• Maggio 19, 2022

Luisa Petenuci di 10 anni ha un arresto cardiaco 12 ore dopo Pfizer. Le Autorità brasiliane sospendono per 7 giorni le vaccinazioni

Il Comune di Lençóis Paulista, nello Stato brasiliano di San Paolo, ha annunciato mercoledì pomeriggio 19 gennaio la sospensione della vaccinazione covid dei bambini tra i 5 e gli 11 anni per i prossimi sette giorni. L’amministrazione comunale ha affermato che il provvedimento è stato adottato dopo che “una bambina di 10 anni ha subito un arresto cardiaco”.

Si tratta della piccola Luisa Petenuci, fotografata dai suoi genitori mentre riceveva il vaccino Pfizer poche ore prima dell’arresto cardiaco.

In una nota pubblicata sui social mercoledì 19 gennaio, il Comune afferma che la bambina ha subito l’evento avverso “12 ore dopo aver ricevuto la dose pediatrica del vaccino Pfizer”. Si dichiara, inoltre, che la bambina è stabile e cosciente.

Riporta la nota su Facebook:

NOTA UFFICIALE

Vaccinazione infantile sospesa per 7 giorni; la vaccinazione degli adulti prosegue normalmente

Il Comitato per l’emergenza Covid-19, in riunione straordinaria, tenutasi nel pomeriggio di questo mercoledì 19 gennaio, ha stabilito la sospensione della vaccinazione dei bambini di età compresa tra i 5 e gli 11 anni per sette giorni, in libera richiesta. Genitori o responsabili che desiderino vaccinare i propri figli prima della ripresa, devono chiamare in Centrale Salute per effettuare prenotazioni. La decisione del Comitato avviene dopo che una bambina di 10 anni ha subito un arresto cardiaco 12 ore dopo aver ricevuto la dose pediatrica di vaccino Pfizer. Secondo la famiglia, la bambina è stabile e cosciente. Il Comitato chiarisce che non ci sono dubbi sull’importanza della vaccinazione dei bambini, ma di fronte a quanto è accaduto verrà dato questo termine per il monitoraggio e il controllo quotidiano dei 46 bambini vaccinati finora. Inoltre, questo termine è necessario per approfondire il caso in modo specifico e per inviare relazioni agli organi di controllo federali e statali. Il Segretario della Salute ha chiesto l’autorizzazione per l’accesso alla cartella clinica, poiché il servizio è avvenuto nella rete privata. Come riporta la nota ufficiale inviata in precedenza, ieri sera circa 12 ore dopo essere stata vaccinata, una bambina ha presentato alterazioni del battito cardiaco ed è svenuta secondo quanto riportato dal padre, quindi è stata portata in ospedale, dove è stata rianimata. Dopo essere stata stabilizzata, la bambina è stata trasferita all’Unimed Hospital di Botucatu, dove rimane sotto osservazione. Durante l’incontro con il Comitato, la Prefettura ha informato i membri che, tramite la sua Segreteria della Salute e la sua sorveglianza epidemiologica, ha già comunicato al Segretario della Salute dello Stato di São Paulo ed è in attesa di risposta e istruzioni degli organi responsabili. La vaccinazione degli adulti prosegue normalmente presso la centrale vaccinale e l’ESF del Villaggio Maria Cristina negli orari prestabiliti.

Secondo quanto riferito dalla testata giornalistica O Eco, la bambina sarebbe stata trasferita all’Hospital das Clínicas di Unesp nella città di Botucatu, dove sarebbe stata ricoverata in terapia intensiva.

La notizia è stata riportata anche dall’emittente televisiva RedeTV.

Iscriviti alla nostra newsletter

eVenti Avversi

Read Previous

Compagnia di assicurazione sulla vita nega il risarcimento a un uomo morto per il vaccino Covid-19, è “suicidio”

Read Next

Nicola Piga 19 anni con miopericardite dopo booster Moderna