• Dicembre 9, 2022

Documento ESCLUSIVO ASL sui sanitari non vaccinati. Si richiedono obblighi tali da renderli riconoscibili ad utenti e colleghi!

Sostienici

Tutti noi di Eventi Avversi News vogliamo che siate sempre aggiornati. La nostra missione non è solo quella di tenere i riflettori accesi, noi vogliamo fornirvi i migliori contenuti. Se apprezzate il nostro lavoro e volete sostenerci, potete farlo con una libera donazione.


Dopo il documento dell’Ordine dei Medici di Torino pubblicato oggi domenica 20 novembre da La Verità, ne pubblichiamo in esclusiva un altro gravemente lesivo della dignità degli operatori sanitari non vaccinati.

Il documento proviene dalla ASL di Lecce a firma della Dirigenza UOSD (Unità operativa a valenza dipartimentale) con oggetto “D.L. 162/2022 – obbligo di vaccinazione anti SARS-CoV-2 per gli operatori sanitari- Integrazione”.

Si legge nel testo: “Ai fini del reintegro dei lavoratori sanitari sospesi per inadempienza all’obbligo vaccinale anti SARS-CoV-2 e per la ricollocazione dei soggetti esentati dall’obbligo vaccinale, si propone quanto segue.”

– CASO 1 “Lavoratore in regola con lo stato vaccinale”

PROVVEDIMENTI: “Regolare prosecuzione del servizio”

– CASO 2 “Lavoratore non in regola con lo stato vaccinale” o “Lavoratore mai vaccinato ma con pregressa positività”

PROVVEDIMENTI: “Regolare prosecuzione del servizio con utilizzo dei seguenti DPI: FFP2/FFP3, Visiera/occhiali protettivi, Guanti, Camice monouso”

– CASO 3 “Lavoratore mai vaccinato e mai risultato positivo” con “Test sierologico anti-nucleocapside negativo (nessuna infezione naturale silente)”

PROVVEDIMENTI: “Non adibire ad attività di assistenza diretta in aree ad alto rischio COVID secondo il DVR aziendale”.

E’ evidente che queste misure, del tutto destituite di alcun appiglio scientifico, data la notoria diffusione del virus anche da parte dei soggetti in regola con lo stato vaccinale, siano proposte per punire i sanitari non vaccinati con demansionamenti e indumenti riconoscibili a colleghi ed utenti.

Nessun riferimento, inoltre, alle leggi regionali pugliesi che, come ribadito dalla Corte Costituzionale nel 2019, non possono riguardare alcun obbligo vaccinale ma solamente l’accesso in alcuni e limitati reparti a rischio (leggi il nostro articolo “Amati: “Meloni dice scienza ma applica magia. Obbligo v. sia battaglia del PD!”. Ma la sentenza che cita non riguarda l’obbligo v., si riferisce solo all’accesso ad alcuni reparti ospedalieri”).

Stamattina, nell’articolo pubblicato da “La Verità” dal titolo “Parte la schedatura dei medici no vax” si rende pubblica un’iniziativa definita da “piena inquisizione” con l’Ordine dei Medici di Torino che nei giorni scorsi ha inviato ai suoi iscritti una Pec in cui premette che “sta avviando un procedimento istruttorio nei confronti dei sanitari iscritti agli albi professionali che erano risultanti inottemperanza all’obbligo vaccinale… considerati i riflessi deontologici che tale determinazione assume sul rispetto delle regole deontologiche” e pone quattro domande in quanto, precisa l’Omceo della provincia di Torino, “gradiremmo conoscere le motivazioni del suo rifiuto alla vaccinazione, la sua posizione rispetto alle pratiche vaccinali tanto obbligatorie, quanto facoltative, le modalità con cui ha garantito la sicurezza e la prevenzione del contagio nel suo studio, le modalità di aggiornamento del Dvr (Documento valutazione rischio)”.

Di seguito il documento della ASL LECCE

Iscriviti alla nostra newsletter

Sostienici

Tutti noi di Eventi Avversi News vogliamo che siate sempre aggiornati. La nostra missione non è solo quella di tenere i riflettori accesi, noi vogliamo fornirvi i migliori contenuti. Se apprezzate il nostro lavoro e volete sostenerci, potete farlo con una libera donazione.


eVenti Avversi

Read Previous

IMPORTANTE: Un’altra conferma da un case report: “Encefalite necrotizzante multifocale e miocardite dopo V. Pfiz.er”. ESCLUSA l’infezione naturale come causa, leggi perchè

Read Next

Mondiali. Infarto improvviso per il campione del mondo “Il Mago” prima di andare in Qatar. Ricoverato in terapia intensiva

Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Ads Blocker Rilevato

Abbiamo rilevato che utilizzi adblock. Per proseguire la navigazione, per favore, disabilitalo sul nostro sito. Ci aiuta a mantenere i costi del servizio.

Powered By
Best Wordpress Adblock Detecting Plugin | CHP Adblock