• Maggio 19, 2022

Il Consiglio Mondiale per la Salute rivela il protocollo Detox da proteina Spike

Analisi del Dr. Joseph Mercola

LA STORIA A COLPO D’OCCHIO

  • Se hai avuto il COVID-19 o hai ricevuto un vaccino COVID-19, potresti avere pericolose proteine spike circolanti nel tuo corpo
  • Le proteine Spike possono circolare nel corpo dopo l’infezione o l’iniezione, causando danni a cellule, tessuti e organi
  • Il Consiglio Mondiale per la Salute ha pubblicato una guida alla disintossicazione dalle proteine spike, che fornisce semplici passi che puoi intraprendere per ridurre potenzialmente gli effetti della proteina spike tossica nel tuo corpo
  • Gli inibitori e i neutralizzanti della proteina Spike includono aghi di pino, ivermectina, neem, N-acetilcisteina (NAC) e glutatione.
  • I primi 10 elementi essenziali per la disintossicazione delle proteine spike includono vitamina D, vitamina C, semi di nigella, quercetina, zinco, curcumina, estratto di cardo mariano, NAC, ivermectina e magnesio.

La proteina spike si trova naturalmente in SARS-CoV-2, indipendentemente dalla variante, ma viene anche prodotta nel tuo corpo quando ricevi un vaccino COVID-19. Nella sua forma nativa in SARS-CoV-2, la proteina spike è responsabile delle patologie dell’infezione virale.

Nella sua forma selvaggia è nota per aprire la barriera emato-encefalica, causare danni alle cellule (citotossicità) e, come il Dr. Robert Malone, l’inventore della tecnologia della piattaforma di base del vaccino mRNA e DNA,1 ha detto in un commento su News Voice, “è attiva nel manipolare la biologia delle cellule che rivestono l’interno dei vasi sanguigni – cellule endoteliali vascolari, in parte attraverso la sua interazione con ACE2, che controlla la contrazione nei vasi sanguigni, la pressione sanguigna e altre cose“.2

È stato anche rivelato che la proteina spike da sola è sufficiente a causare infiammazione e danni al sistema vascolare, anche indipendentemente da un virus.3

Ora, il Consiglio Mondiale per la Salute (WCH), una coalizione mondiale di organizzazioni incentrate sulla salute e gruppi della società civile che cercano di ampliare le conoscenze sulla salute pubblica, ha pubblicato una “Guida alla disintossicazione dalle proteine spike“,4 che fornisce semplici istruzioni che puoi intraprendere per ridurre potenzialmente gli effetti della proteina spike tossica. È possibile visualizzare la loro guida completa di rimedi naturali,5 compresi i dosaggi, alla fine di questo articolo.

Perché dovresti prendere in considerazione una disintossicazione da proteine spike?

Le proteine Spike possono circolare nel corpo dopo l’infezione o l’iniezione, causando danni a cellule, tessuti e organi. “La proteina Spike è una proteina letale”, dice in un video il dottor Peter McCullough, internista, cardiologo ed epidemiologo qualificato.6 Può causare infiammazione e coagulazione in qualsiasi tessuto in cui si accumula.7

Ad esempio, lo studio di biodistribuzione di Pfizer, che è stato utilizzato per determinare dove finiscono le sostanze iniettate nel corpo, ha mostrato che la proteina spike COVID da vaccino, si accumula in “concentrazioni piuttosto elevate” nelle ovaie.8

Inoltre, uno studio di biodistribuzione giapponese per il vaccino Pfizer, ha scoperto che le particelle del vaccino si spostano dal sito di iniezione al sangue, dopo di che le proteine spike circolanti sono libere di viaggiare in tutto il corpo, comprese le ovaie, il fegato, i tessuti neurologici e altri organi.9 WCH ha osservato:10

“La proteina spike del virus è stata collegata a eventi avversi, come: coaguli di sangue, nebbia cerebrale, polmonite organizzata e miocardite. Probabilmente è responsabile di molti degli effetti collaterali dei vaccini Covid-19 . Anche se non hai avuto alcun sintomo, sei risultato positivo al Covid-19 o hai avuto effetti collaterali avversi dopo un vaccino, potrebbero esserci ancora proteine spike persistenti all’interno del tuo corpo.

Al fine di eliminarli dopo il vaccino o un’infezione, i medici e i professionisti olistici stanno suggerendo alcune semplici azioni. Si pensa che la pulizia del corpo dalla proteina spike … il più presto possibile dopo un’infezione o un vaccino può proteggere dai danni causati dalle proteine spike rimanenti o circolanti.”

Inibitori e neutralizzanti della proteina Spike

Un gruppo di medici internazionali e professionisti olistici che hanno esperienza nelle cure per il COVID-19 e patologie post-iniezione, hanno fornito opzioni naturali per aiutare a ridurre il carico proteico di spike del corpo.

I seguenti sono inibitori della proteina spike, il che significa che inibiscono il legame della proteina spike alle cellule umane:

Prunella vulgarisAghi di pino
Emodin ·Neem
Estratto di foglie di tarassacoIvermectina

L‘ivermectina, ad esempio, si aggancia al dominio di flessione del recettore spike SARS-CoV-2 collegato ad ACE2, che può interferire con la sua capacità di attaccarsi alla membrana cellulare umana.11 Hanno anche compilato un elenco di neutralizzanti della proteina spike, che la rendono cioè incapace di causare ulteriori danni alle cellule. Ciò include:

N-acetilcisteina (NAC)Glutatione
Tè al finocchioTè all’anice stellato
Tè all’ago di pinoErba di San Giovanni
Foglia di consolida maggioreVitamina C

I composti vegetali nella tabella sopra contengono acido shikimico, che può contrastare la formazione di coaguli di sangue e ridurre alcuni degli effetti tossici della proteina spike. Nattokinase, una forma di soia fermentata, può aiutare inoltre a ridurre l’insorgenza di coaguli di sangue.12

Come proteggere i recettori ACE2 e disintossicare IL-6

La proteina Spike si attacca ai recettori ACE2 delle cellule, compromettendo il normale funzionamento dei recettori. Questo blocco può alterare il funzionamento dei tessuti e potrebbe essere responsabile dell’innesco di malattie autoimmuni o di causare sanguinamento anormale o coagulazione, compresa la trombocitopenia trombotica indotta dal vaccino.

Ivermectina, idrossiclorochina (con zinco), quercetina (con zinco) e fisetina (un flavonoide) sono esempi di sostanze che possono proteggere naturalmente i recettori ACE2.13 L’ivermectina agisce in questo senso legandosi ai recettori ACE2, impedendo alla proteina spike di farlo.14

L’interleuchina 6 (IL-6) è una citochina proinfiammatoria che viene espressa dopo l’iniezione e i livelli aumentano nei soggetti con COVID-19. È per questo motivo che l’Organizzazione Mondiale della Sanità raccomanda gli inibitori IL-6 per le persone gravemente malate di COVID-19.15 Molti inibitori naturali di IL-6, o antinfiammatori, esistono e possono essere utili per coloro che cercano di disintossicarsi dalle iniezioni di COVID-19 o COVID-19:16

Boswellia serrata (incenso)Estratto di foglie di tarassaco
Cumino nero (Nigella sativa)Curcumina
Olio di krill e altri acidi grassiCannella
FisetinaApigenina
QuercetinaResveratrolo
LuteolinaVitamina D3 (con vitamina K)
ZincoMagnesio
Tè al gelsominoSpezie
Foglie di alloroPepe nero
Noce moscataSaggio

Come disintossicarsi da furina e serina proteasi

Per ottenere l’ingresso nelle cellule, SARS-CoV-2 deve prima legarsi a un recettore ACE2 o CD147 sulla cellula. Successivamente, la subunità della proteina spike deve essere proteoliticamente scissa (tagliata). Senza questa scissione proteica, il virus si attaccherebbe semplicemente al recettore e non andrebbe oltre.

“Il sito di furina è il motivo per cui il virus è così trasmissibile e perché invade il cuore, il cervello e i vasi sanguigni”, ha spiegato il dottor Steven Quay, medico e scienziato, in un’audizione della sottocommissione di supervisione e riforma della Camera GOP su Select Coronavirus Crisis.17

L’esistenza di un nuovo sito di scissione della furina su SARS-CoV-2, mentre altri coronavirus non contengono un singolo esempio di un sito di scissione della furina, è una ragione significativa per cui molti credono che SARS-CoV-2 sia stato creato attraverso la ricerca sul guadagno di funzione (GOF) in un laboratorio. Gli inibitori naturali della furina, che prevengono la scissione della proteina spike, possono aiutarti a disintossicarti dalla furina e includono:18

  • Rutina
  • Limonene
  • Baicaleina ·
  • Esperidina

La serina proteasi è un altro enzima che è “responsabile della scissione proteolitica della proteina spike SARS-CoV-2, consentendo la fusione del virus da parte delle cellule ospiti”.19 L’inibizione della serina proteasi può quindi impedire l’attivazione della proteina spike e l’ingresso virale nelle cellule. WCH ha suggerito diversi inibitori naturali della serina proteasi, che includono:20

Tè verdeTuberi di patata
Alghe verdi bluSoia
N-acetil cisteina (NAC)Boswellia

Alimentazione a tempo limitato e dieta sana per tutti

Oltre alle sostanze mirate sopra menzionate, WCH ha evidenziato che una dieta sana è il primo passo per un sistema immunitario sano. Ridurre il consumo di alimenti trasformati e altri alimenti pro-infiammatori, compresi gli oli vegetali (semi), è essenziale per una risposta immunitaria ottimale.

Anche mangiare a tempo limitato, il che significa condensare i pasti in una finestra da sei a otto ore, è utile. Ciò migliorerà la tua salute in vari modi, principalmente migliorando la tua salute mitocondriale e la flessibilità metabolica. Può anche aumentare l’autofagia,21 che aiuta il tuo corpo a eliminare le cellule danneggiate. Come notato da WCH:22

“Questo metodo … viene utilizzato per indurre l’autofagia, che è essenzialmente un processo di riciclaggio che avviene nelle cellule umane, dove le cellule degradano e riciclano i componenti. L’autofagia viene utilizzata dall’organismo per eliminare le proteine cellulari danneggiate e può distruggere virus e batteri nocivi post-infezione.

Un’altra strategia per aumentare la salute e la longevità, e possibilmente per aiutare a disintossicare la proteina spike,23 è l’uso regolare della sauna. Poiché il tuo corpo è sottoposto a quantità ragionevoli di stress da calore, si acclimata gradualmente al calore, spingendo una serie di cambiamenti benefici che si verificano nel tuo corpo.

Questi adattamenti includono un aumento del volume plasmatico e del flusso sanguigno al cuore e ai muscoli (che aumentano la resistenza atletica) insieme ad un aumento della massa muscolare a causa di maggiori livelli di proteine da shock termico e ormone della crescita.24 È un potente metodo di disintossicazione a causa della sudorazione che promuove.

I 10 migliori elementi essenziali per la disintossicazione dalle proteine Spike. Guida completa

Di seguito puoi trovare la guida completa di WCH delle sostanze utili per disintossicarsi dalle proteine spike tossiche, comprese le dosi raccomandate, che puoi far confermare dal tuo medico olistico. Se non sai da dove iniziare, i seguenti 10 composti sono gli “essenziali” quando si tratta di disintossicazione da proteine spike. Questo è un buon punto di partenza mentre si elabora una strategia sanitaria più completa:25

Vitamina DVitamina C
NACIvermectina
Semi di NigellaQuercetina
ZincoMagnesio
CurcuminaEstratto di cardo mariano

Guida alla disintossicazione delle proteine Spike del Consiglio mondiale per la salute26

SostanzaFonte(i) naturale(i)Dove trovareDose raccomandata
IvermectinaBatteri del suolo (avermectina)Su prescrizione medica0,4 mg/ kg a settimana per

4 settimane, quindi mensilmente * Controllare le istruzioni della confezione per determinare se ci sono controindicazioni prima dell’uso
IdrossiclorochinaSu prescrizione medica200 mg a settimana

per 4 settimane *Controllare le istruzioni della confezione per determinare se ci sono controindicazioni prima dell’uso
Vitamina CAgrumi (ad es. arance) e verdure (broccoli, cavolfiori, cavoletti di Bruxelles)Supplemento: negozi di alimenti naturali, farmacie, negozi di integratori alimentari, online6-12 g al giorno (divisi equamente tra ascorbato di sodio (diversi grammi), vitamina C liposomiale (3-6 g) e palmitato di ascorbil (1-3 g)
Prunella Vulgaris (comunemente nota come auto-guarigione)Pianta auto-guaritriceSupplemento: negozi di alimenti naturali, farmacie, negozi di integratori alimentari, online7 once (207 ml) al giorno
Aghi di pinoPinoSupplemento: negozi di alimenti naturali, farmacie, negozi di integratori alimentari, onlineConsumare il tè 3 volte al giorno (consumare olio / resina che si accumula anche nel tè)
NeemAlbero di NeemSupplemento: negozi di alimenti naturali, farmacie, negozi di integratori alimentari, onlineSecondo le istruzioni del tuo medico o di preparazione
Estratto di foglie di tarassacoPianta di tarassacoSupplemento (tè al dente di leone, caffè al dente di leone, tintura di foglie): negozi di alimenti naturali, farmacie, negozi di integratori alimentari, onlineTintura secondo le istruzioni del tuo medico o di preparazione
N-acetil cisteina (NAC)Alimenti ad alto contenuto proteico (fagioli, lenticchie, spinaci, banane, salmone, tonno)Supplemento: negozi di alimenti naturali, farmacie, negozi di integratori alimentari, onlineFino a 1.200 mg al giorno (in dosi divise)
Tè al finocchioImpianto di finocchioSupplemento: negozi di alimenti naturali, farmacie, negozi di integratori alimentari, onlineNessun limite superiore. Inizia con 1 tazza e monitora la reazione del corpo
Tè all’anice stellatoAlbero sempreverde cinese (Illicium verum)Supplemento: negozi di alimenti naturali, farmacie, negozi di integratori alimentari, onlineNessun limite superiore. Inizia con 1 tazza e monitora la reazione del corpo
Erba di San GiovanniPianta di erba di San GiovanniSupplemento: negozi di alimenti naturali, farmacie, negozi di integratori alimentari, onlineCome indicato sul supplemento
Foglia di consolida maggioreGenere di piante SymphytumSupplemento: negozi di alimenti naturali, farmacie, negozi di integratori alimentari, onlineCome indicato sul supplemento
Lumbrochinasi

Serrapeptidasi

o Nattokinase
Natto (piatto giapponese di soia)Supplemento: negozi di alimenti naturali, farmacie, negozi di integratori alimentari, online2-6 capsule 3-4 volte al giorno a stomaco vuoto un’ora prima o due ore dopo un pasto
Boswellia serrataBoswellia serrata alberoSupplemento: negozi di alimenti naturali, farmacie, negozi di integratori alimentari, onlineCome indicato sul supplemento
Cumino Nero (Nigella Sativa)Famiglia di piante di ranuncoloNegozi di alimentari, negozi di alimenti naturali
CurcuminaCurcumaNegozi di alimentari, negozi di alimenti naturali
Olio di pescePesce grasso/grassoNegozi di alimentari, negozi di alimenti naturaliFino a 2.000 mg al giorno
CannellaGenere di albero CinnamomumSupermercato
Fisetina (Flavonoide)Frutta: fragole, mele, mango Verdure: cipolle, noci, vinoSupplemento: negozi di alimenti naturali, farmacie, negozi di integratori alimentari, onlineFino a 100 mg al giorno Consumare con i grassi
ApigeninaFrutta, verdura ed erbe prezzemolo, camomilla, spinaci di vite, sedano, carciofi, origanoSupplemento: negozi di alimenti naturali, farmacie, negozi di integratori alimentari, online50 mg quotidiani
Quercetina (Flavonoide)Agrumi, cipolle, prezzemolo, vino rossoSupplemento: negozi di alimenti naturali, farmacie, negozi di integratori alimentari, onlineFino a 500 mg due volte al giorno, Consumare con zinco
ResveratroloArachidi, uva, vino, mirtilli, cacaoSupplemento: negozi di alimenti naturali, farmacie, negozi di integratori alimentari, onlineFino a 1.500 mg al giorno per un massimo di 3 mesi
LuteolinaVerdure: sedano, prezzemolo, foglie di

cipolla Frutta: bucce di mela, fiori di crisantemo
Supplemento: negozi di alimenti naturali, farmacie, negozi di integratori alimentari, online100-300 mg quotidiani (raccomandazioni tipiche del produttore)
Vitamina D3Pesce grasso, oli di fegato di pesceSupplemento: negozi di alimenti naturali, farmacie, negozi di integratori alimentari, online5.000-10.000 UI al giorno o qualsiasi cosa serva per arrivare a 60-80 ng / ml come testato nel sangue
Vitamina KVerdure a foglia verdeSupplemento: negozi di alimenti naturali, farmacie, negozi di integratori alimentari, online90-120 mg quotidiani (90 per le donne, 120 per gli uomini)
ZincoCarni rosse, pollame, ostriche, cereali integrali, prodotti lattiero-caseariSupplemento: negozi di alimenti naturali, farmacie, negozi di integratori alimentari, online11-40 mg quotidiani
MagnesioVerdure, cereali integrali, nociSupplemento: negozi di alimenti naturali, farmacie, negozi di integratori alimentari, onlineFino a 350 mg al giorno
Tè al gelsominoFoglie di gelsomino comune o piante di SampaguitaNegozio di alimentari, negozi di alimenti naturaliFino a 8 tazze al giorno
SpezieSupermercato
Foglie di alloroPiante di alloroSupermercato
Pepe neroPiper nigrum piantaSupermercato
Noce moscataMyristica fragrans seme dell’alberoSupermercato
SaggioPianta di salviaSupermercato
RutinaGrano saraceno, asparagi, albicocche, ciliegie, tè nero, tè verde, tè ai fiori di sambucoSupplemento: negozi di alimenti naturali, farmacie, negozi di integratori alimentari, online500-4.000 mg al giorno (consultare il medico prima di assumere dosi di fascia alta)
LimoneneScorza di agrumi come limoni, arance e limeSupplemento: negozi di alimenti naturali, farmacie, negozi di integratori alimentari, onlineFino a 2.000 mg al giorno
Baicalein ·Scutellaria genere vegetaleSupplemento: negozi di alimenti naturali, farmacie, negozi di integratori alimentari, online100-2.800 mg
HesperidinAgrumeSupplemento: negozi di alimenti naturali, farmacie, negozi di integratori alimentari, onlineFino a 150 mg due volte al giorno
Tè verdeCamellia sinensis foglie di piantaSupermercatoFino a 8 tazze di tè al giorno o come indicato sul supplemento
Tuberi di patatePatateSupermercato
Alghe verdi bluCianobatteriSupplemento: negozi di alimenti naturali, farmacie, negozi di integratori alimentari, online1-10 grammi al giorno
Andrographis PaniculataPianta di chiretta verdeSupplemento: negozi di alimenti naturali, farmacie, negozi di integratori alimentari, online400 mg x

2 al giorno *Verificare la presenza di controindicazioni
Estratto di cardo marianoSilimarinaSupplemento; Negozi di alimenti naturali, farmacie, negozi di integratori alimentari, online200 mg x 3 quotidiani
Soia (biologica)SoiaNegozio di alimentari, negozi di alimenti naturali
ATTENZIONE: Le informazioni contenute nel Sito hanno esclusivamente scopo informativo, possono essere modificate o rimosse in qualsiasi momento, e comunque in nessun caso possono costituire la formulazione di una diagnosi o la prescrizione di un trattamento.
Le informazioni contenute nel Sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto medico-paziente o la visita specialistica.
Si raccomanda di chiedere sempre il parere del proprio medico curante e/o di specialisti riguardo qualsiasi indicazione riportata.
Se si hanno dubbi o quesiti sull’uso di un medicinale è necessario consultare il proprio medico.

Source

Iscriviti alla nostra newsletter

eVenti Avversi

Read Previous

Muore a 32 anni per problemi respiratori il campione olimpico di tuffo dal trampolino Ian Matos

Read Next

Spopola l’hashtag #prikspijt (“mi pento di essere vaccinato”). E’ la parola olandese dell’anno