• Novembre 27, 2022

E’ morta improvvisamente 7 minuti dopo la quarta dose durante l’attesa post richiamo. Dramma in farmacia e figlia sotto shock. Il Dipartimento sanitario nega la correlazione

E’ morta mercoledì 14 settembre mentre, all’ora di pranzo, era seduta in farmacia pochi minuti dopo aver ricevuto la quarta dose.

Giovedì, Stephanie Foster ha detto all’emittente canadese SASKTODAY.ca che sua madre Carol Pearce era andata a trovarla a casa sua la mattina del 14 settembre nella città di Saskatoon fino all’ora del suo appuntamento.

“Lei, io e sua nipote ridevamo e ci divertivamo”, ha detto Foster a SASKTODAY.ca. “La nostra ultima volta insieme. Mia madre ha lasciato la mia casa con un aspetto fantastico, stava benissimo!”.

Pearce ha lasciato casa della figlia e si è recata in farmacia per la sua dose di richiamo e quella sarebbe stata l’ultima volta che sua figlia e sua nipote l’avrebbero vista.

“Mi ha scritto alle 12:31 e ha detto che stava trascorrendo i suoi 15 minuti di attesa dopo l’iniezione”, ha detto Foster. “Alle 12:38 era priva di sensi, collassata in farmacia”.

SASKTODAY.ca ha rintracciato un testimone dell’evento e ha raccontato ciò che ha sentito e visto. Abbiamo deciso di lasciare che la testimone rimanga anonima e di chiamarla Heather perché teme di perdere il lavoro. 

Heather ha detto a SASKTODAY.ca che era nel negozio quando ha sentito urlare e piangere.

“La gente ha iniziato a urlare”, ha detto.

“La gente piangeva, quasi tutti quelli che lavoravano lì piangevano, erano impazziti”, ha detto Heather a SASKTODAY.ca.

“Dicevano nella farmacia che erano passati circa sette minuti dalla somministrazione della quarta dose”, ha detto Heather.

L’arrivo dell’ambulanza è stato tempestivo”, ha aggiunto.

Giovedì 15 settembre un portavoce di Saskatchewan Health ha detto a SASKTODAY.ca che la morte di Pearce è stata causata da cause naturali.

“Il medico legale della provincia di Saskatchewan ha indagato su questo caso e ha stabilito che la persona è morta per cause naturali”, ha detto giovedì in un’e-mail Dale Hunter, consulente per le comunicazioni del Ministero della Salute del Saskatchewan.

Foster, tuttavia, non è d’accordo.              

“Non credo che ciò sia stato causato da cause naturali. Mia madre non aveva problemi di salute. Credo che se non avesse ricevuto la vaccinazione contro il Covid, oggi sarebbe qui con noi!

“Se n’è andata per il suo appuntamento felice ed energica”, ha detto Foster.

Foster ha aggiunto che il dottore ha informato la famiglia Pearce che “è morta prima di cadere a terra” nella farmacia.

Foster e Pearce hanno ricevuto tutte le vaccinazioni COVID-19 richieste. Stephanie Foster ha pubblicato una foto nel luglio 2021, scrivendo che era “bloccata al covid” e che era completamente vaccinata.

Hunter ha detto a SASKTODAY.ca che al 18 settembre ci sono stati zero decessi a causa delle vaccinazioni riportate nel Saskatchewan.

“In caso di reazione a qualsiasi vaccino, si consiglia ai residenti di parlare con il proprio medico di assistenza sanitaria di base o di chiamare il 9-1-1 in caso di emergenza”, ha affermato Hunter.

Fiori, orsacchiotti e biglietti di condoglianze sono stati posti davanti alla farmacia dove è morta Carol Pearce.

Una veglia per la famiglia Pearce si terrà sabato 24 settembre da mezzogiorno alle 16 davanti alla farmacia di Saskatoon. Mark Friesen, il candidato ufficiale del Buffalo Party per le elezioni suppletive di Saskatoon-Meewasin, parlerà alla veglia intorno all’1:30.

Nadine Wilson, parlamentare di Saskatchewan Rivers, ha invitato il governo provinciale ad aprire un’indagine pubblica indipendente su tutti gli aspetti della gestione del Covid-19 in questa provincia.

Wilson ha detto di essere “sbalordita” dal recente report pubblicato in alcuni siti secondo cui non ci sono state morti registrate dal governo relative al vaccino COVID in Saskatchewan.

“Ci sono sette decessi correlati al vaccino segnalati secondo le informazioni dell’Autorità sanitaria del Saskatchewan (SHA) che ho pubblicato sul mio sito Web il 23 agosto”. ha detto Wilson. “In quel rapporto sono documentate 1.229 reazioni avverse, molte delle quali pericolose per la vita come anafilassi, miocardite, pericardite e una miriade di altre. Altrettanto scioccante, in molti casi, i pazienti erano ancora nei programmi per ulteriori booster anche dopo le loro reazioni. Questo non è lo standard che abbiamo consentito per nessun altro vaccino nella storia.

“C’è una disconnessione tra il governo e l’Autorità sanitaria del Saskatchewan?” si domanda Wilson: “O stanno intenzionalmente cercando di nascondere le informazioni che il pubblico ha il diritto di conoscere? È dovere del governo assicurarsi che i cittadini sappiano quali sono i veri rischi. Promuovere questi vaccini come “sicuri ed efficaci” mentre le persone stanno male e quindi soffrono di condizioni che alterano la vita è nella migliore delle ipotesi falso e potenzialmente criminale”.

FONTE

Iscriviti alla nostra newsletter

eVenti Avversi

Read Previous

Sentenza a Taranto – Nuovo risarcimento per operatrice sanitaria sospesa. Riammessa in servizio con pagamento di arretrati e contributi

Read Next

Crolla dopo un anno la legge sull’obbligo a New York! Nessun poliziotto potrà essere sospeso se non vaccinato. Sentenza della Corte Suprema di Manhattan di venerdì 23 settembre