• Dicembre 2, 2022

Migliaia di funzionari dell’Intelligence statunitense rischiano il licenziamento questo mese per aver rifiutato il vaccino COVID

Migliaia di ufficiali dell’intelligence degli Stati Uniti potrebbero presto affrontare il licenziamento per aver rifiutato gli obblighi governativi del presidente Joe Biden sul vaccino COVID-19, riferisce venerdì l’Associated Press.

Chris Stewart (R-UT), membro del Comitato di intelligence della Camera, ha recentemente avvertito che fino al 20% della comunità di intelligence degli Stati Uniti rimane non vaccinata alla fine di ottobre. Questa cifra arriva poco prima della scadenza del 22 novembre data da Biden, perchè i lavoratori del governo civile siano vaccinati completamente contro il COVID-19.

La scorsa settimana, il direttore della CIA William Burns ha riferito che il 97% degli ufficiali della CIA è stato vaccinato. Il National Reconnaissance Office (NRO), responsabile dei satelliti spia statunitensi, ha recentemente fissato il tasso di vaccinazione della forza lavoro al 90%.

Mentre la CIA e l’NRO stimavano che i loro tassi di vaccinazione fossero nel range del 90%, Stewart ha avvisato che altre agenzie della comunità di intelligence statunitense hanno fino al 40% della loro forza lavoro non vaccinata.

Stewart ha ricavato tale valutazione da informazioni condivise dall’amministrazione Biden, ma non ancora rilasciate al pubblico. Stewart ha rifiutato di fornire percentuali esatte dei tassi di vaccinazione delle singole agenzie di intelligence, poiché tali informazioni rimangono riservate.

Mentre le agenzie di intelligence vedranno probabilmente un aumento dei tassi di vaccinazione man mano che si avvicinano alla scadenza del 22 novembre, coloro che rimarranno non vaccinati potrebbero essere licenziati.

Licenziamenti diffusi potrebbero quindi lasciare quelle stesse agenzie di intelligence a corto di personale.

Una perdita su larga scala del personale della comunità di intelligence potrebbe avere un impatto particolarmente negativo in quanto tali ufficiali dell’intelligence potrebbero essere difficili da sostituire a causa delle loro competenze altamente specializzate e dei rigorosi processi per ottenere autorizzazioni di sicurezza.

Stewart si è chiesto quale sarà l’impatto sulla sicurezza nazionale con licenziamenti di massa a seguito dell’obbligo vaccinale.

“Stai potenzialmente licenziando migliaia di persone nello stesso giorno”, ha riferito Stewart. “E non è che metti un annuncio su Craigslist e fai in modo che le persone si candidino entro giovedì…”

In un’audizione della scorsa settimana, il direttore della National Intelligence (DNI) Avril Haines, ha indicato che crede che gli impatti sulla comunità dell’intelligence derivanti dagli obblighi vaccinali non dovrebbero causare interruzioni alle missioni complessive.

Haines ha rifiutato di fornire percentuali dei dipendenti non vaccinati.

Mentre Haines ha assicurato che gli obblighi vaccinali non influenzeranno la capacità della comunità di intelligence di svolgere la propria missione, Stewart ha chiesto all’amministrazione Biden di approvare più esenzioni vaccinali per gli ufficiali dell’intelligence e ritardare eventuali licenziamenti.

Il deputato Darin LaHood (R-IL) ha condiviso preoccupazioni simili a Stewart e ha dichiarato che la questione dei tassi di vaccinazione tra le agenzie di intelligence “colpisce tutti voi e noi a livello globale“.

“Se qualcuno non è disposto a fare ciò che è necessario per proteggere la propria salute e la salute della propria unità, ciò mette effettivamente in discussione la sua capacità di svolgere efficacemente il proprio lavoro”, ha dichiarato il deputato Jason Crow (D-CO).

Il senatore Mark Warner (D-VA), presidente della Commissione Intelligence del Senato, ha anche sostenuto che le vaccinazioni per i dipendenti federali sono una misura urgente per rispondere a COVID-19.

“Dobbiamo utilizzare ogni strumento a nostra disposizione per salvare vite umane e proteggere la prontezza della nostra missione”, ha detto Warner in una dichiarazione riportata dall’Associated Press.

Source : Report: Thousands of US intel officers risk firing this month for refusing COVID vaccine | American Military News

Iscriviti alla nostra newsletter

eVenti Avversi

Read Previous

I bambini di New York tra 5 e 11 anni hanno diritto a un bonus di $ 100 se faranno il vaccino COVID-19: “Comprate un sacco di caramelle”

Read Next

Monique Morley, star del reality “The Bachelor”. Infarto e pericardite dopo la prima dose di Pfizer