• Dicembre 5, 2022

Israele, la prova del fallimento vaccinale e il messaggio per il mondo

Sostienici

Tutti noi di Eventi Avversi News vogliamo che siate sempre aggiornati. La nostra missione non è solo quella di tenere i riflettori accesi, noi vogliamo fornirvi i migliori contenuti. Se apprezzate il nostro lavoro e volete sostenerci, potete farlo con una libera donazione.


I casi giornalieri di COVID-19 in Israele raggiungono il record di 83.653“, afferma il notiziario di mercoledì.

COVID-19 in Israele: i casi gravi aumentano di dieci volte nell’arco di un mese, continuano ad aumentare“, annuncia un recente titolo del Jerusalem Post.

Altrove apprendiamo che il tasso di test positivi in Israele è uno sbalorditivo 29,63 per cento. Ciò significa che quasi un terzo di tutti i test Covid effettuati dagli israeliani stanno tornando positivi.

Israele è evidentemente un paese in profonda difficoltà Covid con il virus SARS-CoV-2 che sta sfuggendo al controllo in quella nazione.

In modo rivelatore, Israele sembra essere uno dei paesi più pesantemente vaccinati al mondo. Circa l’80% della sua popolazione adulta è stata vaccinata due volte e circa il 55% ha ricevuto un richiamo.

Anche se la popolazione israeliana è pesantemente vaccinata e potenziata, il paese sta pubblicando numeri di casi senza precedenti. Il 25 gennaio, Israele ha riportato oltre 101.905 casi, che è più di 10 volte il suo massimo pre-vaccinazione. In altre parole, ora che al popolo israeliano sono stati iniettati in massa i vaccini a mRNA, i loro casi sono aumentati di oltre il 1000%.

Né la pesante copertura vaccinale ha ridotto l’incidenza di Covid grave. La scorsa settimana, i ricoveri ospedalieri settimanali covid di Israele hanno raggiunto un record che ha superato il massimo pre-vaccino del paese di quasi il duecento per cento.

All’inizio della crociata vaccinale mondiale, ci avevano assicurato che i vaccini Covid fossero altamente efficaci. Le cifre sbandierate erano dal 94 al 95 per cento.

Se questo fosse stato anche lontanamente vero, Israele avrebbe trionfato sul Covid mesi fa.

Invece, otteniamo questo titolo: Israele altamente vaccinato ha il maggior numero di casi di COVID-19 pro capite nel mondo.

Dopo più di un anno di frenetiche iniezioni, i numeri di Israele oggi sono peggiori che mai. Non solo i vaccini non hanno sconfitto il Covid, ma hanno anche peggiorato la situazione.

La difficile situazione di Israele rispecchia quella di altri paesi altamente vaccinati che hanno anche sperimentato numeri di casi da record.

Questo è ciò che porta la vaccinazione di massa con vaccini a mRNA in una popolazione: più vaccini contro Covid-19 più Covid-19 ottieni.

E non stiamo nemmeno parlando degli effetti collaterali di questi vaccini testati in modo improprio, che hanno gravemente danneggiato e ucciso centinaia di migliaia di persone.

Le segnalazioni di morte al sistema VAERS sono esplose dopo l’introduzione dei vaccini Covid. A partire dal 14 gennaio, ci sono state più di un milione di segnalazioni di reazioni avverse a VAERS in relazione alle iniezioni di mRNA.

Negli ultimi dodici mesi, più di mille studi e articoli sono apparsi su riviste scientifiche peer-reviewed che discutono i gravi effetti collaterali di questi prodotti sperimentali a mRNA.

Eppure, anche mentre parliamo, è in corso una campagna per iniettare a tutti gli israeliani di età superiore ai 18 anni un quarto richiamo.

Sappiamo che il quarto richiamo non funzionerà. Meno di due settimane fa, il Times of Israel ha pubblicato un articolo intitolato: Il trial israeliano, il primo al mondo, trova la 4a dose “non abbastanza efficace” contro Omicron.

Il pezzo citava il Prof. Gili Regev-Yochay, un ricercatore capo nell’esperimento, che ha confermato che i vaccini sono semplicemente “non abbastanza buoni” per contrastare la variante Omicron.

Nonostante ciò, i vaccinatori in Israele – così come in altri luoghi – hanno deciso di andare avanti con la somministrazione della quarta dose, esponendo i suoi destinatari al rischio di gravi effetti collaterali.

I vaccinatori lo stanno facendo anche se sanno che le iniezioni ripetute di mRNA distruggono progressivamente il sistema immunitario dei loro destinatari.

Questo è ciò che leggiamo in un recente rapporto di Bloomberg:

“I regolatori dell’Unione europea hanno avvertito che i frequenti richiami di vaccini covid-19 potrebbero influire negativamente sulla risposta immunitaria e potrebbero non essere fattibili. Dosi ripetute di richiamo ogni quattro mesi potrebbero alla fine indebolire la risposta immunitaria e indebolire le persone, secondo l’Agenzia europea per i medicinali.

Secondo Marco Cavaleri, responsabile delle minacce biologiche per la salute e della strategia sui vaccini presso l’Agenzia europea per i medicinali (EMA), i booster “possono essere fatti una volta, o forse due volte, ma non è qualcosa che possiamo pensare debba essere ripetuto costantemente”.

Date tutte le informazioni che ora abbiamo, la decisione delle autorità israeliane di somministrare l’inefficace e pericolosa quarta dose, viola i principi della sana scienza, della ragione e della legge morale.

Israele è un caso di studio del fallimento del vaccino e della mentalità brutale dei vaccinatori che sacrificano volentieri la salute e la vita delle persone.

Il messaggio per il mondo è adesso fin troppo chiaro.

Source

Iscriviti alla nostra newsletter

Sostienici

Tutti noi di Eventi Avversi News vogliamo che siate sempre aggiornati. La nostra missione non è solo quella di tenere i riflettori accesi, noi vogliamo fornirvi i migliori contenuti. Se apprezzate il nostro lavoro e volete sostenerci, potete farlo con una libera donazione.


eVenti Avversi

Read Previous

Dopo Omicron, alcuni scienziati prevedono “un periodo di quiete”

Read Next

Emanuele Calligaris è morto per emorragia cerebrale a causa del vaccino AstraZeneca. I periti della Procura scrivono che era un soggetto a rischio trombosi con anticorpi anti PF4

Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Ads Blocker Rilevato

Abbiamo rilevato che utilizzi adblock. Per proseguire la navigazione, per favore, disabilitalo sul nostro sito. Ci aiuta a mantenere i costi del servizio.

Powered By
Best Wordpress Adblock Detecting Plugin | CHP Adblock