• Dicembre 2, 2022

Malori fatali alla guida: sono 3 i morti nelle ultime ore. Un ragazzo di 22 anni perde la vita improvvisamente, un 30enne recuperato da un fiume, un 39enne, un 44enne e un 52enne e un 57enne stroncati


Tragica scoperta in strada, nell’auto ribaltata il corpo senza vita Giusy: ipotesi malore improvviso

Quando hanno sollevato l’auto per estrarla dall’abitacolo era troppo tardi perché la donna era ancora legata alla cintura di sicurezza.

Alcuni passanti notarono che l’auto di Giuseppina Gagliardi era su un fianco, ribaltata in un fosso a bordo strada. Hanno subito capito che doveva essere successo qualcosa di terribile. All’interno del veicolo giaceva il corpo senza vita di Giuseppina Gagliardi, detta Giusy, 39 anni, ex consigliera comunale e candidata sindaco a Fusignano, Ravenna.

Nonostante l’arrivo dei servizi di emergenza, tra cui agenti di polizia e vigili del fuoco, nessuno è riuscito a soccorrere la donna di 39 anni, che era ancora allacciata alla cintura di sicurezza. Quando hanno sollevato l’auto per estrarla dall’abitacolo, era ormai troppo tardi. I soccorritori non hanno potuto fare altro che dichiararla morta sul posto.


Malore alla guida, poi lo schianto: muore insegnante di 55 anni

Un malore improvviso mentre era alla guida, probabilmente riconducibile a un attacco cardiaco, ha stroncato la vita di Damiano Conte, insegnante di 55 anni, residente in vicolo Ca’ Erizzo a Bassano, molto conosciuto nel comprensorio.

Dopo l'urto con uno scooter l'auto è finita in un campo

La vittima è il cognato di Roberto Astuni, noto ristoratore bassanese, titolare dell’hotel Alla Corte di Sant’Eusebio.
Sul decesso improvviso la procura potrebbe scegliere di disporre l’autopsia, al fine di ricostruire nel dettaglio la dinamica.


Foggia, malore improvviso in viale Mochelangelo: morto un uomo

A nulla sono valsi i soccorsi giunti sul posto, nei pressi del tribunale di Foggia.


Tragedia sfiorata ad Ercolano, auto entra letteralmente in un bar: colto da un malore ha sfondato le vetrine

L’automobilista colto da malore ha sfondato le vetrate

ercolano auto finisce bar

Tragedia sfiorata giovedì 7 luglio 2022, ad Ercolano: un’auto finisce letteralmente in un bar. Il conducente colto da malore ha sfondato le vetrate dell’esercizio.

Un’auto è letteralmente entrata in un bar, sfondando le vetrine dell’esercizio. Il conducente, alla guida della vettura, probabilmente è stato colto da un malore, ha sbandato all’incrocio ed è finito ne “Il Divino”.


Dramma a Orta di Atella, Giuseppe muore all’improvviso: aveva 22 anni

Si chiamava Giuseppe Di Micco e aveva 22 anni. E’ l’ennesimo giovane stroncato da un malore killer in questi giorni.

giuseppe di micco morto

La città di Orta di Atella è sconvolta per la morte di Giuseppe. La tragedia si è consumata questa mattina e il decesso è stato improvviso, probabilmente dovuto a un malore. La data dei funerali non è stata ancora fissata. I ragazzi del gruppo “Giovani Ortesi” hanno sospeso in segno di lutto l’evento AperiGo.

Ci è sopraggiunta la triste notizia che stamattina un nostro giovane concittadino si è spento – spiega il post -. Per alcuni della nostra associazione era un amico, per altri un conoscente, altri lo conoscevano di vista, per altri uno sconosciuto, ma si tratta pur sempre di un ragazzo della nostra età. È per questo che, per una questione di rispetto e sensibilità, l’AperiGo di stasera è rimandato. L’associazione intera si stringe al dolore della famiglia”. Un conoscente scrive: “Giuseppe, l’abbiamo visto nascere e crescere: un ragazzo buono, educato. Non si può perdere la vita così”.

I precedenti

Sempre in provincia di Caserta si registrano due decessi improvvisi tra i giovani negli ultimi giorni. Martedì 5 è toccato a Vincenzo Diana, 25 anni, di Villa Literno, vittima di un malore mentre era in auto diretto a Castel Volturno. Era di Mondragone, invece, Chiara Donati, 12 anni, deceduta all’ospedale Santobono di Napoli il 4 luglio scorso. La bambina si era sentita male a casa prima di essere portata al pronto soccorso.


Bagno a Ripoli: cade per malore nel fiume, giovane recuperato senza vita

Il giovane è caduto nel fiume Ema

Il nucleo sommozzatori dei vigili del fuoco è intervenuto nel pomeriggio di ieri nel comune di Bagno a Ripoli, in Via Abele Bikila, per soccorrere un uomo caduto nel fiume Ema.

L’uomo, di 30 anni, si trovava sull’argine del fiume quando è caduto a causa di un malore. I vigili del fuoco hanno recuperato l’uomo e lo hanno affidato al medico del 118 che purtroppo ne ha constatato il decesso. Sul posto anche i carabinieri.


ATRI, MUORE IN CASA A 39 ANNI STRONCATO DA UN MALORE: IL CORDOGLIO DELL’AMP CERRANO

TERAMO – È scomparso questa mattina a 39 anni Davide De Luca,  giovane ricercatore, guida turistica della Regione Abruzzo e del Cerrano, stroncato prematuramente da un malore.

Il giovane è stato trovato senza vita questa mattina, nella sua abitazione a San Giacomo di Atri (Teramo).

I funerali si terranno domani, sabato 9 luglio, alle 16, presso la chiesa parrocchiale di San Giacomo di Atri.


Malore: trovato morto dopo quattro giorni

Cristoff Cimorosi, 44 anni, viveva in una palazzina di Piediripa.

A dare l’allarme, nel primo pomeriggio di ieri, sono stati alcuni vicini, insospettiti dal cattivo odore che si sentiva uscire dall’appartamento. Alle 15.45 in Borgo Piediripa sono arrivati ambulanza del 118, polizia e vigili del fuoco. Dato che nessuno rispondeva al campanello, i pompieri hanno sfondato la porta e così è stato trovato Cristoff Cimorosi, ormai senza vita e, a causa del caldo dei giorni scorsi, già in stato di decomposizione. A quanto sembra, il decesso risalirebbe a tre o quattro giorni fa. Nella palazzina sono arrivati gli agenti della Volante e della Squadra mobile, con il commissario capo Matteo Luconi, mentre i poliziotti della Scientifica hanno effettuato prelievi e campionamenti per chiarire la vicenda. Non sono stati trovati segni di scasso, e la causa più probabile della morte sarebbe un malore.


Ha un malore e cade dal muletto: muore

Un cinquantaduenne polacco ha battuto violentemente la testa al suolo. Inutili i soccorsi. Sul posto è intervenuta la medicina legale

Era arrivato a Novellara, nel cortile della ditta Global Welding, in via Colombo, alle porte del centro abitato di Novellara, per scaricare un macchinario. Improvvisamente, mentre stava svolgendo l’operazione, un autotrasportatore polacco di 52 anni, Krzysztof Marek Naumowikz, è rovinato al suolo dal pianale del camion, da un metro e mezzo d’altezza, sbattendo violentemente la testa. E’ successo verso le 7,45 di ieri. E’ scattato l’allarme al 118,che ha mobilitato l’ambulanza della Croce rossa locale, l’automedica di Guastalla, ma anche il personale dell’elisoccorso di Parma, atterrato in un campo di fronte all’azienda, specializzata in lavorazioni metalliche. A lungo sono proseguiti i soccorsi, anche con l’uso del defibrillatore. Ma alla fine i soccorritori si sono dovuti arrendere all’evidenza.

Il personale sanitario è rientrato alla base senza poter far nulla per l’autotrasportatore, rimasto nel cortile dell’azienda, coperto da un telo bianco. Sul posto si è poi concentrato il lavoro dei tecnici del servizio di Medicina del lavoro e dei carabinieri, per cercare di ricostruire nel dettaglio la dinamica dell’infortunio. Potrebbe essersi trattato di una improvvisa perdita di equilibrio, che ha favorito la caduta e il violento trauma cranico. Ma neppure si esclude che il 52enne possa essere caduto per l’effetto di un malore improvviso. Aspetti che dovranno essere chiariti, tanto che la magistratura per il momento ha disposto l’affidamento della salma alla Medicina legale, in attesa di ulteriori provvedimenti.


Malore a Casera Bobo, muore un 57enne

L’uomo, residente nella zona, ha accusato un malore mentre tagliava erba con decespugliatore, perdendo conoscenza

Tragedia in montagna. Giuseppe Munari, classe 1965, è deceduto oggi pomeriggio per arresto cardiaco.

È successo a Casera Bobo, dietro rifugio Forcelletto, a 1230 metri di quota a Cismon del Grappa, nel comune di Valbrenta. L’uomo, residente nella zona, ha accusato un malore mentre tagliava erba con decespugliatore, perdendo conoscenza.

Raggiunto da equipaggio elicottero e in seguito dal Suem di Crespano, intervenuti con il Cnsas al seguito, non c’è stato nulla da fare: l’uomo è deceduto per arresto cardiaco.

La moglie è stata accompagnata via terra a Bassano del Grappa, in codice arancione, dal personale presente.

eVenti Avversi

Read Previous

Nuovo studio dal Qatar : “Protezione molto forte” e prolungata contro la reinfezione grave, senza alcun declino “indipendentemente dalla variante” dopo l’infezione primaria da COVID

Read Next

Morte improvvisa per Emanuele Vaccarini 44 anni, il gladiatore di “Avanti un altro”