• Febbraio 29, 2024

Shock in Argentina per la morte improvvisa del bambino testimonial della campagna nazionale di V.

Sostienici

Tutti noi di Eventi Avversi News vogliamo che siate sempre aggiornati. La nostra missione non è solo quella di tenere i riflettori accesi, noi vogliamo fornirvi i migliori contenuti. Se apprezzate il nostro lavoro e volete sostenerci, potete farlo con una libera donazione.


Una tragedia ha messo in luce le carenze del sistema sanitario pubblico in Argentina e ha segnato un triste paradosso. Un bambino di 4 anni, che aveva partecipato alla pubblicità di una campagna di vaccinazione del Ministero della Salute della Nazione, è morto a San Miguel -provincia di Buenos Aires- dopo che l’ospedale dove era stato curato ha commesso un errore nella diagnosi per due giorni consecutivi.

Santino Godoy Blanco è morto la notte di giovedì 3 novembre all’ospedale Larcade di San Miguel, dopo che sua madre lo ha portato lì tre volte in cui ha ricevuto diagnosi diverse l’una dall’altra, ha riferito il media argentino Infobae .

L’evento ha scioccato sia la città di San Miguel che tutta l’Argentina.

Secondo sua madre, Santino non si sentiva bene da una settimana e aveva la febbre alta. Tuttavia, il centro sanitario lo ha ripetutamente rimandato a casa. Infine, l’autopsia ha rivelato che il ragazzo è morto di polmonite bilaterale, sebbene in precedenza gli fosse stata diagnosticata una gastroenterocolite e una laringite.

“L’ho preso il 2 novembre all’alba perché aveva la febbre. Gli ho dato ibuprofene e la febbre non andava giù. Lo ha assistito un’infermiera, voleva che un pediatra lo vedesse”, ha detto Agustina Blanco, la madre del bambino, dialogando con Eduardo Feinmann in “Qualcuno deve dirlo” a  Radio Mitre .

Blanco ha sottolineato che “ci sono volute due ore prima che la febbre scendesse” e poi “un medico ha detto che si trattava di un problema virale. Siamo tornati a casa e ha iniziato a vomitare”.

“Non faceva pipì e lo sapevano tutti. Ha avuto un’infezione alle vie urinarie”, ha detto la donna e ha continuato: “Ho chiesto un esame del sangue e mi hanno detto di no, perché era una condizione virale. Santi ha continuato a stare male tutto il giovedì. Continuava a vomitare, essendo debole e non mangiando.

Ancora una volta, poiché Santino non è migliorato, sono tornati al centro sanitario, per la terza e ultima volta.

Lì, il pediatra che lo ha curato ha escluso la meningite e ha deciso di auscultarlo. Fu allora che apparve l’allarme polmonite. “Lo ascolta e mi dice che aveva un broncospasmo, che sentiva rumori ovunque”, ha aggiunto.

La madre afflitta continua a raccontare con profondo disagio: “Il dottore chiama l’infermeria e dice loro di venire a dargli ossigeno. Mi siedo con Santino, passano 10 minuti e non viene nessuno. Avrei trovato poco dopo l’infermiera seduta con il giornale… Camminava con calma. Gli fa un pouf, gli mette l’ossigeno addosso. Il dottore doveva venire ad un’ ora e invece tardava. Si scusa, mi dice che si è addormentato. Mio figlio era peggiorato, era pallido. Tutto quello che ha fatto è stato togliersi la maschera di ossigeno e baciarmi, ma non ha detto quasi nulla.

“Il dottore mi dice che lo ha sentito peggio e che avrebbe ripetuto urgentemente la serie di ossigeno e puff. È allora che l’infermiera arriva con tre misuratori di saturazione, nessuno dei quali ha funzionato. E Santi era già più freddo. Gli ho toccato le mani. Comincio a vedere che i suoi occhi iniziano a tornare indietro e dico al dottore di fare qualcosa per favore. Hanno iniziato ad arrivare i dottori. Hanno provato a rianimarlo per un’ora e mezza e non potevano o non volevano fare nulla perché non lo portavano in terapia, che all’epoca era vuota”.

Il risultato è stato il peggio. Santino alla fine è deceduto e sua madre ha sporto denuncia penale contro i medici che lo hanno curato.

Di recente il ragazzino era stato protagonista di una campagna di vaccinazione per il Ministero della Salute contro morbillo, rosolia, parotite e poliomielite.

Dalla Presidenza è stato riferito che, appresa la notizia della morte di Santino, si è deciso di ritirare la campagna vaccinale da tutte le piattaforme, sia nelle pubblicità statiche che in quelle audiovisive.

Link all’articolo

Iscriviti alla nostra newsletter

Sostienici

Tutti noi di Eventi Avversi News vogliamo che siate sempre aggiornati. La nostra missione non è solo quella di tenere i riflettori accesi, noi vogliamo fornirvi i migliori contenuti. Se apprezzate il nostro lavoro e volete sostenerci, potete farlo con una libera donazione.


eVenti Avversi

Read Previous

Il VIDEO di disturbi neurologici improvvisi che hanno colpito una 17enne. Il medico: “E’ una reazione ritardata al v.!”

Read Next

Muore improvvisamente giovane giocatore della GAA Conor McCaughey

Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Ads Blocker Rilevato

Abbiamo rilevato che utilizzi adblock. Per proseguire la navigazione, per favore, disabilitalo sul nostro sito. Ci aiuta a mantenere i costi del servizio.

Powered By
Best Wordpress Adblock Detecting Plugin | CHP Adblock