• Gennaio 27, 2023

ALLARME DA NATURE: “Le particelle di biossido di titanio presenti nelle mascherine facciali destinate all’uso generale richiedono un controllo normativo” STUDIO

Sostienici

Tutti noi di Eventi Avversi News vogliamo che siate sempre aggiornati. La nostra missione non è solo quella di tenere i riflettori accesi, noi vogliamo fornirvi i migliori contenuti. Se apprezzate il nostro lavoro e volete sostenerci, potete farlo con una libera donazione.


L’autorevole rivista scientifica Nature lancia un allarme sull’utilizzo delle mascherine facciali per la frequente presenza in esse di biossido di titanio, elemento cancerogeno per inalazione. Vi proponiamo un focus delle parti salienti di questo nuovo studio e il link per leggere lo studio completo.


Titanium dioxide particles frequently present in face masks intended for general use require regulatory control

“Anche se biossido di titanio (TiO2) è un sospetto cancerogeno per l’uomo quando inalato, TiO di grado fibra2 Le (nano)particelle sono state dimostrate in fibre tessili sintetiche di maschere facciali destinate al grande pubblico[…]

Un recente studio, che ha testato diversi lotti di maschere facciali destinate ad essere messe in vendita come dispositivi di protezione individuale, ha dimostrato che il 70% delle maschere facciali esaminate conteneva TiO2 in quantità comprese tra 100 e 2000 mg kg. Questo suggerisce che TiO2 è comunemente applicato nei tessuti delle maschere per il viso, come in un’ampia varietà di altri tessuti, ad esempio per migliorare la stabilità alla luce ultravioletta, come colorante bianco o come agente opacizzante. Inoltre, per introdurre nuove soluzioni alle sfide associate alla pandemia di COVID-19, le aziende tessili stanno incorporando specifiche nanofibre, nanocompositi e nanoparticelle nelle maschere facciali. Nanofibre contenenti TiO2 nanoparticelle sono state prodotte per creare filtri antimicrobici, anche in combinazione con l’argento e grafene. Rivestimenti di TiO2 sono state applicate nanoparticelle su tessuto di cotone per migliorare le proprietà autopulenti e antibatteriche[…]

Nel loro recente articolo di opinione, Palmeiri et al. mettono in guardia per le possibili conseguenze future causate da un uso scarsamente regolamentato della nanotecnologia nei tessuti applicata per migliorare le prestazioni delle maschere per il viso. Negli esperimenti sugli animali, sono stati segnalati effetti tossici quando TiO2 le particelle sono state inalate, così come quando sono stati ingeriti per via orale. Nel 2017, il comitato di valutazione dei rischi (RAC) dell’Agenzia europea per le sostanze chimiche (ECHA) ha esaminato il potenziale cancerogeno del TiO2 e ha proposto di classificare il biossido di titanio come Carc. 2, H351 (sospetto cancerogeno per l’uomo) per inalazione. Questa classificazione CLP è stato adottato per il biossido di titanio[…]

Lo studio presentato sulle maschere facciali per la popolazione generale dovrebbe essere esteso per valutare i potenziali rischi per la salute associati alla presenza di TiO2 particelle nelle mascherine mediche e dei dispositivi di protezione individuale e conseguente esposizione professionale. (iv) Il destino e i meccanismi di rilascio delle particelle dalle maschere facciali sono attualmente sconosciuti, ad esempio le particelle potrebbero essere rilasciate come particelle singole, come agglomerati, come pezzi di fibre contenenti agglomerati o una combinazione di questi. Gli agglomerati sono sensibili ai cambiamenti nell’ambiente come il pH, la forza ionica, la presenza di proteine e il movimento del mezzo di trasporto e possono disagglomerarsi o agglomerarsi ulteriormente a seconda dell’ambiente. Mentre questo induce un comportamento complesso delle nanoparticelle negli scenari di esposizione e nell’assorbimento e nella biodistribuzione dei tessuti, l’influenza sulla tossicità o sulle risposte biologiche rimane poco conosciuta.

Informazioni chiave sulla tossicità del TiO2 particelle mancanti per la valutazione del rischio: dati sul pericolo (soglia di tossicità per inalazione) del TiO specifico2 le particelle presenti nelle maschere facciali devono essere determinate in uno studio per inalazione robusto e a dosi ripetute con TiO di grado fibroso2 Particelle. Inoltre, sono necessarie maggiori ricerche sulla tossicità e epidemiologiche per valutare il rischio di popolazioni vulnerabili, in particolare i BAMBINI[…]

LEGGI LO STUDIO COMPLETO: Titanium dioxide particles frequently present in face masks intended for general use require regulatory control | Scientific Reports (nature.com)

Iscriviti alla nostra newsletter

Sostienici

Tutti noi di Eventi Avversi News vogliamo che siate sempre aggiornati. La nostra missione non è solo quella di tenere i riflettori accesi, noi vogliamo fornirvi i migliori contenuti. Se apprezzate il nostro lavoro e volete sostenerci, potete farlo con una libera donazione.


eVenti Avversi

Read Previous

Il dirigente assicurativo tedesco della BKK ProVita che ha denunciato l’alto tasso di effetti collaterali del vaccino rivelato dai dati di fatturazione, è stato LICENZIATO

Read Next

Microcoaguli di sangue: la chiave per spiegare i danni vaccinali e curare il LONG COVID 

Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Ads Blocker Rilevato

Abbiamo rilevato che utilizzi adblock. Per proseguire la navigazione, per favore, disabilitalo sul nostro sito. Ci aiuta a mantenere i costi del servizio.

Powered By
Best Wordpress Adblock Detecting Plugin | CHP Adblock