• Dicembre 9, 2022

“Non li abbiamo”. Paragone chiede i documenti sul vaccino ai minori, la risposta di Aifa è vergognosa

Sostienici

Tutti noi di Eventi Avversi News vogliamo che siate sempre aggiornati. La nostra missione non è solo quella di tenere i riflettori accesi, noi vogliamo fornirvi i migliori contenuti. Se apprezzate il nostro lavoro e volete sostenerci, potete farlo con una libera donazione.


da Il Paragone

Dopo aver notificato e depositato al Tar il ricorso contro Aifa sul diniego di rilascio della documentazione medica-scientifica che sarebbe stata esaminata dall’Aifa per autorizzare la vaccinazione per la fascia 5-11 anni, Aifa finalmente risponde al senatore Gianluigi Paragone, e cosa dice?

Lo spiega lo studio legale Piccinni&Partners Administrative Law: “Noi abbiamo chiesto ad Aifa di rilasciare i seguenti documenti. 

1. ‘studio registrativo’ che ha rappresentato la base dell’autorizzazione rilasciata da EMA, come indicato nel parere del Cts del 1/12/2021, relativo all’autorizzazione alla vaccinazione per i bimbi della fascia 5-11 anni; 

2. dati di farmacovigilanza raccolti negli USA a seguito della somministrazione di Comirnaty in bambini di 5-11 anni esaminati dal Cts nella seduta del 1/12/2021; 

3. dati relativi all’andamento di contagi ed ospedalizzazioni nella fascia di età 5-11 anni; 

4. studio epidemiologico effettuato da Aifa con riferimento alla somministrazione del Cominarty alla fascia di età 5-11; 

5. provvedimento di approvazione alla vaccinazione per i bimbi della fascia 5-11 anni; Trattasi degli stessi documenti alla base del PARERE CTS – 1/12/2021 che riportiamo per estratto”. 

“Cosa ci risponde Aifa? Guarda caso dopo il nostro ricorso dice di non detenere lo studio dell’Ema dalla stessa richiamato nell’autorizzazione dei vaccini! E su che base ha fatto la sua valutazione? Dice di aver autorizzato la vaccinazione sulla base di un documento che non ha? Aifa ha autorizzato al buio senza un’istruttoria. 

Ed ancora:

Attaccano ancora i legali: “Aifa dice di aver preso dei dati nel portale Americano VAERS ma non ha alcun documento che comprovi quali siano i dati ripresi e comunque fanno riferimento ai bambini vaccinati e non agli studi pregressi alla vaccinazione, il trial finisce nel 2024”. 

Aifa non ha neppure questo documento e rinvia al Ministero della Salute. È una comica se non ci fossero alla base i bambini in tenera età. Ma come fai ad autorizzare un qualcosa senza aver esaminato nulla e comprovato con i documenti quanto affermi? 

Inoltre, gli studi che Aifa dice di aver condotto riguardano i pazienti in dialisi e gli anziani e sono ancora in corso, essendo iniziati a maggio 2021. E cosa c’entra con i bambini? Anziani e dializzati cosa c’entrano con i vaccini ai bambini?

Iscriviti alla nostra newsletter

Sostienici

Tutti noi di Eventi Avversi News vogliamo che siate sempre aggiornati. La nostra missione non è solo quella di tenere i riflettori accesi, noi vogliamo fornirvi i migliori contenuti. Se apprezzate il nostro lavoro e volete sostenerci, potete farlo con una libera donazione.


eVenti Avversi

Read Previous

L’ iper vaccinata MALTA, raggiunge un tasso di mortalità record per covid-19

Read Next

Alla vigilia della marcia di Washington, la dichiarazione COVID ora è sostenuta da oltre 17.000 medici e scienziati medici in tutto il mondo

Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Ads Blocker Rilevato

Abbiamo rilevato che utilizzi adblock. Per proseguire la navigazione, per favore, disabilitalo sul nostro sito. Ci aiuta a mantenere i costi del servizio.

Powered By
Best Wordpress Adblock Detecting Plugin | CHP Adblock