• Agosto 16, 2022

I vaccini diventano fattori di RISCHIO: i direttori finanziari di Pfizer e Moderna si DIMETTONO

Non solo BioNTech ha dovuto sottolineare nel suo rapporto annuale i rischi che il proprio vaccino Covid comporta per l’azienda, Pfizer spiega anche che le nuove scoperte sui problemi di sicurezza e la scarsa efficacia del vaccino Comirnaty possono portare a enormi perdite finanziarie:

I nostri ricavi futuri derivanti dalla vendita del nostro vaccino COVID-19 dipendono da numerosi fattori, tra cui:

  • Concorrenza con altri vaccini COVID-19, compresi quelli con diversi meccanismi d’azione e diverse restrizioni di produzione e distribuzione, anche in base all’efficacia, ai costi, alla facilità di conservazione e distribuzione, all’ampiezza dell’uso approvato, al profilo degli effetti collaterali e alla durata della risposta immunitaria;
  • l’entità della diffusione dell’infezione da COVID-19;
  • la misura in cui un vaccino contro la COVID-19 è ancora necessario al di là dell’attuale pandemia, anche se si tratta di un virus endemico;
  • la durata della risposta immunitaria generata dal nostro vaccino COVID-19, che non è stata ancora dimostrata negli studi clinici;
  • la nostra capacità di ottenere approvazioni normative complete se attualmente disponiamo di permessi di emergenza o permessi equivalenti;
  • la nostra capacità di espandere la nostra base di clienti geografici;
  • le nostre trattative sui prezzi e sulla copertura con agenzie governative, assicuratori sanitari privati e altri pagatori di terze parti a seguito delle nostre vendite iniziali ai governi nazionali;
  • la misura in cui SARS-CoV-2 muta e l’efficacia del nostro vaccino COVID-19 nel prevenire l’infezione da COVID-19 da ceppi mutanti;
  • la capacità dei paesi e delle giurisdizioni di conservare le dosi del nostro vaccino COVID-19 a basse temperature e distribuirle agli utenti finali;
  • il profilo di sicurezza del nostro vaccino COVID-19, compresi se effetti collaterali precedentemente sconosciuti o una maggiore incidenza o gravità di reazioni avverse note rispetto a quelle osservate negli studi clinici sono rilevati nel nostro vaccino COVID-19 con uso diffuso in tutto il mondo dopo l’approvazione;
  • future controversie in materia di proprietà intellettuale relative ai vaccini COVID-19, in particolare laddove tale controversia riguardi il nostro vaccino COVID-19; e
  • le nostre capacità di produzione e distribuzione per il nostro vaccino COVID-19″.

In sintesi: non si può garantire che in futuro una vaccinazione contro Covid-19 sarà ancora necessaria, né che il prodotto abbia un’efficacia e una durata d’azione convincenti, né che il vaccino sia sicuro. 

Lo stesso può essere letto anche nel rapporto annuale di Moderna. La benedizione finanziaria dei controversi vaccini Covid potrebbe volgere rapidamente alla fine – e persino improvvisamente essere invertita dalle richieste di risarcimento danni. Ora, sia in Pfizer che in Moderna, i direttori finanziari che hanno guidato le aziende attraverso la “pandemia” vengono sostituiti.

Sia il CFO di Moderna David Meline che Frank D’Amelio di Pfizer si stanno dimettendo dai loro incarichi. I nuovi CFO (Chief Financial OfficerDirettore finanziario) delle società sono stati entrambi annunciati l’11 aprile a poche ore di distanza: Jorge Gomez per Moderna, mentre il nuovo CFO di Pfizer sarà David Denton. Entrambi assumeranno le loro nuove posizioni a maggio; i loro predecessori fungeranno da consiglieri per il periodo transitorio.

La tempistica è piuttosto interessante: D’Amelio ha annunciato a novembre che si sarebbe ritirato; All’epoca, i prezzi delle azioni di Pfizer avevano ancora il loro massimo storico davanti a loro a dicembre. All’inizio del 2022, il prezzo era poi andato improvvisamente in caduta libera; da allora, non è stato in grado di recuperare a lungo termine. Una gloriosa fine della carriera Pfizer di D’Amelio non è quindi in vista.

Le dimissioni di Meline, d’altra parte, sono diventate pubbliche solo all’inizio di aprile. La sua decisione non sorprende: dopo il massimo storico di settembre, il prezzo di Moderna sta scendendo – anche qui si può vedere una tendenza al ribasso ancora più chiara dall’inizio del 2022. Ciò è probabilmente dovuto anche al fatto che l’azienda ha riscontrato gravi effetti collaterali negli studi clinici del suo nuovo prodotto : un vaccino a mRNA contro l’influenza. A parte il vaccino Covid Spikevax, Moderna non ha ancora un altro valido prodotto sul mercato.

Per BioNTech e Pfizer, il controverso vaccino Covid comporta grandi rischi: se al momento sono ancora nel pieno della benedizione finanziaria che la “pandemia” ha portato alle aziende, tutti i soggetti coinvolti sono consapevoli che l’umore può cambiare rapidamente. Tutti i rapporti delle società all’autorità di vigilanza della borsa (vedi quiqui e qui) riportano i vaccini come fattori di rischio, perché negli studi clinici dei soli preparati di emergenza o approvati condizionatamente, oltre a un’efficacia inadeguata, ulteriori gravi rischi per la sicurezza possono insorgere in qualsiasi momento oltre alla scarsa efficacia. La conseguenza di ciò non è solo un crollo delle entrate dalla mancata vendita dei vaccini: potrebbero essere anche elevate richieste di risarcimento danni e quindi enormi perdite finanziarie. Da quando la FDA americana è stata costretta da un giudice a pubblicare i documenti riservati di approvazione Pfizer, molti investitori si aspettano un grave crollo. Il vaccino Moderna non è in alcun modo migliore rispetto a quello di BioNTech / Pfizer in termini di effetti collaterali.

Quindi non si può escludere che i CFO di Pfizer e Moderna ora lascino i loro posti per sfuggire alla tempesta in arrivo – secondo il motto: “I topi stanno lasciando la nave che affonda”. In ogni caso, comunicare i rischi dei prodotti Covid agli investitori sarà ora compito dei nuovi CFO – oltre ad affrontare le conseguenze di una possibile (e molto probabile) ondata di cause legali…

Source

Iscriviti alla nostra newsletter

eVenti Avversi

Read Previous

Gli scienziati creano un algoritmo per assegnare un’etichetta a ogni PIXEL del mondo, senza la supervisione umana

Read Next

L’alta incidenza di ictus come evento avverso può spiegare perché così tanti problemi oculari, inclusa la cecità