500 soldati non vaccinati, più della metà dei quali appartiene alla Air Force Reserve e Air National Guard. Ciò rappresenta circa un militare su 20 nel dipartimento.

Questo numero si raddoppia tra il personale di riserva rispetto ai componenti in servizio attivo.

Questa è la prima volta che l’Air Force ha rilasciato dati sulla copertura vaccinale nel dipartimento di circa 501.000 membri in uniforme.

I membri dell’Air Force e della Space Force in servizio attivo, dovevano ottemperare alla vaccinazione entro il 2 novembre.

Più di 4.800 esenzioni sono state approvate per militari con condizioni mediche particolari, come la miocardite o un’allergia nota a un componente del vaccino, oltre che per coloro chesono in procinto di congedarsi.

Circa 2.300 dipendenti nella Guardia e nella Riserva hanno deciso di abbandonare il servizio di loro spontanea volontà. Altri, circa 1.200 sodati e riservisti sono esenti per motivi medici.

I funzionari non hanno approvato alcuna richiesta di esenzione religiosa per il momento, ma si stanno valutando circa 10.500 richieste di esenzione per motivi religiosi, tra cui quasi 6.000 da soldati e riservisti.

Alcuni militari le cui richieste di esenzione sono state respinte, hanno presentato ricorso. Altri hanno scelto di sottoporsi a vaccinazione dopo la respinzione, mentre altri ancora hanno optato per il congedo.

Esperti militari e sanitari hanno espresso preoccupazione sull’adesione vaccinale da parte i militari del Pentagono.

Per limitare la diffusione della malattia e possibilmente incentivare la vaccinazione, l’Air Force ha iniziato a porre delle limitazioni nei confronti del personale non vaccinato.

A partire dal 29 novembre, gli aviatori in servizio attivo non completamente vaccinati o ancora in attesa di esenzione, hanno subìto una serie di restrizioni che potranno influire sulla loro carriera futura, tra la minaccia di licenziamento.

Disobbedire volontariamente a un ordine è incompatibile con il servizio militare, e ottenere una vaccinazione è un ordine legittimo“, ha dichiarato il segretario dell’Air Force Frank Kendall durante una conferenza online il 18 novembre.

Non è chiaro quanti dei 152.500 dipendenti civili permanenti a tempo pieno dell’Air Force siano stati completamente vaccinati entro la scadenza del 22 novembre.

Circa il 93% del personale attivo e civile del DoD sembrerebbe aver ricevuto almeno una dose di vaccino COVID-19, ha dichiararto OMB in un comunicato.

Anche il personale esterno che lavora con il Dipartimento dell’Aeronautica, dovrà essere completamente vaccinato entro l’8 dicembre.

Source

Iscriviti alla nostra newsletter

eVenti Avversi

Read Previous

Oltre 120 studenti ricoverati e 17 in gravi condizioni dopo Pfizer. Sospeso lotto in Vietnam. In precedenza quattro lavoratori di una fabbrica di scarpe morti per reazioni avverse a Sinopharm

Read Next

Audizione del 1 dicembre in Senato in Francia della Direttrice Agenzia per la Sicurezza dei Farmaci. Oltre 110.000 reazioni avverse al vaccino covid e 26.404 gravi