• Gennaio 27, 2023

Due ventenni sani e sportivi morti in Italia nelle scorse ore per malore improvviso

Sostienici

Tutti noi di Eventi Avversi News vogliamo che siate sempre aggiornati. La nostra missione non è solo quella di tenere i riflettori accesi, noi vogliamo fornirvi i migliori contenuti. Se apprezzate il nostro lavoro e volete sostenerci, potete farlo con una libera donazione.


L’intera comunità di Malesco (provincia del Verbano-Cusio-Ossola) e di tutta la Valle Vigezzo è sconvolta per la morte di Francesco Gnuva, il 20enne trovato senza vita nella tarda mattinata di oggi, domenica 27 novembre,nella sua abitazione. 

“Era uno sportivo, aveva fatto gare di sci fino allo scorso anno, poi aveva lasciato l’agonismo” racconta il sindaco Enrico Barbazza. Il giovane è stato trovato morto nel letto. Inutili i soccorsi allertati dai famigliari. L’equipe del 118 non ha potuto che constatare il decesso del giovane. Pare che la morte sia sopraggiunta per cause naturali. La salma del 20enne è stata trasportata al castelli di Verbania, dove lunedì verrà eseguita l’autopsia.

Francesco aveva deciso di tentare il concorso per entrare nei Carabinieri Forestali e nei prossimi giorni avrebbe dovuto raggiungere Roma. “Una tragedia per la famiglia e per tutta la nostra comunità” le parole di Barbazza, che nel pomeriggio si è recato dalla famiglia per portare le condoglianze dell’amministrazione e di tutto il paese. 

Francesco Gnuva lascia papà, mamma, due fratelli e una sorella.

Un secondo giovane è morto in mattinata. Un giovane campobassano di 29 anni è stato rinvenuto morto dalla moglie. Probabilmente il decesso è avvenuto nel sonno. Al risveglio lei, di fronte alle mancate reazioni del marito e dopo aver provato a svegliarlo inutilmente, ha chiamato il 118.

I sanitari intervenuti hanno fatto il possibile per rianimarlo, Ma non c’è stato niente da fare.. È stata allertata anche la polizia. Trasportato in ospedale, e segnalato il decesso alla Procura, l’autorità giudiziaria vista anche la giovane età ha disposto l’autopsia che sarà eseguita lunedì.

Il sito di informazioni molisano “primonumero.it” sottolinea che si tratta del secondo decesso per infarto improvviso di un giovane della zona in pochi giorni.

Soltanto pochi giorni fa, un altro giovane di 34 anni, di Campobasso, è stato trovato senza vita. Causa del decesso: arresto cardiocircolatorio. Anche nel suo caso non sarebbe stata eseguita alcuna autopsia per tentare di capire il motivo di un ‘infarto’ in un’età così giovane.

Per questo, la procura di Campobasso ha inviato presso l’abitazione del giovane anche la polizia per ascoltare dai familiari come il giovane ha trascorso le ultime ore prima di coricarsi. Forse un malore prima di coricarsi? Un farmaco banale per un’emicrania che può avergli provocato una qualche reazione? Insomma, la magistratura vuole ricostruire e capire il “perchè” di queste morti troppo precoci. E, a tratti, anche inspiegabili.

Sul decesso sono in corso le indagini coordinate dal sostituto procuratore Elisa Sabusco.  Già domani – lunedì 27 novembre – presso l’obitorio dell’ospedale Cardarelli di Campobasso sarà eseguita l’autopsia. Intanto mezza città piange la perdita di questo giovane. In moltissimi lo conoscevano e lo amavano per le sue qualità: generoso, tenero, affettuoso, infinitamente legato a sua moglie e alle sue figlie. Nessuno accetta una morte così improvvisa e inaspettata.

FONTE

FONTE

FONTE

Iscriviti alla nostra newsletter

Sostienici

Tutti noi di Eventi Avversi News vogliamo che siate sempre aggiornati. La nostra missione non è solo quella di tenere i riflettori accesi, noi vogliamo fornirvi i migliori contenuti. Se apprezzate il nostro lavoro e volete sostenerci, potete farlo con una libera donazione.


eVenti Avversi

Read Previous

Mezza Maratona di Milano oggi domenica 27 novembre. Ricoverato in gravissime condizioni corridore 25enne per malore improvviso

Read Next

Malore improvviso ai Mondiali. Calciatore ha vertigini e problemi alla vista e viene portato in ospedale

Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Ads Blocker Rilevato

Abbiamo rilevato che utilizzi adblock. Per proseguire la navigazione, per favore, disabilitalo sul nostro sito. Ci aiuta a mantenere i costi del servizio.

Powered By
Best Wordpress Adblock Detecting Plugin | CHP Adblock