• Dicembre 5, 2022

L’assurdo numero di morti improvvise e inspiegabili continua a salire. 17 decessi negli ultimi giorni (SOLO da notizie di cronaca e SOLO under 55); tra questi un giornalista

Sostienici

Tutti noi di Eventi Avversi News vogliamo che siate sempre aggiornati. La nostra missione non è solo quella di tenere i riflettori accesi, noi vogliamo fornirvi i migliori contenuti. Se apprezzate il nostro lavoro e volete sostenerci, potete farlo con una libera donazione.



Non risponde al telefono, la madre chiama i pompieri: 28enne trovato morto in casa

Lutto ad Aquilonia, nella provincia di Avellino, cittadina della quale il 28enne era originario. Non sono note le cause del decesso del giovane.

La comunità di Aquilonia, cittadina della provincia di Avellino, è sconvolta dall’improvvisa morte di un giovane del posto di 28 anni, trovato senza vita nella sua abitazione. L’allarme è scattato nella serata di ieri, sabato 11 giugno, quando, intorno alle ore 21.30, una donna del posto ha telefonato ai vigili del fuoco e ha chiesto aiuto per il figlio: il giovane, originario di Aquilonia ma residente a Torino, non rispondeva né alle sue telefonate né a quelle di altri famigliari. La sala operativa dei vigili del fuoco del Comando Provinciale di Avellino ha così allertato i vigili del fuoco del capoluogo piemontese, che hanno subito inviato una squadra presso l’abitazione del 28enne: purtroppo, quando i pompieri sono entrati in casa, hanno trovato il cadavere del giovane, per il quale non c’era più niente da fare. Non sono ancora note le cause della morte del 28enne.


CROGNALETO: AUTISTA 47ENNE MUORE DOPO UN MALORE, LUTTO PER LA SCOMPARSA DI LORIS D’ORAZIO

CROGNALETO – Un malore improvviso lo ha stroncato a 47 anni: lutto a Crognaleto (Teramo) per la scomparsa di Loris D’Orazio.

Una morte prematura, avvenuta all’ospedale di Teramo, che ha gettato nello sconforto l’intera comunità, D’Orazio lavorava come autista di scuolabus con una cooperativa ed era molto conosciuto nel borgo montano dove viveva con i genitori e il fratello.


Dramma nel carcere di Poggioreale: detenuto muore dopo un malore

Inutili i soccorsi

Nella notte tra venerdì e sabato scorsi un 47enne straniero è morto nel carcere di Poggioreale a causa di un infarto. Lo rende noto il garante dei detenuti della Campania, Samuele Ciambriello, secondo il quale verso l’una di notte avrebbe avvertito un dolore al torace e all’addome, forte sudorazione e senso di nausea. È stato richiesto l’intervento del 118 che lo ha trasportato d’urgenza in ospedale, dove è deceduto intorno alle 5.


Costa Volpino, muore 48enne colpito da malore

Un uomo di 48 anni ha perso la vita, nel pomeriggio del 13 giugno, a Costa Volpino. Vano, purtroppo, l’intervento dei soccorsi. 

L’uomo, del paese, sembra stesse praticando attività fisica nella zona dell’aviosuperficie  quando probabilmente è stato colpito da malore. Subito sono scattati i soccorsi. L’Areu ha inviato sul posto l’automedica e due ambulanze, ma per il 48enne non c’è stato più nulla da fare.

Sul posto sono intervenuti anche i carabinieri della Compagnia di Clusone. La salma è stata restituita alla famiglia. 


Malore in auto, muore a 51 anni

A chiamare il 118 è stata un’inquilina di un condominio di via Gigli che, ieri mattina, si è affacciata alla finestra notando l’auto di Gianluca Dottori, 51 anni, ferma ormai da circa 20 minuti e a motore acceso, dopo essere in parte uscita da uno stallo privato.

La donna, insospettitasi, è scasa in strada e ha notato l’uomo accasciato sul volante. Immediatamente ha chiamato il 118. Sul posto sono accorse a sirene spiegate l’ambulanza della Croce Rossa e l’automedica di Ancona Soccorso. Per Gianluca Dottori non c’è stato però nulla da fare.


MALORE FATALE IN BICI: MUORE A 46 ANNI FEDERICO D’AMICO, GEOLOGO APPASSIONATO DI SPORT

SPOLTORE – Spoltore piange il geologo Federico D’Amico, 46 anni, morto improvvisamente dopo un malore.

La tragedia la mattina dell’ 11 giugno quando ha raggiunto Ortona in bicicletta con il fratello Emanuele e con un amico. Aveva percorso già diversi chilometri quando si è sentito male. Era partito da Pescara e si trovava in via Tripoli, alle porte di Ortona, quando si è accasciato dopo aver superato anche il tratto in salita che caratterizza la strada di accesso alla città di San Tommaso.

È stato immediatamente soccorso dai passanti in attesa dell’arrivo del 118, e in pochi minuti è giunta sul posto un’ambulanza da Ortona. I medici hanno tentato disperatamente di rianimarlo, fino a quando non hanno potuto far altro che constatarne il decesso.

Una morte che lascia sgomenti tanto più che nel giro di pochi giorni, dall’inizio del mese, ricorda Il Centro, altre due persone della stessa età hanno perso la vita in circostanze più o meno simili, a distanza di qualche decina di chilometri di distanza: altri due uomini si sono sentiti male durante o dopo l’attività fisica e in entrambi i casi l’epilogo è stato lo stesso, non ce l’hanno fatta.

Era il primo giugno quando Ruggero Renzetti, 48 anni, pescarese, è morto al pronto soccorso del capoluogo adriatico, dove era arrivato con le proprie gambe, non sentendosi bene. Nella stessa mattinata aveva giocato a padel. E il 5 giugno un medico di Celano, Francesco Ulanio, 47 anni e una grande passione per lo sport, è crollato a terra nella zona dei grandi alberghi di Montesilvano dopo pochissimi minuti di corsa, attorno alle 7.


Colpito da malore, non ce l’ha fatta l’idraulico 44enne Giovanni Rossetti

 Era stato trasportato in ospedale con l’elisoccorso

Colpito da malore, non ce l'ha fatta l'idraulico 45enne Giovanni Rossetti

CORTE DE’ FRATI – Aveva accusato un malore nei pressi del ponte sul Po a Cremona ed era stato trasportato in ospedale con l’elisoccorso. Giovanni Rossetti, 44 anni, stimato idraulico di Corte de’ Frati non ce l’ha fatta ed è deceduto nella notte. La notizia della sua scomparsa si è diffusa rapidamente nella mattinata odierna. Una persona molto conosciuta, nipote del sindaco del paese Giuseppe Rossetti, lascia tre sorelle.

Subito dopo il maloreRossetti aveva perso i sensi e ad allertare i soccorsi era stato un collega che viaggiava insieme a lui. È stato attivato il ‘codice blu’, che prevede rianimazione cardiopolmonare e nei casi più seri l’uso del defibrillatore. Per i soccorsi, fra le due sponde di Po sono arrivati i volontari della Pubblica assistenza di Cortemaggiore, un’auto infermieristica del 118 di Cremona e infine è atterrata anche l’eliambulanza di Parma. Dopo le manovre salvavita sul posto, l’uomo era stato intubato e portato in ambulanza all’ospedale Maggiore con codice di massima emergenza.


Malore fatale a cinquant’anni, addio a Giorgio Zucchi

Si è sentito male nella sua abitazione e non ha fatto in tempo ad allertare i soccorsi. Martedì mattina alle 10 si terranno i funerali

Malore fatale a cinquant'anni, addio a Giorgio Zucchi

CASTELVERDE – Un malore ha stroncato all’improvviso, nei giorni scorsi, Giorgio Zucchi, scomparso a soli cinquant’anni. Si è sentito male nella sua abitazione e non ha fatto in tempo ad allertare i soccorsi. Quando i parenti si sono insospettiti perché non rispondeva al telefono e si sono precipitati a casa, l’hanno trovato esanime. A nulla sono valsi i soccorsi del 118: i medici hanno fatto di tutto per strapparlo alla morte, ma ormai il suo cuore si era fermato. Lascia nel dolore la compagna Patty, la mamma Paola, i fratelli e le sorelle. I funerali si terranno martedì mattina alle 10 nella chiesa di Castelverde.


Muore per un attacco di cuore Fabio Annunziata, giornalista televisivo

La provincia di Massa Carrara e la Versilia in lutto

wef

Lutto in provincia di Massa Carrara e in Versilia per la morte di Fabio Annunziata, giornalista locale di Teleriviera. Una morte improvvisa, un fulmine a ciel sereno che fa piombare nel dolore la famiglia dell’uomo. La morte è avvenuta nella notte tra giovedì e venerdì.

Fabio Annunziata ha avuto un malore e i familiari hanno immediatamente chiamato il 118. Le manovre rianimatorie, iniziate sull’ambulanza e poi proseguite all’ospedale di Massa non sono servite. Per l’uomo, 55 anni, non c’è stato niente da fare. Fabio Annunziata era figlio di Giuseppe, che fondò Teleriviera. E sono tanti i messaggi di cordoglio sui social netowrk per un lutto improvviso, che lascia attoniti. Fabio Annunziata viveva a Querceta, frazione di Seravezza. Lascia una figlia, Martina. 


Prato, muore operatrice ecologica, malore mentre lavora in strada

Lutto in città, inutile ogni tentativo di rianimazione

Prato, 14 giugno 2022 – E’ morta in strada, mentre lavorava. Tragedia a Prato, in via delle Colombaie, dove un’operatrice ecologica ha perso i sensi nella giornata di martedì 14 giugno ed è spirata. Inutile ogni tentativo di soccorso. E’ accaduto intorno alle 9 del mattino. La donna si chiamava Silvia Calistri, 47 anni, residente a Quarrata.

Lavorava per una cooperativa, la Gulliver, che fornisce servizi di raccolta differenziata per Alia. In quel momento la donna era con un collega. Stavano raccogliendo il multimateriale. Il collega, accorgendosi della gravità della situazione ha chiamato il 118. Intervenuto con un’ambulanza della Misericordia. Chiamato anche un elicottero Pegaso, il cui intervento è poi stato cancellato. La donna è infatti morta in strada. Sotto choc il collega, a sua volta portato in ospedale per precauzione. Sul posto anche i carabinieri e la Municipale. Il pm Lorenzo Boscagli ha disposto l’autopsia. 


Malore a 53 anni: addio al patron dell’agriturismo di Albano

Trovato morto in casa Amedeo Brambilla, fondatore e titolare del «SantAlessandro». Lascia una figlia di 11 anni. Il sindaco: «Era un caro amico».

Malore a 53 anni: addio al patron dell’agriturismo di Albano

Da 25 anni aveva realizzato il suo sogno, gestire l’agriturismo Sant’Alessandro ad Albano, in via Don Canini, nella zona a sud della ferrovia, vicino al santuario della Madonna delle rose : Amedeo Brembilla, imprenditore cinquantatreenne del paese, si è spento giovedì per un malore improvviso. A trovarlo in casa senza vita, in tarda mattinata, è stato Andrea, uno dei due fratelli. Amedeo aveva un appuntamento di lavoro e non si è presentato. Immediato l’allarme. Sul posto il 118, che ha tentato di tutto per salvarlo. Purtroppo non c’è stato nulla da fare. La comunità di Albano è sconvolta per la tragica notizia.


Tragedia sulla spiaggia: salva le figlie dall’annegamento ma poi accusa un malore e muore

FASANO- Salva le sue figlie  dall’annegamento ma poi accusa un malore e muore. La vittima è un uomo di 47 anni che non ha esitato a gettarsi in acqua quando si è accorto che le sue figlie gemelle di 11anni rischiavano di annegare. L’uomo, che si trovava sulla spiaggiadi Forcatelle  con la famiglia, è riuscito va portare in salvo le ragazzine ma poi ancora in acqua avrebbe accusato forse un malore e le onde hanno preso il sopravvento. Per il 47enne non c’è stato nulla da fare. Mentre si consumava la tragedia alle  ore 15.35 veniva allertata la sala operativa della Capitaneria di Porto di Brindisi tramite il numero di emergenza 1530, dai Carabinieri di Fasano, i quali comunicavano la presenza di una persona deceduta in località Forcatella – marina di Savelletri  – Comune di Fasano (BR).


Addio ad Alessio, cantante delle Soluzioni Chimiche Scomparso a 48 anni il leader della storica band

La Versilia piange un altro esponente della musica. E’ scomparso infatti a soli 48 anni Alessio Lombardi, cantante e chitarrista della celebre band delle Soluzioni chimiche. Viveva a Terrinca e da un paio di giorni gli amici non riuscivano a contattarlo: così uno dei suoi amici del gruppo è andato a cercarlo a casa e lo ha trovato steso a terra su pavimento. Probabilmente tradito da un infarto. Ormai per l’uomo non c’era più nulla da fare. La notizia ha sconvolto l’intera Versilia dove Lombardi era un personaggio molto conosciuto. Aveva iniziato a sfondare nel mondo della musica da giovanissimo: erano gli anni Novanta quando con le Soluzioni chimiche utilizzò lo studio di registrazione a Seravezza per registrare i primi brani e arrivare a pubblicare cd per la NoWay-Sony con cui ha avuto un’intensa e importante attività live su grandi palchi di tutta Italia. Nel 2009 ha fondato i Giallomarte cercando di proporre soluzioni originali ed incastri strumentali con concerti in Italia centro settentrionale avvalendosi anche di Vincenzo Bramanti chitarrista forte di collaborazioni importanti con artisti di fama nazionale come Mina, Tullio De Piscopo, Karima Ammar. Poi la decisione di dar vita ai Krotali, con Lombardi sempre istrionico front man gettonatissimo nei locali. “Era un uomo buono, con un carisma singolare, una personalità originale e accattivante” lo ricorda chi l’ha conosciuto.


Malore mentre fa il bagno, 38enne muore al Poetto

Soccorso dal bagnino che ha provato a rianimarlo insieme al 118

Malore mentre fa il bagno, 38enne muore al Poetto

Si era allontanato dalla riva con un canotto, Alberto Matta, il 38enne di Ussana morto questa mattina dopo aver fatto il bagno al Poetto di Cagliari. Non è chiaro se poi sia caduto in acqua o se sia sentito male dopo un tuffo. Il bagnino si è accorto dell’uomo in difficoltà, lo ha raggiunto e trasportato fino a riva. Ha tentato a lungo di rianimarlo. Poco dopo sono arrivati i medici del 118 che hanno prolungato le manovre di rianimazione, ma inutilmente. Sul posto sono anche arrivati i carabinieri di Cagliari e la Guardia costiera. La Capitaneria sta sentendo i vari testimoni per ricostruire la tragedia. La Procura, informata di quanto accaduto, ha già disposto la restituzione del corpo del 38enne ai familiari.


Messina, 47enne ritrovato senza vita in pieno centro. Un malore improvviso

Il cadavere di un uomo è stato trovato sabato 18 giugno in strada, in via Luciano Manara. A fare la triste scoperta è stato un passante, intorno alle 7, che ha allertato il numero unico di pronto intervento e il 118. Sul posto polizia e un’ambulanza. Si tratta di un 47enne (in un primo momento era stata diffusa la notizia he si trattasse di un 69enne), messinese, che stava andando a trovare la compagna ma ha accusato un malore che gli è stato fatale.


Malore improvviso in appartamento a Lignano: morta 32enne

A lanciare l’allarme sono stati gli amici.

LIGNANO. Un malore improvviso all’origine del decesso di una donna di 32 anni in vacanza a Lignano Sabbiadoro con gli amici.

La giovane è deceduta nella mattina di venerdì 17 giugno 2022 in un appartamento in via Livenza dopo essersi improvvisamente sentita male.

La donna si è accasciata a terra e nonostante il tempestivo intervento da parte degli operatori sanitari, allertati al numero unico dell’emergenza 112, per la 32enne non c’è stato nulla da fare se non constatarne il decesso: inutili i tentativi di rianimazione.

A lanciare l’allarme sono stati gli amici. La giovane turista Tedesca era residente in Baviera. Presenti all’interno dell’appartamento anche i carabinieri di Lignano.


Malore fatale per una mamma di 40 anni: lascia tre figli piccoli

Malore fatale per una 40enne teramana in vacanza a Roseto: lascia marito e tre figli piccoli.

La donna, Silvia di Gabriele, 41 anni, si trovava nella sua casa vacanza a Cologna spiaggia, una frazione di Roseto. Questa mattina, stando a quanto si apprende, quando i figli sono andati a svegliarla per fare colazione insieme e poi andare in spiaggia, la donna non rispondeva.

Il marito ha subito allertato i soccorsi. Sul posto è intervenuta un’ambulanza medicalizzata del 118. I sanitari una volta giunto non hanno potuto far altro che constatare il decesso. Ad ucciderla molto probabilmente un arresto cardiocircolatorio o un infarto. La notizia, come accade sempre in certi casi, si è subito sparsa sul web. Decine i messaggi di cordoglio ai famigliari. Gabriella era molto conosciuta in città: lavorava presso Conad Teramo Gran Sasso, in località Piano D’Accio. Lascia il marito Marco e tre figli piccoli. I funerali si svolgeranno domani alle 18 nella chiesa di Sant’Antonio in corso Michetti a Teramo

Iscriviti alla nostra newsletter

Sostienici

Tutti noi di Eventi Avversi News vogliamo che siate sempre aggiornati. La nostra missione non è solo quella di tenere i riflettori accesi, noi vogliamo fornirvi i migliori contenuti. Se apprezzate il nostro lavoro e volete sostenerci, potete farlo con una libera donazione.


eVenti Avversi

Read Previous

Malore dopo una festa, Chiara muore a 18 anni. Aperta un’indagine

Read Next

Il vaccino Pfizer altera temporaneamente la concentrazione di sperma e la conta mobile totale tra i donatori di seme. STUDIO

Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Ads Blocker Rilevato

Abbiamo rilevato che utilizzi adblock. Per proseguire la navigazione, per favore, disabilitalo sul nostro sito. Ci aiuta a mantenere i costi del servizio.

Powered By
Best Wordpress Adblock Detecting Plugin | CHP Adblock