• Agosto 16, 2022

Polimialgia reumatica dopo la vaccinazione COVID-19: un caso clinico

La polimialgia reumatica è un’infiammazione dei muscoli, che comincia dalle spalle, dal collo e dalle anche, per poi propagarsi, in assenza di cure, al resto del corpo. I sintomi principali avvertiti dai pazienti sono dolore e rigidità muscolare. Le cause precise d’insorgenza, al momento, continuano a rimanere ignote.


Astratto

Riportiamo una donna di 71 anni con febbre, artralgia, malessere generale e rigidità muscolare delle gambe a seguito della somministrazione del vaccino mRNA COVID-19 (Comirnaty, Pfizer-BioNTech). I risultati di laboratorio hanno mostrato un elevato livello di proteina C-reattiva e un tasso di eritrosedimentazione. Inoltre, la scintigrafia gallio-67 ha dimostrato un aumento dell’assorbimento in più articolazioni. La tipizzazione di HLA ha rivelato la presenza dell’allele DRB1*0404/*0803. Questi risultati hanno soddisfatto i criteri diagnostici per la polimialgia reumatica (PMR) e quando abbiamo iniziato il trattamento con steroidi, i suoi sintomi sono migliorati rapidamente. Questo paziente ha sviluppato PMR dopo aver ricevuto un vaccino mRNA COVID-19 (Comirnaty, Pfizer-BioNTech). Questo caso è considerato prezioso, in quanto è stato confermato anche l’allele HLA-DRB1“.

LEGGI LO STUDIO: Polymyalgia Rheumatica Following COVID-19 Vaccination: A Case Report (jst.go.jp)

Iscriviti alla nostra newsletter

eVenti Avversi

Read Previous

VACCINO PFIZER: la FDA sapeva del rischio di danni cardiaci negli adolescenti, ma non lo ha menzionato

Read Next

Dottor Eugenio Serravalle: “NON BASTANO QUESTI DATI PER INTERROMPERE SUBITO LE VACCINAZIONI ANTI-COVID AI BAMBINI”? Più vaccinati e…più infettati