• Giugno 17, 2024

I CDC mettono una taglia da 1 MILIONE DI DOLLARI sulla testa dei no vax

Sostienici

Tutti noi di Eventi Avversi News vogliamo che siate sempre aggiornati. La nostra missione non è solo quella di tenere i riflettori accesi, noi vogliamo fornirvi i migliori contenuti. Se apprezzate il nostro lavoro e volete sostenerci, potete farlo con una libera donazione.


L’amministrazione Biden sta stanziando 1 milione di dollari in sovvenzioni per la ricerca su come la “disinformazione sui vaccini” trovata sui social media possa influenzare la fiducia delle persone nei confronti dei vaccini.

Il Dipartimento della Salute e dei Servizi Umani ha annunciato giovedì l’opportunità di sovvenzione, “Sviluppare uno strumento di salute pubblica per prevedere la viralità delle narrazioni sulla disinformazione sui vaccini“, e invierà i fondi a un unico richiedente il prossimo anno. Il beneficiario utilizzerà i fondi per sviluppare un modello di previsione che mira a identificare la potenziale disinformazione sui vaccini e il modo in cui influenzerà le persone quando si diffonderà sui social media.

Lo scopo di questo avviso di opportunità di finanziamento è quello di sostenere la ricerca per sviluppare un modello di previsione predittiva che identifichi narrazioni di disinformazione nuove o riemergenti che probabilmente si diffonderanno ampiamente e avranno un alto potenziale di impatto sulla fiducia nei vaccini”, si legge nella descrizione della sovvenzione. “Le informazioni ricavate da questo modello saranno poi utilizzate per sviluppare uno strumento che le agenzie di sanità pubblica potrebbero utilizzare per prevedere le tendenze della disinformazione nelle popolazioni servite“.

Infine, i ricercatori valuteranno le capacità predittive dello strumento sia su future narrazioni di disinformazione sui social media sia su eventi del mondo reale“.

Tra i candidati ammissibili ci sono sia gruppi governativi che privati.

La sovvenzione è gestita dai CDC, da sempre impegnati nella lotta alla disinformazione. Il CDC è coordinato con Facebook, Twitter e Google per contrastare i contenuti online che ritiene siano disinformativi.

Questo include incontri regolari con le aziende e scambi di e-mail con i post esatti dei social media che l’agenzia ritiene di dover monitorare.

Secondo il sito web grants.gov, il Dipartimento della Salute e dei Servizi Umani degli Stati Uniti (HHS) e i Centri per il Controllo e la Prevenzione delle Malattie (CDC) accetteranno domande di sovvenzione fino al 6 gennaio 2023 per la ricerca:

” … per sviluppare un modello di previsione predittiva che identifichi narrazioni di disinformazione nuove o riemergenti che probabilmente si diffonderanno ampiamente e avranno un alto potenziale di impatto sulla fiducia nei vaccini“.

Un singolo candidato riceverà un premio che va dai 400.000 ai 500.000 dollari per sviluppare “un modello di previsione che mira a identificare la potenziale disinformazione sui vaccini.

Non è ancora chiaro come il modello proposto dall’HHS-CDC determinerà ciò che costituisce “disinformazione”, ma secondo JustTheNews, il CDC ha segnalato che “le informazioni ricavate dal programma saranno in ultima analisi utilizzate per continuare i tentativi federali di confondere e smontare le ricerche e le opinioni indipendenti che divergono dalle narrazioni approvate“.


Se il CDC possa arrogarsi il compito di cercare di prevedere futuri “crimini di opinione” o come hanno fatto in passato, sfruttare il proprio potere per scagliare le BigTech contro la popolazione…questo resta tutto da vedere.

SOURCE

SOURCE

Iscriviti alla nostra newsletter

Sostienici

Tutti noi di Eventi Avversi News vogliamo che siate sempre aggiornati. La nostra missione non è solo quella di tenere i riflettori accesi, noi vogliamo fornirvi i migliori contenuti. Se apprezzate il nostro lavoro e volete sostenerci, potete farlo con una libera donazione.


eVenti Avversi

Read Previous

Un cancro fulminante non le ha lasciato scampo. Muore l’attrice Kirstie Alley

Read Next

25enne trasportata in arresto cardiaco al pronto soccorso del San Raffaele. E’ grave

Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Ads Blocker Rilevato

Abbiamo rilevato che utilizzi adblock. Per proseguire la navigazione, per favore, disabilitalo sul nostro sito. Ci aiuta a mantenere i costi del servizio.

Powered By
Best Wordpress Adblock Detecting Plugin | CHP Adblock