• Dicembre 4, 2022

“Prove dell’immunità naturale negli adulti sani non vaccinati fino a 20 mesi dopo l’infezione confermata da COVID-19”- STUDIO

Prevalenza e durata degli anticorpi SARS-CoV-2 tra gli adulti statunitensi non vaccinati per storia di COVID-19

Metodi


Gli adulti sani che non hanno segnalato alcuna vaccinazione SARS-CoV-2 sono stati reclutati tra l’11 settembre 2021 e l’8 ottobre 2021. I partecipanti hanno completato un questionario online sui dati demografici, sullo stato COVID-19 e sull’uso della maschera. Utilizzando il campionamento casuale ponderato (pesi relativi basati sulla popolazione statunitense non vaccinata stimata per età, razza ed etnia e istruzione1), abbiamo creato 3 gruppi campione di dimensioni uguali tra coloro che hanno riportato un’infezione da COVID-19 confermata dal test (“CONFERMATA COVID”), credevano di avere COVID-19 ma non sono mai stati testati (“COVID-non confermato”) e non credevano di aver mai avuto COVID-19 e non sono mai risultati positivi (“no-COVID”). Questi gruppi sono stati invitati a sottoporsi a test anticorpali presso le strutture LabCorp a livello nazionale.

Risultati

Delle 1580 persone invitate a sottoporsi a test sierologici, 816 (52%) lo hanno fatto tra il 24 settembre 2021 e il 5 novembre 2021. I partecipanti avevano un’età media di 48,0 anni, 421 (52%) erano donne e 669 (82%) erano bianchi (tabella). Il quattordici per cento ha riferito l’uso di routine della maschera in pubblico. La presenza/assenza di anticorpi anti-RBD e anti-N erano correlati (95%; Cohen κ=0,908).

Tra i 295 partecipanti confermati COVID segnalati, 293 (99%) sono risultati positivi agli anticorpi anti-RBD (≥250 U/mL, 44%; ≥500 U/mL, 27%; ≥1000 U/mL, 15%). Una mediana di 8,7 (IQR, 1,9-12,9; intervallo, 0-20) mesi è passata dalla diagnosi di COVID-19 riportata. Il livello mediano di anti-RBD tra coloro che sono risultati positivi è stato di 205 (IQR, 61-535) U / mL. Non c’è stata evidenza di associazione tra il tempo dopo l’infezione e il titolo anticorpale (aumento dello 0,8% [IC 95%, da -2,4% a 4,2%] al mese, P = 0,62) (Figura).

Tra i 275 partecipanti covid-non confermati segnalati, 152 (55%) sono risultati positivi agli anticorpi anti-RBD (≥250 U/mL, 18%; ≥500 U/mL, 12%; ≥1000 U/mL, 6%). Il livello mediano tra coloro che sono risultati positivi è stato di 131 (IQR, 35-402) U / mL.

Tra i 246 partecipanti segnalati senza COVID, l’11% è risultato positivo agli anticorpi anti-RBD (≥250 U/mL, 2%; ≥500 U/mL, 2%; ≥1000 U/mL, 2%). Il livello mediano tra coloro che sono risultati positivi è stato di 82 (IQR, 19-172) U / mL.Discussione

In questo studio trasversale su adulti statunitensi non vaccinati, gli anticorpi sono stati rilevati nel 99% degli individui che hanno riportato un risultato positivo al test COVID-19, nel 55% che credeva di avere COVID-19 ma non sono mai stati testati e nell’11% che credeva di non aver mai avuto l’infezione da COVID-19. I livelli anti-RBD sono stati osservati dopo un risultato positivo al test COVID-19 fino a 20 mesi, estendendo i precedenti dati di durabilità a 6 mesi. 5

I limiti dello studio includono la mancanza di test di neutralizzazione diretta, il fatto che i livelli di anticorpi da soli non equivalgono direttamente all’immunità,4,6 il disegno dello studio trasversale, un campione di convenienza con un grado sconosciuto di bias di selezione a causa del reclutamento pubblico, i risultati dei test COVID-19 auto-riferiti, la popolazione dello studio è in gran parte bianca e sana e la mancanza di informazioni sulle infezioni rivoluzionarie. Ai partecipanti è stato dato solo 1 mese per completare il test degli anticorpi, il che potrebbe aver contribuito al tasso del 52% tra quelli invitati al test.

Sebbene l’evidenza di immunità naturale in adulti statunitensi sani non vaccinati fino a 20 mesi dopo l’infezione confermata da COVID-19 sia incoraggiante, non è chiaro come questi livelli di anticorpi siano correlati alla protezione contro future infezioni da SARS-CoV-2, in particolare con le varianti emergenti. Le implicazioni per la salute pubblica e la comprensione a lungo termine di questi risultati meritano un’ulteriore considerazione.

LINK ALLO STUDIO : Prevalence and Durability of SARS-CoV-2 Antibodies Among Unvaccinated US Adults by History of COVID-19 | Coronavirus (COVID-19) | JAMA | JAMA Network

Iscriviti alla nostra newsletter

eVenti Avversi

Read Previous

Il virologo e consulente FDA Paul Offit sconsiglia la terza dose al figlio ventenne mentre in Italia pressioni sulle terze dosi ai dodicenni per andare a scuola

Read Next

Obbligo vaccinale Austria salta l’ultimo ostacolo, è legge.