• Aprile 18, 2024

Journal of Endocrinological Investigation: nuovo studio dimostra la correlazione tra vaccinazione SARS-CoV2 a base di mRNA e la malattia di Graves, la tiroidite subacuta e la tiroidite silenziosa

Sostienici

Tutti noi di Eventi Avversi News vogliamo che siate sempre aggiornati. La nostra missione non è solo quella di tenere i riflettori accesi, noi vogliamo fornirvi i migliori contenuti. Se apprezzate il nostro lavoro e volete sostenerci, potete farlo con una libera donazione.


Dal Journal of Endocrinological Investigation un nuovo studio che dimostra la correlazione tra vaccinazione SARS-CoV2 a base di mRNA e la malattia di Graves, la tiroidite subacuta e la tiroidite silenziosa.


“Tiroide come bersaglio dell’autoimmunità adiuvante/ sindrome infiammatoria dovuta alla vaccinazione SARS-CoV2 a base di mRNA: dalla malattia di Graves alla tiroidite silenziosa”

Sfondo

Poiché COVID-19 è diventato una pandemia, l’urgente necessità di trovare un vaccino di trattamento efficace è stato un obiettivo importante. I vaccini contengono coadiuvanti che non sono esenti da effetti avversi e possono scatenare la sindrome autoimmune/infiammatoria indotta dagli adiuvanti (ASIA). Ci sono pochissime informazioni sulla malattia endocrina autoimmune e l’ASIA dopo l’uso della vaccinazione SARS-CoV2 a base di mRNA.

Serie di casi

Riportiamo tre casi e rivediamo anche la letteratura che dimostra che la ghiandola tiroidea può essere coinvolta nell’ASIA indotta dalla vaccinazione SARS-CoV2 a base di mRNA. Presentiamo il primo caso ad oggi di tiroidite silente descritto nel contesto della vaccinazione CONTRO SARS-CoV2 con Pfizer/BioNTech. Inoltre, discutiamo la prima tiroidite subacuta nel contesto della vaccinazione SARS-CoV2 con il vaccino di Moderna. Infine, forniamo un altro caso da aggiungere alle prove esistenti sulla malattia di Graves che si verifica dopo la vaccinazione con il vaccino Pfizer / BioNTech.

Discussione

Gli adiuvanti svolgono un ruolo importante nei vaccini. La loro capacità di aumentare l’immunogenicità del principio attivo è necessaria per ottenere la risposta immunitaria desiderata. Sia il vaccino Moderna che quello Pfizer/BioNTech utilizzano la codifica mRNA per la proteina SARS-CoV2 S potenziata da coadiuvanti. Inoltre, è stata riportata la cross-reattività tra SARS-CoV2 e antigeni tiroidei. Questo spiegherebbe, almeno, alcune delle reazioni autoimmuni / infiammatorie prodotte durante e dopo l’infezione e la vaccinazione da SARS-CoV2.

Conclusione

La sindrome autoimmune/infiammatoria indotta da coadiuvanti che coinvolgono la tiroide potrebbe essere un effetto avverso della vaccinazione CONTRO IL COV2 e potrebbe essere sottodiagnosticata.

Continua a leggere, link allo studio : Thyroid as a target of adjuvant autoimmunity/inflammatory syndrome due to mRNA-based SARS-CoV2 vaccination: from Graves’ disease to silent thyroiditis | SpringerLink

Iscriviti alla nostra newsletter

Sostienici

Tutti noi di Eventi Avversi News vogliamo che siate sempre aggiornati. La nostra missione non è solo quella di tenere i riflettori accesi, noi vogliamo fornirvi i migliori contenuti. Se apprezzate il nostro lavoro e volete sostenerci, potete farlo con una libera donazione.


eVenti Avversi

Read Previous

Giornalista Carla Mazzola ha reazione avversa dopo terza dose di Moderna. Voleva Pfizer ma il medico le ha detto: “lo teniamo per i bambini”

Read Next

Slovacchia parte lockdown per i non vaccinati e vaccino obbligatorio per anziani

Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Ads Blocker Rilevato

Abbiamo rilevato che utilizzi adblock. Per proseguire la navigazione, per favore, disabilitalo sul nostro sito. Ci aiuta a mantenere i costi del servizio.

Powered By
Best Wordpress Adblock Detecting Plugin | CHP Adblock