• Maggio 19, 2022

Facebook mette al bando il partito politico polacco per “dannosa disinformazione” su COVID-19

Konfederacja aveva oltre 670.000 seguaci.

Mercoledì, Facebook ha rimosso l’account di Konfederacja (Confederazione), un partito politico polacco, per aver violato diverse politiche, tra cui le politiche sulla “disinformazione” COVID-19.

L’account di Konfederacja aveva circa 670.000 follower, era molto più seguito dei principali partiti politici del paese, il governo Diritto e Giustizia (PiS) e il partito di opposizione Piattaforma Civica (KO).

In una dichiarazione, un portavoce di Facebook Meta ha dichiarato: “Crediamo nel dare voce alle persone, ma vogliamo anche mantenere tutti coloro che usano Facebook al sicuro”.

“Abbiamo rimosso la pagina Facebook di Konfederacja per aver pubblicato ripetutamente contenuti che violano i nostri standard della Community, in particolare le nostre politiche di disinformazione e incitamento all’odio COVID-19“, ha aggiunto il portavoce.

Konfederacja è stata fondata nel 2018 e ha 11 deputati. Il leader del partito, Krzysztof Bosak, ha definito il divieto “assurdo” dicendo che non ci sia “alcuna giustificazione”.

Il massimo funzionario polacco della tecnologia digitale Janusz Cieszynski ha affermato che le piattaforme online dovrebbero consentire “punti di vista diversi”. Ha aggiunto di essere d’accordo sul fatto che le piattaforme online dovrebbero proteggere gli utenti dalla disinformazione, “ma questo è molto diverso dal bloccare un partito politico legittimo che non pubblica tali contenuti”.

Source

Iscriviti alla nostra newsletter

eVenti Avversi

Read Previous

Un’altra tennista, la ceca Voracova detenuta con Djokovic nei campi Covid australiani

Read Next

4 morti nella fascia di età 15-18 anni a causa dei vaccini