• Settembre 26, 2022

Twitter sopprime il più grande studio al mondo sull’ IVERMECTINA. Ecco perchè dovresti leggerlo

Twitter ha soppresso un massiccio studio in preprint dal Brasile pubblicato a dicembre che mostra che bassi dosaggi preventivi di ivermectina assunti ogni due settimane hanno ridotto la mortalità da COVID-19 del 68%.

Lo studio intitolato “La profilassi dell’ivermectina utilizzata per COVID-19 riduce i tassi di infezione e mortalità da COVID-19: uno studio osservazionale prospettico a livello cittadino su 220.517 soggetti che utilizzano la corrispondenza del punteggio di propensione“, ha coinvolto 220.517 persone ed è stato condotto nella città brasiliana di Itajaí, dove tutti i cittadini sono stati invitati a partecipare. Ha scoperto che “l’uso regolare di ivermectina ha portato a una riduzione del 68% della mortalità da COVID-19”, oltre a un tasso di ospedalizzazione inferiore del 56%.

 Conclusione: in questo ampio studio abbinato al punteggio di propensione, l’uso regolare di ivermectina come agente profilattico è stato associato a tassi di infezione, ospedalizzazione e mortalità significativamente ridotti da COVID-19.

Questi risultati indicano che la prescrizione facoltativa basata sul medico, l’ivermectina coperta in tutta la città può avere un impatto positivo sul sistema sanitario“, hanno concluso gli autori dello studio.

Uno dei nove autori, il dottor Pierre Kory della Front Line COVID-19 Critical Care Alliance, ha descritto lo studio come il “più grande del mondo” sul riutilizzo dell’ivermectina per il trattamento del COVID-19.

Tuttavia, sulla scia del rilascio dello studio brasiliano, Twitter ha messo un’etichetta di avvertimento su di esso, definendo il documento “Fuorviante” e impedendo che venisse “commentato, condiviso o apprezzato”.

Jennifer Cabrera, editore di Alachua Chronicle, ha ritwittato la promozione dello studio da parte di un altro utente, rilevando l’apparente arbitrario esercizio della censura.

“Wow, Twitter non si può disturbare a spiegare perché non sia d’accordo con la metodologia di questo documento di ricerca. Lo etichettano solo come disinformazione. Questo probabilmente significa che dovresti leggerlo.”

LINK ALLO STUDIO: (PDF) Ivermectin Prophylaxis Used for COVID-19 Reduces COVID-19 Infection and Mortality Rates: A City-Wide, Prospective Observational Study of 220,517 Subjects Using Propensity Score Matching. (researchgate.net)

Iscriviti alla nostra newsletter

eVenti Avversi

Read Previous

L’Associazione dei medici e chirurghi americani (AAPS) contro gli obblighi vaccinali di Biden

Read Next

Pfizer studierà la 3a dose di vaccino COVID per i più piccoli . . . Ma perché?