• Dicembre 6, 2022

Assemblea infuocata stamattina dei parlamentari 5 stelle. Sileri alla sbarra. “Non ci rappresenta, stop al green pass”

Sostienici

Tutti noi di Eventi Avversi News vogliamo che siate sempre aggiornati. La nostra missione non è solo quella di tenere i riflettori accesi, noi vogliamo fornirvi i migliori contenuti. Se apprezzate il nostro lavoro e volete sostenerci, potete farlo con una libera donazione.


Tensioni stamattina all’assemblea dei parlamentari cinque stelle.

In molti hanno attaccato il sottosegretario Sileri.

“Lui non ci rappresenta”, è stato detto.

“Il 25 gennaio Sileri ha fatto una affermazione terribile: ‘per tutelare gli italiani renderemo ai non vaccinati la vita difficile’. Non mi riconosco in queste affermazioni, disconosco tante dichiarazioni fatte da Sileri”, ha affermato il senatore M5S Pietro Lorefice.

Attaccato anche il green pass.

“Questa misura non ha fatto aumentare, se non di pochi numeri percentuali, i vaccinati. In compenso ci troviamo più di un milione di persone a casa che hanno diritto allo stipendio”. Così il senatore M5S Mauro Coltorti, presidente della Commissione Trasporti di Palazzo Madama, durante l’assemblea per fare il punto sul certificato verde. “Questa è una misura forzata, uno schiaffo enormeche blocca l’economia e in particolare il turismo… Con la fine dello stato emergenziale devono finire le restrizioni, deve finire tutto”, ha aggiunto.

“Il Green pass non è uno strumento che amo, poteva essere accettabile in un momento significativo dei contagi. Il problema si è verificato quando nel periodo di maggior numero di contagi sono stati fatti interventi precipitosi uno dopo l’altro. Vogliamo prorogare l’emergenza fino a marzo? Va benissimo, ma a marzo deve finire: questa non può essere la normalità”. Così la deputata M5S Federica Dieni, durante l’assemblea. “Siamo in uno stato di diritto dove non si può discriminare, abbiamo creato una tensione sociale infinita. Questa non è una battaglia che si può lasciare alla Lega”, rimarca la vicepresidente del Copasir, dicendosi tra l’altro contraria all’obbligo vaccinale.

“Il Green pass rafforzato è una misura eccessiva. Abbiamo chiesto il ritorno al Green pass base in un ordine del giorno che è stato accolto”, dice la senatrice Loredana Russo durante l’assemblea M5S.

“Visto che la curva dei contagi è in rapida discesa, bisogna cominciare gradualmente, fin da ora, a rallentare le restrizioni senza aspettare la fine dello stato di emergenza, a partire dalla richiesta di Super green pass per lavoro, sport e cultura”, afferma il deputato M5S Davide Serritella.

“Non posso accettare che la linea del M5S la decida il governo. Oggi dobbiamo fare una valutazione su cosa vuole fare da adesso in poi il Movimento 5 Stelle”, afferma la deputata 5 Stelle Patrizia Terzoni. “Il M5S deve iniziare ad avere una linea politica chiara. Fuori dal palazzo dicono che siamo diventati gli zerbini del Pd e di Speranza. Perché Sileri va in tv a difendere la linea di Speranza? Ci vada Speranza a difenderla”, rimarca Terzoni.

Serrittella è il firmatario di un odg, di cui i vertici pentastellati hanno chiesto e ottenuto il ritiro, che puntava all’abolizione del green pass nel primo provvedimento utile. «Andranno fatti allentamenti ma in maniera graduale e proporzionale». Questa la posizione espressa dal capogruppo M5s alla Camera Davide Crippa nel corso della congiunta di deputati e senatori sul Green pass. E a stretto giro anche il leader pentastellato Giuseppe Conte ha stigmatizzato così l’odg sul green pass: «È una posizione singolare, che non corrisponde alla linea fin qui seguita».

Iscriviti alla nostra newsletter

Sostienici

Tutti noi di Eventi Avversi News vogliamo che siate sempre aggiornati. La nostra missione non è solo quella di tenere i riflettori accesi, noi vogliamo fornirvi i migliori contenuti. Se apprezzate il nostro lavoro e volete sostenerci, potete farlo con una libera donazione.


eVenti Avversi

Read Previous

Come i vaccini Covid Pfizer non sono riusciti a soddisfare gli standard di sicurezza dell’India

Read Next

Olimpiadi di Pechino. Momenti terribili anche stamattina 16 febbraio. Un’altra atleta è crollata a terra. Problemi cardiovascolari improvvisi per Irene Cadurish

Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Ads Blocker Rilevato

Abbiamo rilevato che utilizzi adblock. Per proseguire la navigazione, per favore, disabilitalo sul nostro sito. Ci aiuta a mantenere i costi del servizio.

Powered By
Best Wordpress Adblock Detecting Plugin | CHP Adblock