• Dicembre 10, 2022

La posizione del nuovo Ministro del Sud Musumeci sul siero ai bambini e l’obbligo per tutti

Sostienici

Tutti noi di Eventi Avversi News vogliamo che siate sempre aggiornati. La nostra missione non è solo quella di tenere i riflettori accesi, noi vogliamo fornirvi i migliori contenuti. Se apprezzate il nostro lavoro e volete sostenerci, potete farlo con una libera donazione.


Vaccinare in massa anche i bambini sotto i 5 anni perchè “siamo in guerra” e imporre l’obbligo per convincere “i più recalcitranti”. Questa la posizione sui vaccini del nuovo Ministro del Sud Nello Musumeci, fino a pochi giorni fa, 13 ottobre 2022, Presidente della Regione Sicilia.

Il 23 novembre 2021 in un’intervista a La7, Musumeci auspicava l’obbligo vaccinale: “E’ una battaglia di civiltà e di diritti e di doveri. Lo Stato è il grande padre di famiglia e ha il dovere di tutelare la propria comunità. Sono convinto che in alcuni casi particolati lo Stato abbia il diritto-dovere di sospendere momentaneamente alcune libertà individuali”. “Se l’adozione di questo drastico provvedimento dovesse servire a salvaguardare interessi generali – ha aggiunto – Non è un problema di presidente di destra o sinistra. C’è uno zoccolo duro di irriducibili, all’interno di questa fascia larga parte di cittadini che hanno bisogno di convincersi, recalcitranti, è probabile che una misura ulteriormente restrittiva possa convincere i più refrattari”.

Musumeci prosegue con l’elogio del siero:

“In Sicilia su 382 ricoverati per Covid oltre l’80 per cento non è vaccinato. Qui nessuno ha certezze assolute perché nessuno ha avuto esperienza di fronte a una calamità sanitaria di dimensioni catastrofiche. Non c’è esperienza – ha sottolineato – Noi governatori non avevamo mai fatto un corso accelerato, nessuno di noi ha un attestato, abbiamo dovuto inventare una strategia di fronte alla quale siamo convinti che il vaccino rimane l’unico rimedio per consentirci di non finire al cimitero”.

Musumeci chiudeva l’intervista dichiarandosi favorevole alla quarta, quinta e infinite dosi: “Dobbiamo convincerci che il vaccino è l’unico deterrente che con la terza, la quarta o la quinta dose ci dà il diritto di restare sulla terra”.

Qualche giorno dopo, il 5 gennaio 2022, chiese di vaccinare tutti i bambini anche sotto i 5 anni perchè “siamo in guerra” e “bisogna fidarsi della scienza”.

“Abbiamo deciso il ritorno tra i banchi per il 10 gennaio, una data che ci consente di valutare, se ci saranno, eventuali variazioni sul numero di contagi per la popolazione impegnata nelle scuole”, disse Musumeci auspicando la vaccinazione anche dei bambini più piccoli, “L’ultima cosa che vorremmo chiudere è la scuola perché conosciamo le sofferenze patite dai ragazzi con la Dad che determina anche problemi sociali. Siamo in guerra, un tipo di guerra che il mondo non conosceva da cento anni. O ci si fida della scienza dei vaccini, e quindi anche per i bimbi in tenera età, oppure non ci sentiamo a posto con la nostra coscienza”. 

“Dividere i bambini nelle scuole tra vaccinati e non è una misura discriminante e infelice – aggiunse -. Dobbiamo accostarci a questa materia con grande prudenza, come sempre quando si parla di infanzia e minori. Da nonno dico che i bambini hanno il diritto di continuare a stare assieme e a condividere quella straordinaria esperienza che è la scuola”.

Poi sull’obbligo vaccinale accusava il governo Draghi di essere troppo “morbido” e deciso per imporre subito un decreto : “Non so più quale santo pregare affinché il governo nazionale esca da questo balbettio e da questa ambiguità e possa decidere quello che soltanto un governo ‘straordinario’ può decidere”. E tornando sulle alte percentuali di vittime tra i non vaccinati, Musumeci ha concluso: “Quanti altri morti servono per dimostrare che non c’è alternativa al vaccino?”.

“L’obbligo vaccinale per gli over 60 – concluse poi il governatore – sarebbe un passo avanti ma credo sia insufficiente dal momento che la curva epidemiologica è schizzata in alto: sul vaccino abbiamo il dovere di assumere una decisione drastica e definitiva. Non abbiamo il problema di forniture, alcuni giorni fa abbiamo fatto una nuova copiosa dotazione. Vorremmo tenere in magazzino il materiale necessario ma temiamo che la curva sia destinata a salire”. 

In precedenza, Nello Musumeci aveva esortato i cittadini a ricevere il vaccino AstraZeneca nonostante i già noti decessi di alcuni siciliani (tra gli altri il militare di Siracusa Stefano Paternò morto l’8 marzo 2021 poche ore dopo il vaccino, il poliziotto catanese Davide Villa deceduto il 6 marzo 2021 e l’insegnante 37enne di Gela Zelia Guzzo morta il 12 marzo a Caltanissetta dopo 12 giorni di agonia a causa di un’emorragia cerebrale causata dal vaccino AstraZeneca).

Il 13 aprile 2020, in un comunicato stampa, Musumeci chiese a tutti di far “decollare” la campagna vaccinale AstraZeneca: «Dobbiamo compiere uno sforzo corale in Sicilia per tornare a fare decollare la vaccinazione con AstraZeneca. Concordo con le parole del capo della Protezione civile Curcio: non possiamo fare prevalere i timori, dimenticando il valore strategico della vaccinazione. Ho dato disposizioni all’assessorato della Salute di promuovere un’iniziativa straordinaria per un “open day” in tutti gli hub e in tutte le principali sedi di vaccinazione. Venerdì, sabato e domenica, dalle 8 alle 22, si potranno vaccinare senza prenotazione tutti i cittadini nel target AstraZeneca (a partire da sessant’anni di età). Non è etico tenere bloccate quasi centomila dosi di questo vaccino perché non ci sono adeguate prenotazioni. Chiedo la collaborazione di tutti, dagli Ordini professionali al sindacato, perché serve tornare a correre come prima. Siamo stati un esempio nelle scorse settimane, adesso non può vincere la paura».

FONTE

FONTE

FONTE

Iscriviti alla nostra newsletter

Sostienici

Tutti noi di Eventi Avversi News vogliamo che siate sempre aggiornati. La nostra missione non è solo quella di tenere i riflettori accesi, noi vogliamo fornirvi i migliori contenuti. Se apprezzate il nostro lavoro e volete sostenerci, potete farlo con una libera donazione.


eVenti Avversi

Read Previous

La posizione del nuovo Ministro del Lavoro Marina Calderone sull’obbligo v. per tutti e sul licenziamento dei non v.: “è urgente riprendere le attività in totale sicurezza”

Read Next

Tutte le posizioni dei nuovi Ministri del Governo Meloni favorevoli al super green pass e all’obbligo vaccinale

Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Ads Blocker Rilevato

Abbiamo rilevato che utilizzi adblock. Per proseguire la navigazione, per favore, disabilitalo sul nostro sito. Ci aiuta a mantenere i costi del servizio.

Powered By
Best Wordpress Adblock Detecting Plugin | CHP Adblock