• Maggio 27, 2024

Le novità di Twitter: niente più “shadow ban”

Sostienici

Tutti noi di Eventi Avversi News vogliamo che siate sempre aggiornati. La nostra missione non è solo quella di tenere i riflettori accesi, noi vogliamo fornirvi i migliori contenuti. Se apprezzate il nostro lavoro e volete sostenerci, potete farlo con una libera donazione.


Su Twitter si vedrà il «vero stato dell’account».

Elon Musk ha annunciato ulteriori modifiche a Twitter, dopo aver rilasciato il secondo ‘episodio’ dei «Twitter files» che rivelano le «liste nere segrete» della piattaforma di social media.

Come riportato da Epoch Times, il miliardario, che ha finalizzato l’acquisto di Twitter per 44 miliardi di dollari ad ottobre, ha affermato che la società inizierà ora a comunicare agli utenti se i loro contenuti sono stati resi introvabili. Twitter fornirà anche un modo per gli utenti di appellarsi a tali casi.

«Twitter sta lavorando a un aggiornamento del software che mostrerà il vero stato del tuo account, così saprai chiaramente se sei stato oggetto di shadow banning, il motivo e come fare appello», ha scritto Musk.

Il post del Ceo di Tesla è arrivato poco dopo che Bari Weiss, fondatore ed editore di The Free Press, ha pubblicato la seconda ondata dei cosiddetti «Twitter files» che descrivono in dettaglio come i tweet dei commentatori conservatori siano stati censurati dalla piattaforma.

Una settimana prima, il giornalista indipendente Matt Taibbi, con l’approvazione di Musk, aveva spiegato in dettaglio come lo staff di Twitter aveva lavorato per sopprimere un articolo del New York Post sul laptop di Hunter Biden, prima delle elezioni del 2020.

Nell’ultima raccolta di documenti interni di Twitter, Weiss, un ex editorialista del New York Times, ha affermato che la società aveva inserito una serie di account in una «lista nera delle tendenze» o in una «lista nera di ricerca» rendendo i loro contenuti non ricercabili o i loro account più difficili da trovare.

Twitter «impedisce ai tweet non graditi di fare tendenza»

«Una nuova indagine #TwitterFiles rivela che i team di dipendenti di Twitter creavano liste nere, impedivano ai tweet non graditi di fare tendenza e limitavano attivamente la visibilità di interi account o persino argomenti di tendenza, il tutto in segreto, senza informare gli utenti», ha scritto Weiss su Twitter.

Gli account inseriti in una «Lista nera delle tendenze» includevano quelli appartenenti al dott. Jay Bhattacharya, un professore di medicina presso la Stanford University School of Medicine che si è opposto ai lockdown Covid-19 a causa delle preoccupazioni per la salute mentale dei bambini, e il popolare account Libs di TikTok.

Anche l’account del commentatore conservatore Dan Bongino sarebbe stato inserito in una «lista nera di ricerca», mentre una fotografia dell’account del presidente di Turning Point Usa Charlie Kirk sembrava essere contrassegnata con «Non amplificare».

Weiss ha anche condiviso uno screenshot di un presunto messaggio di Yoel Roth, ex capo della fiducia e sicurezza globale di Twitter, in cui chiedeva maggiore supporto alla ricerca su «interventi politici di non rimozione come la disabilitazione delle interazioni e la deamplificazione/filtraggio della visibilità».

«L’ipotesi alla base di gran parte di ciò che abbiamo implementato è che se l’esposizione, ad esempio alla disinformazione, causa direttamente danni, dovremmo utilizzare rimedi che riducano l’esposizione e limitare la diffusione/viralità dei contenuti è un buon modo per farlo», ha scritto Roth.

Weiss ha anche affermato che Twitter aveva un «gruppo segreto» composto da Roth, Vijaya Gadde, l’ex capo della politica legale e della fiducia di Twitter; e gli ex amministratori delegati Jack Dorsey e Parag Agrawal, tra gli altri, chiamato «Site Integrity Policy, Policy Escalation Support» o «Sip-Pes».

«È qui che sono state prese le decisioni più grandi e politicamente sensibili. “Pensate a un account con un alto numero di follower e controverso”, ha affermato un altro dipendente di Twitter. Per questi “non ci sarebbero stati appelli o altro”», ha riferito Weiss.

Musk ha promesso che la politica di Twitter è «libertà di parola, ma non libertà di alta visibilità [reach, ndr]» e ha riaccolto su Twitter una serie di account precedentemente censurati.

Iscriviti alla nostra newsletter

Sostienici

Tutti noi di Eventi Avversi News vogliamo che siate sempre aggiornati. La nostra missione non è solo quella di tenere i riflettori accesi, noi vogliamo fornirvi i migliori contenuti. Se apprezzate il nostro lavoro e volete sostenerci, potete farlo con una libera donazione.


eVenti Avversi

Read Previous

Concorrente del Grande Fratello VIP costretto ad abbandonare per problemi di salute

Read Next

Quattro giovani stelle dello sport con problemi di (parola censurata) nei giorni scorsi

Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Ads Blocker Rilevato

Abbiamo rilevato che utilizzi adblock. Per proseguire la navigazione, per favore, disabilitalo sul nostro sito. Ci aiuta a mantenere i costi del servizio.

Powered By
100% Free SEO Tools - Tool Kits PRO