• Maggio 17, 2022

Austria, nasce una nuova figura professionale: il “cacciatore” di non vaccinati

L’Austria ha optato per la vaccinazione obbligatoria da febbraio.

Se non vuoi essere vaccinato in Austria da febbraio 2022, devi aspettarti una multa. Bisogna dunque assicurarsi che anche le sanzioni siano pagate. Questo è il motivo per cui ora si cercano ispettori.

Da febbraio, l’Austria vuole fare sul serio: chiunque abbia più di 14 anni deve essere vaccinato contro il Covid. Lo ha annunciato il governo austriaco la scorsa settimana.

Questo può creare nuovi posti di lavoro, come dimostra l’esempio di Linz. La città ha ben 200.000 abitanti, è la capitale dello stato della provincia dell’Alta Austria e ha il tasso di vaccinazione più basso di tutto il paese. Secondo i dati dei registri delle vaccinazioni elettroniche, solo il 63% dei residenti è doppiamente vaccinato.

Pedinare lo Zechprellern non vaccinato

Linz ora vuole assumere persone per dare la caccia a chi rifiuta i vaccini, come riportato da “heute”. 

Questi ispettori dovranno verificare se i non vaccinati pagano le sanzioni, perché chi non sarà vaccinato, dovrà pagare fino a 3600 euro, l’equivalente di 3740 franchi.

Gli ispettori delle vaccinazioni riceveranno uno stipendio di 2774 euro, l’equivalente di circa 2880 franchi. Lo stipendio verrà pagato 14 volte l’anno.

Il lavoro comprenderà, tra le altre cose, la preparazione di ordini di penalità e l’elaborazione di obiezioni. Nel profilo professionale, è richiesta la maturità completata. Inoltre, i “cacciatori” dovrebbero essere resilienti e con voglia di lavorare. Nello specifico: pronti a fare più straordinari!

Solo i cittadini austriaci potranno candidarsi e naturalmente, i candidati devono essere vaccinati o recuperati.

In Austria la situazione generale relativa al Covid, sembra essere tranquilla al momento. Lunedì, quasi 1800 nuovi casi sono stati segnalati entro 24 ore. Il valore più basso in due mesi. Probabilmente il risultato del lockdown di tre settimane, che si è concluso il 12 dicembre.

Source

Iscriviti alla nostra newsletter

eVenti Avversi

Read Previous

I funzionari americani in Cina sono stati sottoposti a degradanti “tamponi anali” per COVID-19. Scoppia il caso

Read Next

Pfizer-BioNtech. La terza dose non è sufficiente con omicron. Necessaria una quarta dose “adattata”. L’UE opziona 200 milioni di dosi