• Giugno 5, 2023

E’ successo di nuovo in volo! In soccorso un passeggero sanitario con la 10 di Messi

Sostienici

Tutti noi di Eventi Avversi News vogliamo che siate sempre aggiornati. La nostra missione non è solo quella di tenere i riflettori accesi, noi vogliamo fornirvi i migliori contenuti. Se apprezzate il nostro lavoro e volete sostenerci, potete farlo con una libera donazione.


“Un dottore, per favore!”, l’ennesima richiesta disperata, questa volta venerdì 9 dicembre sul volo Buenos Aires- Posadas, città capoluogo della provincia argentina di Misiones, nel nord del Paese.

Quando il personale di volo è accorso in aiuto della persona colpita da infarto improvviso, si sono imbattuti in una situazione più grave del previsto e hanno subito cominciato a chiedere se ci fosse un medico e “per opera e grazia di Dio, è apparso un sanitario” di una clinica del centro di Posadas, che si è preso cura e ha stabilizzato l’uomo scompensato (di nazionalità cilena) e non appena l’aereo è atterrato all’aeroporto, un’ambulanza lo ha indirizzato ad un centro di cura per ulteriori studi.
Con un applauso permanente, i passeggeri del volo Aerolíneas Argentinas, arrivato questo venerdì a Posadas, hanno espresso la loro ammirazione e gratitudine al medico passeggero.

Con indosso la maglia della Nazionale e il numero 10 sulla schiena, il professionista (che ha chiesto di non rivelare la sua identità perché “qualsiasi collega farebbe lo stesso“) ha risposto alla chiamata dell’altoparlante del personale di bordo.
Siamo decollati sotto la pioggia e poi abbiamo avuto delle turbolenze, tutti i passeggeri erano molto nervosi e sull’orlo del panico. Una persona è corsa a chiedere aiuto perché quest’uomo aveva avuto un infarto e la cosa peggiore è che il protocollo richiede che nessuno si tolga le cinture di sicurezza fino a quando l’aereo non sia stabilizzato… e questo ha generato ancora più angoscia perché non abbiamo potuto assisterlo subito”, ha precisato il medico. Infine, quando è arrivato dal paziente. ha visto che “aveva un quadro compatibile con un infarto che chiamiamo sindrome coronarica acuta”.

Con l’assistenza dell’equipaggio e “grazie al fatto che l’aereo disponeva di tutti gli strumenti (compreso un defibrillatore cardioverter e l’ossigeno), siccome il paziente aveva una saturazione del 78%, gli è stato somministrato ossigeno e lo abbiamo trattato con alcuni farmaci specifici per l’infarto… e gradualmente il dolore al petto si è attenuato e si è stabilizzato”, ha concluso il medico che vestiva la maglietta di Messi.

FONTE

Iscriviti alla nostra newsletter

Sostienici

Tutti noi di Eventi Avversi News vogliamo che siate sempre aggiornati. La nostra missione non è solo quella di tenere i riflettori accesi, noi vogliamo fornirvi i migliori contenuti. Se apprezzate il nostro lavoro e volete sostenerci, potete farlo con una libera donazione.


eVenti Avversi

Read Previous

Durissimo intervento in Senato: “State ignorando 140.000 persone rovinate!”. Un discorso che ammutolisce i parlamentari. Il VIDEO

Read Next

Lutto nel mondo del ciclismo. Aveva partecipato a sette Tour De France

Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Ads Blocker Rilevato

Abbiamo rilevato che utilizzi adblock. Per proseguire la navigazione, per favore, disabilitalo sul nostro sito. Ci aiuta a mantenere i costi del servizio.

Powered By
100% Free SEO Tools - Tool Kits PRO