• Ottobre 2, 2022

17enne colpito da miocardite post-vaccino covid. Si interrompe l’attività sportiva della giovane promessa dello sci di fondo norvegese Daniel Aakervik. Colpito da miocardite da vaccino anche il mezzofondista norvegese Filip Ingebrigtsen

Daniel Aakervik, diciassettenne norvegese campione Juniores di sci di fondo e biathlon, ha dovuto interrompere improvvisamente la sua preparazione a causa di una miocardite.

A settembre, dopo la vaccinazione il giovane sciatore ha rilevato per quasi due mesi una frequenza cardiaca a riposo molto più alta del solito.

“All’inizio non sapevamo cosa fosse successo. So quanto sia importante lo sport per lui e in un certo senso ha costruito un intorno a questo i prossimi anni. Sappiamo che questo è un settore incerto e basta poco per distruggere tutto”, afferma il padre e allenatore Alf Morten Aakervik.

Steinar Madsen, direttore medico presso l’Agenzia norvegese per i medicinali, spiega che casi come quello di Daniel Aakervik possono verificarsi perché le miocarditi e le pericarditi sono legate ai vaccini Pfizer e Moderna.

Finora si sa poco degli effetti a lungo termine dei vaccini covid. L’Agenzia norvegese per i medicinali sta lavorando per creare un sistema per il follow-up di coloro che hanno avuto pericardite o miocardite.

Secondo un report del 9 novembre, sono stati segnalati 40.068 effetti collaterali sospetti dopo i vaccini covid in Norvegia.

Dopo due mesi dal vaccino, Daniel Aakervik non riesce a sostenere ancora gli allenamenti previsti dal suo staff e sarà sottoposto ad ulteriori accertamenti a dicembre.

Un altro noto sportivo norvegese colpito da miocardite dopo il vaccino covid è il mezzofondista Filip Ingebrigtsen, fratello maggiore del più noto campione olimpico a Tokyo 2020 dei 1.500 metri piani Jakob Ingebrigtsen.

Durante la stagione, Filip ha lottato con un fisico che non ha risposto adeguatamente. Ha prelevato molti campioni di sangue che non hanno mostrato nulla e solo affrontare la vita di tutti i giorni è stata una lotta per Filip.

Qualche settimana fa ha ricevuto la risposta alla natura del problema: è stato colpito da miocardite a causa del vaccino covid-19. Anche solo giocare con la piccola figlia è diventato difficile.

 il Team Ingebrigtsen non sa come affrontare il problema.

“Dobbiamo essere pazienti e vedere se il fisico si riprende. Non c’è nient’altro che possiamo fare. Non è una malattia curabile, è il fisico che non risponde”, dice il padre e l’allenatore Gjert.

FONTE

FONTE

Iscriviti alla nostra newsletter

eVenti Avversi

Read Previous

Covid-19: le Filippine lanciano la campagna per vaccinare 9 milioni di persone in tre giorni

Read Next

La Florida segnala i casi giornalieri di COVID-19 più bassi negli Stati Uniti