• Gennaio 27, 2023

I vaccini COVID dovevano essere un “miracolo moderno”. Poi cos’è successo?

Sostienici

Tutti noi di Eventi Avversi News vogliamo che siate sempre aggiornati. La nostra missione non è solo quella di tenere i riflettori accesi, noi vogliamo fornirvi i migliori contenuti. Se apprezzate il nostro lavoro e volete sostenerci, potete farlo con una libera donazione.


I dati COVID non mostrano alcuna differenza percepibile tra i paesi che hanno utilizzato i vaccini mRNA e quelli che non lo hanno fatto.

(Il Dossier) Con il lancio iniziale della “cura per COVID-19”, gli “esperti” ci hanno assicurato che questi vaccini a mRNA – una piattaforma unica nel suo genere sviluppata e distribuita alle masse da Pfizer-BioNTech e Moderna – fossero simili a una cura miracolosa.

“Esperti di salute pubblica” sotto forma di burocrati e accademici della sanità governativa, oltre a un elenco completo di stenografi della stampa aziendale, hanno acclamato gli Stati Uniti e le nazioni occidentali che si muovevano per la prima volta verso una tecnologia di gran lunga superiore ai vaccini del passato. “Nessuna preoccupazione, la cura è qui e il miracolo dell’mRNA ci salverà dalla disperazione della pandemia di COVID-19”.

Tutti hanno l’hanno celebrata, ancor prima che questa tecnologia appena testata e nuova fosse testata tra le braccia delle masse. Sono stati creati straordinari video infografici per evidenziare come esattamente questa tecnologia rivoluzionaria, un “miracolo moderno”, avrebbe attaccato e distrutto il virus, rendendolo impotente nel diffondersi tra le popolazioni vaccinate con mRNA.

La narrativa della superiorità dell’mRNA continua ancora oggi. Alla fine del 2021, Time Magazine ha onorato i “pionieri dei vaccini” dietro la piattaforma mRNA come “Eroi dell’anno” .

Per Pfizer, BioNTech e Moderna, questo elogio implacabile e la stampa servile, sono stati incredibilmente redditizi. Gli ordini di mRNA da parte dei clienti governativi sono stati strabilianti, con i paesi che hanno acquistato in anticipo anni di forniture, portando a entrate e profitti record. Tutti avevano bisogno di accedere a questa “cura miracolosa” e i governi erano disposti a pagare un sacco di soldi per le forniture.

Secondo tutte le previsioni, questi vaccini a mRNA avrebbero dovuto rappresentare un rivoluzionario punto di svolta. Sicuramente, i dati lo avrebbero confermato in modo enfatico.

Bene, ora siamo a più di un anno dall’implementazione della “cura miracolosa” e i paesi che hanno acquistato vaccini a mRNA in massa non possono dimostrare alcuna differenza percepibile dalle nazioni che hanno deciso di non accogliere le miracolose cure a mRNA.

Non ha fornito quelle qualità sterilizzanti tanto propagandate dai CEO di Big Pharma.

E primo su tutti…Israele, che ha guidato il dispiegamento più veloce e massivo di vaccinazioni a mRNA, sta ora somministrando una 4a dose pur riscontrando attualmente il più alto tasso di casi di COVID-19 al mondo.

Ci sarebbe da ridere.

Iscriviti alla nostra newsletter

Sostienici

Tutti noi di Eventi Avversi News vogliamo che siate sempre aggiornati. La nostra missione non è solo quella di tenere i riflettori accesi, noi vogliamo fornirvi i migliori contenuti. Se apprezzate il nostro lavoro e volete sostenerci, potete farlo con una libera donazione.


eVenti Avversi

Read Previous

Il vaccino Covid Pfizer-BioNTech per i bambini sotto i 5 anni disponibile entro la fine di febbraio. Si parte con la doppia (inutile) dose

Read Next

I giudici sollevano dubbi sull’obbligo vaccinale con la nuova variante

Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Ads Blocker Rilevato

Abbiamo rilevato che utilizzi adblock. Per proseguire la navigazione, per favore, disabilitalo sul nostro sito. Ci aiuta a mantenere i costi del servizio.

Powered By
Best Wordpress Adblock Detecting Plugin | CHP Adblock