• Febbraio 9, 2023

Denunciato dall’Avvocatura Infermieri il Direttore Sanitario Asl Bari. Ha scritto sui sanitari non vaccinati: “siamo dinanzi a sciamani e non a professionisti” – IL TESTO INTEGRALE DELLA DENUNCIA

Sostienici

Tutti noi di Eventi Avversi News vogliamo che siate sempre aggiornati. La nostra missione non è solo quella di tenere i riflettori accesi, noi vogliamo fornirvi i migliori contenuti. Se apprezzate il nostro lavoro e volete sostenerci, potete farlo con una libera donazione.


E’ stato denunciato nelle scorse ore il direttore sanitario Asl Bari Donato Sivo detto Danny dall’Associazione Avvocatura degli Infermieri (AADI).

Si legge sul sito AADI: “Nelle sue deliranti esternazioni, che troverete tutte nella denuncia pubblicata in fondo alla pagina, tra le altre minacce, afferma che i no vax vanno fermati perchè sono pericolosi per i pazienti e che bisogna identificarli magari con un segno apposto sulla divisa così da emarginarli.

Il medico minaccia anche di dichiararli inidonei al lavoro perché possono uccidere i pazienti”.

Nella denuncia vengono citate alcune affermazioni riscontrate dall’Avvocatura Infermieri sulla pagina social del dirigente medico barese:

“1. chi non possiede il green pass attenta alla salute pubblica ed è ignorante;

2. sono abituato a fascisti e populisti no vax ma devo dire che il numero di cretini di sinistra contro il green pass e l’idolatranti l’individualismo è stupefacente;

3. la medicina alternativa e i prodotti omeopatici sono cazzate e ci stupiamo dei no vax? E’ per questo che possiamo affermare che i no vax altro non sono che il prodotto finale della cattiva scienza;

4. la medicina alternativa è una setta di adepti disposti a pagare per acqua e zucchero al posto di un farmaco sperimentato. Del resto, quasi tutte le religioni e le culture hanno rituali di purificazione, astinenza, digiuno, per lo più intrisi di superstizione e di ignoranza anche quando a farlo sono borghesi annoiati e naturalmente individualisti quali quelli che scorgo nei cortei no vax;

5. dipendente che si infetta in mensa per la presenza di un no vax positivo è responsabilità per legge del datore di lavoro ed è un infortunio professionale con possibili esiti mortali che porterebbe alla condanna del datore di lavoro”.

Oltre alla passione per i social, Danny Sivo, ex segretario di Rifondazione Comunista per la città di Bari, si è esibito con una rock band insieme all’ex assessore regionale alla sanità Pierluigi Lopalco.

Tra le esibizioni, i quotidiani riportano quella del giugno 2020 davanti all’ospedale San Paolo di Bari.

La rock band, chiamata The Sound of Garage , è composta proprio da Danny Sivo (voce e chitarra), dal direttore generale della Asl di Bari Antonio Sanguedolce (alla chitarra), da Fabio Farina (alla batteria) e Max Sivo (al basso) e, per l’occasione, si sono esibiti insieme all’ex assessore Lopalco (alla chitarra ritmica) e ad un altro medico noto per essersi candidato alle scorse elezioni regionali a sostegno di Michele Emiliano, Felice Spaccavento, alla tastiera.

Inoltre, come riporta la testata locale Quinto Potere, Danny Sivo, in una riunione alla presenza dell’ex dirigente delle Protezione Civile Mario Lerario, arrestato lo scorso dicembre con una busta di 10mila euro (leggi nostro articolo “Il capo della campagna vaccinale in Puglia Mario Lerario arrestato per corruzione con 10mila euro in una busta”), parla della presenza nell’ufficio di “cimici” per intercettazioni in ambito giudiziario .

Si legge, nell’articolo, di una riunione lo scorso 3 settembre 2021 tra Danny Sivo, l’ex capo della Protezione Civile pugliese, Mario Lerario, e Nico Lorusso, giornalista redattore del servizio stampa della Giunta regionale pugliese, indagato per concorso in rivelazione e utilizzazione di segreto d’ufficio e favoreggiamento personale.

Di seguito le intercettazioni riportate da Quinto Potere:

“Quattro, quattro ti assicuro io che sono quattro“, è la frase detta da Lorusso e ripetuta ridendo da Danny Sivo, alla presenza di Mario Lerario, mentre si parla dell’istallazione dei microfoni negli ambienti della Regione Puglia.

“Che ti posso dire, giusto, sono attività che diciamo i corpi dello Stato…“, continua il direttore sanitario dell’Asl di Bari prima di essere interrotto dagli altri due.

“Non ho capito in quale altra stanza le hanno messe, perché il decreto riguardava altre due stanze. Stanno qua sicuramente da qualche parte“, si domanda il giornalista Nico Lorusso. “Tipo quel pannello lì, vedi“, suggerisce ridendo Sivo che, raggiunto al telefono, ha dichiarato di non saperne nulla”.

Da ultimo, due giorni fa, Sivo ha pubblicato il seguente post su Facebook scrivendo dei sanitari “siamo dinanzi a sciamani e non a professionisti” e facendo scattare la denuncia da parte dell’AADI.

“TORNANO I NO VAX IN CORSIA?

Non mi preoccupa più tanto il rischio infettivo COVID poiché a quasi tre anni oramai più o meno tutti abbiamo avuto a che fare se non con il vaccino certamente con il virus.

Mi preoccupa tantissimo, invece, che persone che non credano ai vaccini possano esercitare la professione sanitaria di medico o infermiere poiché significa che siamo dinnanzi a sciamani e non a professionisti; insomma io da un no vax al massimo mi farei raccontare barzellette ma non impostare una terapia o farmi formulare una diagnosi.

Sul loro ritorno in corsia ricordo che il Governo può togliere l’obbligo ma le norme sulla sicurezza nei luoghi di lavoro impongono la non idoneità per i non vaccinati nei luoghi a rischio; tecnicamente, pertanto, non sono idonei alla mansione anche perché costoro, generalmente, si oppongono a tutte le vaccinazioni che sono indispensabili nei luoghi di lavoro.

Gente che non si cura della propria salute figuriamoci cosa pensa di quella del prossimo.

Sarò inflessibile”.

Di seguito il link con il testo della denuncia

FONTE

Iscriviti alla nostra newsletter

Sostienici

Tutti noi di Eventi Avversi News vogliamo che siate sempre aggiornati. La nostra missione non è solo quella di tenere i riflettori accesi, noi vogliamo fornirvi i migliori contenuti. Se apprezzate il nostro lavoro e volete sostenerci, potete farlo con una libera donazione.


eVenti Avversi

Read Previous

Puglia, l’ordine degli infermieri annuncia: “Annulleremo la sospensione degli operatori sanitari, seguiamo le direttive statali”. VIDEO

Read Next

29 anni: trovato morto in casa nel giorno del suo compleanno

Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Ads Blocker Rilevato

Abbiamo rilevato che utilizzi adblock. Per proseguire la navigazione, per favore, disabilitalo sul nostro sito. Ci aiuta a mantenere i costi del servizio.

Powered By
Best Wordpress Adblock Detecting Plugin | CHP Adblock