• Dicembre 1, 2021

I bambini hanno fino a 16 volte più probabilità di morire di Covid-19 se hanno ricevuto il vaccino Covid secondo l’ultimo rapporto della Health Security Agency del Regno Unito

L’ultimo rapporto della UK Health Security Agency mostra che il Chief Medical Officer (CMO) per la decisione dell’Inghilterra di raccomandare a tutti i bambini di età superiore ai 12 anni la vaccinazione contro Covid-19 è stato un errore enorme perché i dati mostrano che i bambini hanno 16 volte più probabilità di morire di Covid-19 se sono stati vaccinati.

Chris Whitty; il CMO per l’Inghilterra, ha annullato il Joint Committee on Vaccination and Immunisation (JCVI) il 13 settembre 2021 e ha scritto una lettera al governo del Regno Unito consigliando loro di offrire il vaccino Pfizer Covid-19 a tutti i bambini di età superiore ai 12 anni con effetto immediato.

La decisione è stata ovviamente molto controversa a causa dei seguenti motivi:

  • L’86% dei bambini ha subito una reazione avversa al vaccino Pfizer Covid-19 nello studio clinico
  • 1 bambino su 9 ha subito una grave reazione avversa
  • Solo 9 decessi associati a Covid-19 si sono verificati nei bambini da marzo 2020 fino al 25 agosto 2021
  • Il rischio che i bambini sviluppino gravi malattie a causa di Covid-19 è estremamente basso
  • Il vaccino Pfizer Covid-19 è ancora in sperimentazione clinica
  • Tre studi scientifici condotti dal governo del Regno Unito, dall’Università di Oxford e dal CDC, pubblicati ad agosto, hanno rilevato che i vaccini Covid-19 non funzionano
  • I dati di Public Health England mostrano che la maggior parte dei decessi per Covid-19 sono tra i vaccinati e suggeriscono che i vaccini peggiorano la malattia
  • Ci sono state almeno 1,2 milioni di reazioni avverse ai vaccini Covid-19 nel solo Regno Unito
  • Ci sono stati più decessi in 10 mesi a causa dei vaccini Covid-19 di quanti ce ne siano stati a causa di tutti gli altri vaccini disponibili dall’anno 2001
  • C’è rischio che i bambini sviluppino miocardite (infiammazione del cuore) a causa del vaccino Pfizer
  • Ci sono decessi tra i bambini a causa dei vaccini Covid-19 negli Stati Uniti
  • Il Comitato congiunto per la vaccinazione e l’immunizzazione ha rifiutato di raccomandare l’offerta del vaccino Pfizer ai bambini

(Un elenco completo dei riferimenti per i motivi di cui sopra può essere trovato alla fine di questo articolo)

Ciò ha portato alla “Assemblea Covid-19” e all’avvocato Francis Hoar che ha tentato di porre fine alla vaccinazione sperimentale nei bambini in tribunale. Tuttavia, il giudice ha finora rifiutato di interrompere la somministrazione del vaccino Pfizer ai bambini nonostante abbia incaricato il governo del Regno Unito di fornire prove che giustifichino la vaccinazione dei bambini. Non ci sono ancora aggiornamenti.

I dati dell’Office for National Statistics mostrano che i decessi tra i bambini sono superiori del 52% rispetto alla media quinquennale da quandole vaccinazioni sono partite. Questa è una cifra estremamente preoccupante considerando che prima dell’inizio della campagna vaccinale che li coinvolge, le morti tra i bambini erano del 14% in calo rispetto alla media quinquennale.

Ma ora dati più preoccupanti sulle conseguenze della vaccinazione dei bambini sono emersi nella “Settimana 42 – Rapporto sulla sorveglianza dei vaccini” dell’Agenzia per la sicurezza sanitaria del Regno Unito.

La tabella 2 del rapporto mostra il numero di casi di Covid-19 tra il 20 settembre e il 17 ottobre per fascia di età e stato di vaccinazione.

Il rapporto mostra che ci sono stati 351.148 casi tra i non vaccinati sotto i 18 anni durante questo periodo, mentre c’erano solo 10.698 casi tra i minori di 18 anni che avevano ricevuto una singola dose meno di 21 giorni prima del test postivo durante questo periodo.

La tabella 3 del rapporto di sorveglianza del vaccino UKHSA mostra il numero di persone ricoverate in ospedale con Covid-19 tra il 20 settembre e il 17 ottobre 2021 per fascia di età e stato di vaccinazione.

Il rapporto mostra che ci sono stati 560 ricoveri tra i non vaccinati sotto i 18 anni durante questo periodo, mentre ci sono stati 9 ricoveri tra i minori di 18 anni che avevano ricevuto una singola dose meno di 21 giorni prima del test postivo durante questo periodo.

La tabella 4 del rapporto di sorveglianza del vaccino UKHSA mostra il numero di persone decedute con Covid-19 tra il 20 settembre e il 17 ottobre 2021 per fascia di età e stato di vaccinazione.

Il rapporto mostra che ci sono stati 4 decessi tra i non vaccinati sotto i 18 anni durante questo periodo, mentre c’è stato 1 decesso di un bambino sotto i 18 anni che era stato vaccinato meno di 21 giorni prima del test positivo.

A prima vista queste cifre potrebbero non sembrare preoccupanti, fino a quando non si dà un’occhiata al tasso di mortalità dei casi di Covid-19 e al tasso di ospedalizzazione-mortalità covid-19 per stato di vaccinazione.

Secondo il rapporto UKHSA, lo 0,001% dei casi di Covid-19 nei minori di 18 anni non vaccinati ha provocato la morte tra il 20 settembre e il 17 ottobre 2021.

(4 decessi / 351.148 casi x 100)

Mentre lo 0,009% dei casi di Covid-19 nei minori di 18 anni, che avevano ricevuto una singola dose meno di 21 giorni prima di risultare positivi, ha provocato la morte nello stesso lasso di tempo.

(1 decesso / 10.698 casi x 100)

Pertanto i dati mostrano che i bambini hanno l’ 800%/9 volte più probabilità di morire se infettati da Covid-19 se ricevono una singola dose di vaccino Covid-19 meno di 21 giorni prima dell’infezione.

Includendo anche i minori di 18 anni che avevano ricevuto una singola dose di un vaccino Covid-19 più di 21 giorni prima del test positivo (11.001 casi) i dati mostrano che i bambini hanno il 400% / 5 volte più probabilità di morire se infettati da Covid-19 dopo essere stati vaccinati poiché il tasso di mortalità dei casi equivale allo 0,05%.

Tuttavia, le cose sono purtroppo molto peggiori per i bambini che sono stati vaccinati in termini di tasso di ospedalizzazione-mortalità Covid-19.

Secondo il rapporto UKHSA, lo 0,7% dei ricoveri per Covid-19 nei minori di 18 anni non vaccinati ha provocato la morte tra il 20 settembre e il 17 ottobre 2021.

(4 decessi / 560 ricoveri x 100)

Mentre l’11% dei ricoveri per Covid-19 nei minori di 18 anni, che avevano ricevuto una singola dose meno di 21 giorni prima di risultare positivi, ha provocato la morte nello stesso arco di tempo.

(1 decesso / 9 ricoveri x 100)

Pertanto i dati mostrano che i bambini hanno 1.471% / 15,7 volte più probabilità di morire di Covid-19 dopo essere stati ricoverati in ospedale se ricevono una singola dose di un vaccino Covid-19 meno di 21 giorni prima dell’infezione.

Includendo anche i minori di 18 anni che avevano ricevuto una singola dose di un vaccino Covid-19 più di 21 giorni prima del test positivo (10 ricoveri) i dati mostrano che i bambini hanno il 642% / 7,4 volte più probabilità di morire se ricoverati in ospedale con Covid-19 dopo essere stati vaccinati poiché il tasso di ospedalizzazione-mortalità equivale al 5,2%.

Con un aumento del 52% dei decessi di bambini rispetto alla media quinquennale da quando è stato loro offerto il vaccino Covid-19, un giudice del Regno Unito che ordina al governo di presentare prove in tribunale che giustifichino la vaccinazione dei bambini e il rapporto dell’Agenzia per la sicurezza sanitaria del Regno Unito che mostra che i bambini hanno fino a 16 volte più probabilità di morire se ricoverati in ospedale con Covid-19 dopo essere stati vaccinati, pensiamo sia il caso di fermare immediatamente la campagna vaccinale per i bambini.

fonte

eVenti Avversi

Read Previous

Caserta. Deve partorire ma scopre che bimba è morta, scatta indagine: si era vaccinata 2 giorni prima

Read Next

Fu proprio il vaccino Pfizer ad uccidere Maxime Beltra: L’ AUTOPSIA LO CONFERMA. Video