• Maggio 19, 2022

Confermati due nuovi casi di vaiolo delle scimmie a Londra

Due casi di vaiolo delle scimmie sono stati confermati nel Regno Unito e le infezioni non sono collegate a un caso precedente segnalato all’inizio del mese.

La coppia infetta fa parte della stessa famiglia e uno dei due sta ricevendo cure presso l’unità di esperti in malattie infettive del St Mary’s Hospital di Londra.

L’altro familiare è in isolamento e attualmente non richiede cure ospedaliere, ha riferito l’UKHSA.

I funzionari sanitari hanno dichiarato che stanno indagando per scoprire dove e come questi ultimi casi di vaiolo delle scimmie abbiano potuto contrarre l’ infezione.

Cos’è il vaiolo delle scimmie?

Il vaiolo delle scimmie è una rara infezione virale, che non si diffonde facilmente tra le persone. I sintomi iniziali includono febbre, mal di testa, dolori muscolari, mal di schiena, linfonodi ingrossati, brividi e stanchezza.

Può anche svilupparsi un’eruzione cutanea, di solito inizia sul viso prima di diffondersi ad altre parti del corpo. Alla fine forma una crosta che cade.

La maggior parte delle persone guarisce entro poche settimane, ma in alcuni individui possono verificarsi gravi malattie.


Colin Brown, direttore delle infezioni cliniche ed emergenti presso l’UKHSA, ha dichiarato: “Abbiamo confermato due nuovi casi di vaiolo delle scimmie in Inghilterra che non sono collegati al caso annunciato il 7 maggio.

“Mentre le indagini rimangono in corso per determinare la fonte dell’infezione, è importante sottolineare che non si diffonde facilmente tra le persone e richiede uno stretto contatto personale con una persona sintomatica infetta. Il rischio complessivo per il grande pubblico rimane molto basso.

“Stiamo contattando potenziali amici, familiari o contatti nella comunità. Stiamo anche lavorando con il NHS per raggiungere eventuali contatti sanitari che hanno avuto stretti contatti con i casi prima della conferma della loro infezione, per valutarli come necessario e fornire consigli”.

Le persone che potrebbero essere state in stretto contatto con entrambi i casi vengono contattate e ricevono informazioni e consigli sulla salute, ha detto l’UKHSA.

Le il primo caso britannico di vaiolo delle scimmie è stato registrato nel settembre 2018 – si credeva anche che l’individuo avesse contratto l’infezione in Nigeria.

Source

eVenti Avversi

Read Previous

Taiwan: DISASTRO grazie alle misure più severe e all’alto tasso di vaccinazione

Read Next

IMPORTANTE – Obbligo vaccinale illegittimo. Stipendi arretrati per 34 docenti trevigiani e richiesta del danno morale. IL TESTO INTEGRALE DELLA SENTENZA DEL TRIBUNALE DI TREVISO