• Febbraio 9, 2023

Il nuovo Ministro dell’Ambiente nomina Cingolani consulente del governo: “Il v. deve essere obbligatorio come il casco”

Sostienici

Tutti noi di Eventi Avversi News vogliamo che siate sempre aggiornati. La nostra missione non è solo quella di tenere i riflettori accesi, noi vogliamo fornirvi i migliori contenuti. Se apprezzate il nostro lavoro e volete sostenerci, potete farlo con una libera donazione.


Pochi minuti fa una nota del Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica ha reso noto che il neo Ministro dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica, Gilberto Pichetto Fratin, eletto con Forza Italia nel collegio plurinominale Piemonte 1, prenderà parte ai lavori del Consiglio dei Ministri dell’Energia Ue a Lussemburgo. Con il Ministro sarà presente il consulente per l’Energia, Roberto Cingolani. Ieri, lo stesso Pichetto Fratin ha confermato che Cingolani è un consulente del nuovo governo. Si tratta dell’ex Ministro alla Transizione Ecologica del governo Draghi.

Secondo Angelo Bonelli, portavoce di Europa Verde, intervenuto stamattina alla trasmissione “L’Italia s’è desta” condotta su Radio Cusano Campus, la nomina di Cingolani “commissaria” il nuovo Ministro.

 “Cingolani ha fatto politiche contro il clima. Quindi è in linea con la visione culturale politica della destra. Cingolani ha rallentato i processi verso l’auto elettrica e le rinnovabili. Noi siamo molto preoccupati. Il nuovo ministro è stato di fatto commissariato dal precedente ministro. E’ singolare che Meloni che ha fatto la sua campagna elettorale contro il governo Draghi, oggi recuperi tasselli di quel governo”, ha detto Bonelli.

Lo scorso anno, Cingolani si è espresso più volte a favore dell’obbligo vaccinale.

“Ho percorso circa 700mila chilometri nella mia carriera da motociclista. Il casco è obbligatorio e io lo portavo anche quando non lo era perché avevo paura di farmi male. Il casco è obbligatorio e nessuno fiata. Non capisco perché si debba fiatare quando si dice che i vaccini devono essere obbligatori”, disse Cingolani il 20 novembre 2021 a margine del convegno di Limet a Genova.

Il giorno dopo, il 21 novembre, a Novara per ricevere il premio Piero Piazzano, Cingolani continuò ad insistere per l’obbligo vaccinale: «Vaccino sempre, senza esitazioni, ma questa considerazione dovrebbe essere la logica conseguenza degli studi, non quelli rabberciati su Internet, ma quelli fatti sui libri», affermò Cingolani, «Da quarant’anni faccio il ricercatore, da me sentirete una difesa a spada tratta per lo studio, l’educazione, la ricerca e anche il vaccino». 

FONTE

FONTE

FONTE

FONTE

FONTE

Iscriviti alla nostra newsletter

Sostienici

Tutti noi di Eventi Avversi News vogliamo che siate sempre aggiornati. La nostra missione non è solo quella di tenere i riflettori accesi, noi vogliamo fornirvi i migliori contenuti. Se apprezzate il nostro lavoro e volete sostenerci, potete farlo con una libera donazione.


eVenti Avversi

Read Previous

AGGIORNAMENTO: 80 giovani medici canadesi sono “morti improvvisamente” negli ultimi 2 anni

Read Next

Rugbista colto da malore muore durante la partita

Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Ads Blocker Rilevato

Abbiamo rilevato che utilizzi adblock. Per proseguire la navigazione, per favore, disabilitalo sul nostro sito. Ci aiuta a mantenere i costi del servizio.

Powered By
Best Wordpress Adblock Detecting Plugin | CHP Adblock