• Febbraio 9, 2023

Salgono le preoccupazioni sullo spargimento: “Sembra proprio che mRNA e spike si trasferiscano dai V. ai non V.”-VIDEO e STUDI

Sostienici

Tutti noi di Eventi Avversi News vogliamo che siate sempre aggiornati. La nostra missione non è solo quella di tenere i riflettori accesi, noi vogliamo fornirvi i migliori contenuti. Se apprezzate il nostro lavoro e volete sostenerci, potete farlo con una libera donazione.


“Ogni dose si accumula nel corpo senza che l’organismo riesca a liberarsene”.

“Quali sono i rischi per i non vaccinati?”, ha chiesto la fondatrice di Action4Canada, Tanya Gaw, in un’intervista con il dottor Peter McCullough.

“C’è un documento recente“, ha risposto McCullough. “L’ho appena pubblicato sul mio Substack. Il primo autore è Helene Banoun, ex scienziata dell’Inserm. L’Inserm è un’importante unità di ricerca in Francia. La Banoun ha riassunto il tutto. È inquietante. Sembra che l’RNA messaggero si stia trasferendo dai vaccinati ai non vaccinati”.

“E, in un articolo di Fertig e colleghi, l’RNA messaggero è stato trovato in circolazione nel sangue per almeno due settimane. E le curve non scendevano. È il periodo più lungo in cui sono state osservate”.

In un altro studio è stato trovato RNA messaggero nei linfonodi dei vaccinati per mesi. “Sembra che il corpo non lo elimini”, ha dichiarato McCullough.

E poi un recente lavoro di Hanna e colleghi, “molto inquietante”, pubblicato su JAMA. Questo lavoro ha dimostrato che l’RNA messaggero è presente nel latte materno delle donne che hanno assunto il vaccino durante la gravidanza o successivamente.

Quindi la grande domanda.

È possibile assumere un vaccino inavvertitamente attraverso un contatto ravvicinato, un bacio, un contatto sessuale o l’allattamento? Secondo il dottor McCullough, “sembra che la risposta sia SI“.

IL dottor McCullogh scrive:


Una delle domande più frequenti che mi vengono poste dai non vaccinati riguarda le preoccupazioni sullo “spargimento“. Poiché i vaccini a base di mRNA sono stati sviluppati dal Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti DARPA dal 2011, ci si sarebbe aspettati che tutti i test preclinici necessari fossero stati completati prima dell’annuncio dell’operazione Warp Speed. La guida della FDA del 2015 sullo spargimento di prodotti genici studia le terapie geniche, definite come “tutti i prodotti che esercitano i loro effetti attraverso la trascrizione e/o la traduzione di materiale genetico trasferito e/o attraverso l’integrazione nel genoma dell’ospite e che sono somministrati sotto forma di acidi nucleici, virus o microrganismi geneticamente modificati“.

In base a questa affermazione, i vaccini a base di mRNA sono effettivamente prodotti di terapia genica e avrebbero dovuto essere sottoposti a questi studi di escrezione da parte dei ricercatori finanziati dalla DARPA molto tempo fa. [Purtroppo, queste accurate fasi di sviluppo sono state saltate fin dall’inizio nel nostro programma di sviluppo di vaccini di tipo militare e ora il pubblico è alle prese con la questione dello spargimento di acidi nucleici e proteine Spike come potenziale preoccupazione per coloro che hanno lottato duramente per rimanere sani e liberi dalla vaccinazione contro il COVID-19.

Nel documento più completo sullo spargimento finora pubblicato, l’ex ricercatrice dell’Inserm Dr. Helene Banoun ha pubblicato le basi per cui è molto probabile che l’mRNA su nanoparticelle lipidiche o all’interno di esosomi, circoli nel sangue e sia contenuto in ogni secrezione corporea che ci si aspetta naturalmente contenga particelle di queste dimensioni.

Fertig et al. hanno dimostrato che l’mRNA circola nel sangue per almeno due settimane, senza alcuna riduzione della concentrazione fino a quel momento. Allo stesso modo, Hanna et al. hanno trovato l’mRNA nel latte materno.

Esistono meno dati sullo spargimento della proteina Spike, ma non è difficile capire che si tratta di un fenomeno che rientra nella realtà. Le domande principali sono:

1) per quanto tempo una persona vaccinata di recente rischia di trasmettere l’mRNA ad altri?

2) l’mRNA diffuso può essere assorbito dal ricevente e iniziare a produrre la proteina Spike proprio come nella vaccinazione?

3) la proteina Spike diffusa può causare malattie come nei vaccinati (ad esempio, miocardite, coaguli di sangue, ecc.)?

È ora che le lacune del DOD BARDA e del NIH BARDA vengano immediatamente corrette finanziando i necessari studi indipendenti sulla diffusione della proteina Spike per garantire la sicurezza pubblica di coloro che hanno saggiamente rinunciato alla vaccinazione contro il COVID-19. Questa ricerca dovrebbe essere condotta preferibilmente mentre i prodotti attuali vengono messi in pausa e ritirati dal mercato per proteggere le persone a rischio. Fino ad allora, non possiamo rispondere a queste domande per coloro che hanno sacrificato così tanto per rimanere “puro sangue”.


Ora la domanda da porsi è: quanto tempo bisogna aspettare prima del contatto? Nessuno lo sa! I vaccini, i vaccini a RNA messaggero, non è mai stato dimostrato che lascino effettivamente il corpo. Sembra che siano permanenti! Così come la proteina spike che viene prodotta dopo di essi. Tutto ciò è molto inquietante.

Quindi è difficile da definire. Dicevo: “Per 30 giorni, astenetevi dal baciare o dal contatto sessuale con una persona vaccinata”. Ma ora lo sto estendendo ad almeno 90 giorni e, prudentemente, forse lo estenderò ancora in avanti. So che ci sono coppie sposate e tutti i tipi di implicazioni personali. Ma no, questo RNA messaggero – sembra che sia per sempre… Ogni iniezione si accumula nel corpo senza che il corpo riesca a liberarsene.

VIDEO:

Per approfondire, iscrivetevi al Substack del Dr. McCullough e di John Leake.

SOURCE

Iscriviti alla nostra newsletter

Sostienici

Tutti noi di Eventi Avversi News vogliamo che siate sempre aggiornati. La nostra missione non è solo quella di tenere i riflettori accesi, noi vogliamo fornirvi i migliori contenuti. Se apprezzate il nostro lavoro e volete sostenerci, potete farlo con una libera donazione.


eVenti Avversi

Read Previous

Telecronista crolla per malore improvviso ai Mondiali in Qatar. il VIDEO

Read Next

Muore per attacco cardiaco improvviso mentre gioca a calcio con amici l’ex difensore della nazionale. Negli ultimi anni il suo impegno politico con la sinistra

Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Ads Blocker Rilevato

Abbiamo rilevato che utilizzi adblock. Per proseguire la navigazione, per favore, disabilitalo sul nostro sito. Ci aiuta a mantenere i costi del servizio.

Powered By
Best Wordpress Adblock Detecting Plugin | CHP Adblock