• Luglio 24, 2024

Bambini killer. I medici: “Alcuni farmaci somministrati ai bambini possono creare l’insorgenza di episodi psicotici”

Sostienici

Tutti noi di Eventi Avversi News vogliamo che siate sempre aggiornati. La nostra missione non è solo quella di tenere i riflettori accesi, noi vogliamo fornirvi i migliori contenuti. Se apprezzate il nostro lavoro e volete sostenerci, potete farlo con una libera donazione.


Un Paese sotto shock per l’omicidio di un bambino di 9 anni da parte di sua sorella di 12.

L’omicidio di un bambino di nove anni da parte di sua sorella, di 12 anni, ha scosso la nazione e ha sollevato una domanda: Cosa trasforma un bambino apparentemente normale in un assassino?

Una bambina dell’Oklahoma ha pugnalato suo fratello tre volte con un coltello da cucina a gennaio, in quello che sembrava essere un attacco non provocato, prima di svegliare la madre e rivelare in lacrime quello che aveva fatto.

I medici hanno avvertito che alcuni farmaci o un disturbo della personalità non diagnosticato possono spingere un bambino a uccidere – e ora è emerso che la ragazza aveva appena smesso di assumere un farmaco per la sindrome ADHD non meglio definito.

Una famiglia distrutta: mamma April Lyda con suo figlio, Zander, su GoFundme, dopo che sua sorella di 12 anni è stata accusata di averlo pugnalato a morte

Il dottor Stuart Fischer, esperto di medicina d’urgenza con sede a New York, ha avvertito che i farmaci possono scatenare nei bambini una “tempesta perfetta” che può provocare cambiamenti nel comportamento, nei casi più estremi rendendo i bambini omicidi o suicidi.

Il terribile caso dell’Oklahoma è riemerso questa settimana con la pubblicazione di un filmato straziante dell’arresto della ragazza e delle conversazioni della madre, April Lyda, con la polizia.

Il filmato mostra la ragazza che scende le scale urlando più volte “mi dispiace” tra singhiozzi soffocati.

Mentre viene ammanettata, la ragazza singhiozza: “Mi dispiace tanto, non so cosa sia successo. È una cosa demoniaca”.

In In un’intervista rilasciata pochi giorni fa, la madre ha rivelato che la ragazza stava assumendo farmaci ADHD poco prima dell’aggressione.

Ha detto che la figlia era stata rimessa in cura dopo essere tornata a scuola. Ma nel giro di un mese, quando ha iniziato a ferirsi le braccia, i medici hanno deciso di toglierle di nuovo i farmaci.

La ragazza si è procurata lesioni sulle braccia nuovamente la sera prima dell’aggressione al fratello Zander, che in quel momento era a letto e cercava di dormire.

Il dottor Fischer ha dichiarato che i farmaci potrebbero aver contribuito a trasformare la bambina in un’ assassina.

Ha detto: “Si passa dal bisogno di un farmaco come questo [farmaci per l’ADHD] a diventare omicida o psicopatico – questo è stato ampiamente documentato da quando i farmaci sono stati usati per la prima volta molti anni fa”.

L’ha descritta come una “tempesta perfetta capace di portare a un cambiamento del comportamento della persona che, in casi estremi, potrebbe diventare “pericoloso o patologico”.

I comuni farmaci per l’ADHD assunti negli Stati Uniti, come l’Adderall, possono causare una serie di effetti collaterali, tra cui psicosi, in cui si perde il contatto con la realtà esterna, sbalzi d’umore, depressione e attacchi di panico.

La sospensione dei farmaci poi, può causare una serie di sintomi di astinenza, che secondo il centro per le dipendenze dell’Orlando Recovery Center includono psicosi, paranoia e allucinazioni.

Il dottore ha inoltre affermato che i farmaci per l’ADHD combinati con altri farmaci, come quelli per l’asma, possono avere interazioni insolite.

I farmaci psichiatrici destinati al trattamento della depressione e dell’ansia, come lo Zoloft e il Prozac, chiamati SSRI, possono talvolta causare pensieri suicidi, allucinazioni e idee omicide.

Anche il prednisone, uno steroide che allevia l’infiammazione polmonare e che aiuta le persone affette da asma grave in caso di attacco, può causare  sbalzi d’umore, psicosi e mania.

Non è stato rivelato se la dodicenne abbia usato di recente altri farmaci, oltre a quelli per l’ADHD.

La signora Lyda ha affermato che la figlia ha iniziato ad avere problemi di comportamento quando “le è stato reinserito un farmaco che aveva sospeso da oltre un anno”.

Allo stesso tempo, la polizia ha riferito che la ragazza aveva una storia di autolesionismo.

Il dottor Fischer ha dichiarato:

“Le persone che assumono prednisone possono diventare molto depresse. Ha un effetto collaterale psicologico. Questa non è una medicina alternativa e non è pensata per essere trattata per problemi psichiatrici.

Si tratta di chimica complicata, di ciò che [il farmaco] sta facendo. Non può avere solo effetti positivi. È inconcepibile che una medicina così importante come quella per l’asma abbia solo effetti positivi”.

In un caso di studio del 2003 pubblicato sulla rivista  Canadian Child and Adolescent Psychiatry Review, i ricercatori di Terranova, in Canada, hanno riferito di un bambino di otto anni che stava assumendo corticosteroidi per l’asma e ha iniziato a manifestare allucinazioni e deliri.

Tra queste, disturbi visivi come la visione di donne che ballavano con gonne d’erba e l’affermazione che “i nasi delle donne sembravano strani”.

Il ragazzo iniziò ad avere manie suicide e disse che avrebbe dovuto servire il diavolo.

Alla fine, il medico di famiglia tolse al ragazzo i corticosteroidi e i suoi deliri e la sua paranoia si dissolsero.

In un precedente caso di assassino di bambini, un ragazzo di 12 anni è stato ucciso con un colpo di pistola in una casa abbandonata a Jackson, nel Mississippi, dopo che, secondo quanto dichiarato, aveva litigato con un altro ragazzo per una pistola. I testimoni hanno raccontato che durante la colluttazione era partito un colpo.

Il dottor Fischer ha anche suggerito che un disturbo della personalità, precedentemente nascosto, potrebbe spingere un bambino a diventare improvvisamente un assassino.

Ha detto: “Qualcosa ha innescato [il cambiamento d’umore]. In questo caso, potrebbe essere che il prednisone sia la goccia che ha fatto traboccare il vaso. Una persona che ha un disturbo di fondo potrebbe arrivare al limite”.

Alla domanda su quale disturbo potrebbe essere, ha risposto: “Potrebbe essere una paranoia. Una paranoia di solito si riferisce a quando non c’è un pericolo presente, ma qualcuno percepisce un pericolo che in realtà non c’è. Le paranoie possono dare a una persona un senso di pericolo accentuato, anche se non è presente alcun pericolo, che può portare ad atti di violenza irrazionali”.

Il dottor Fischer ha aggiunto: “Voglio chiarire che potrebbero essere anche altri fattori. Potrebbero avere la meningite, per esempio… questo potrebbe dare origine a un comportamento molto irregolare”.

Milioni, se non miliardi, di bambini sono cresciuti senza questo farmaco nel corso della storia umana.

“Questo è un caso che può farci riflettere sul potere scatenato da questi farmaci e, in secondo luogo, su come studiarli”.

Questo è il secondo omicidio nella città di Tulsa quest’anno, ha dichiarato l’Unità di crisi infantile della polizia di Tulsa.

Il capo della polizia di Tulsa, Franklin, ha twittato: Tutti gli omicidi sono tragici, ma il secondo omicidio del 2023 a Tulsa mostra un problema sociale definitivo. La domanda è: come affronta la società un bambino che uccide un altro bambino?”.

La signora Lyda ha raccolto fondi su GoFundMe per potersi permettere il trasferimento. Ha detto che sua figlia era un’adolescente “normale” che non l’aveva mai “sgridata” fino a quando non ha ripreso a prendere un farmaco non specificato che aveva smesso di prendere da un anno.

“Erano bravi bambini… sono stati cresciuti come bambini timorati di Dio e non hanno mai avuto problemi comportamentali fino a quando non ha ripreso un farmaco che aveva smesso di prendere da oltre un anno”, ha dichiarato.

Il movente non è stato reso noto, ma la ragazza sta ricevendo un trattamento sanitario non specificato per un periodo di tempo non precisato.

SOURCE

Iscriviti alla nostra newsletter

Sostienici

Tutti noi di Eventi Avversi News vogliamo che siate sempre aggiornati. La nostra missione non è solo quella di tenere i riflettori accesi, noi vogliamo fornirvi i migliori contenuti. Se apprezzate il nostro lavoro e volete sostenerci, potete farlo con una libera donazione.


eVenti Avversi

Read Previous

L’UE approva il primo vaccno contro il virus respiratorio sinciziale RSV

Read Next

Aumento inquietante dei problemi cognitivi nel 2023

Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Ads Blocker Rilevato

Abbiamo rilevato che utilizzi adblock. Per proseguire la navigazione, per favore, disabilitalo sul nostro sito. Ci aiuta a mantenere i costi del servizio.

Powered By
100% Free SEO Tools - Tool Kits PRO