• Giugno 26, 2022

Un appuntato dei carabinieri stroncato da malore a 39 anni e una ragazzina 12 enne salvata dalle compagne di classe

Senigallia, tragedia in casa: un appuntato dei carabinieri stroncato da malore a 39 anni

L’ipotesi è quella del malore fatale e improvviso, ma potrebbero essere disposti accertamenti necroscopici per far luce sulle cause del decesso.

Un malore improvviso, micidiale, ha strappato un giovane militare dell’Arma dei carabinieri, padre di famiglia, all’amore dei suoi cari. La tragedia si è consumata ieri nel tardo pomeriggio, in una abitazione di Borgo Marsi, nel Senigalliese.

L’allarme al numero unico di emergenza 112 è scattato verso le 19, da parte dei familiari. Al loro arrivo però, i sanitari del 118 non hanno potuto nulla contro il destino che aveva già preso una decisione crudele e inaccettabile per quel giovane militare e padre di due figli. Il cuore dell’appuntato scelto Arrigo Damadei, 39 anni, in servizio presso la Stazione di Ostra Vetere non ha più ripreso a battere. Choc e sconcerto tra i familiari e i colleghi, che hanno raggiunto l’abitazione e sono chiusi nel dolore. Scarne le informazioni trapelate tra le lacrime e l’incredulità. Con ogni probabilità verranno disposti accertamenti necroscopici per chiarire le cause del decesso. L’Arma dei carabinieri è costretta a piangere un altro suo figlio.


Le compagne di classe la salvano dal malore e la scuola le premia

La giovane ha avuto un malore ma le amiche sono intervenute senza perdere il sangue freddo Prima l’hanno fatta sedere su una panchina, togliendole lo zaino e la mascherina per farla respirare meglio. Poi hanno chiamato il 118.

RIVALTA - Le compagne di classe la salvano dopo il malore e la scuola le premia

Nei giorni scorsi alcuni alunni della media “????? ???????” di Rivalta hanno soccorso con prontezza e tempestività una loro compagna che si era sentita male poco fuori dall’istituto scolastico, dando prova di amicizia e ????????̀ ?? ??????. La ragazza in questione, che frequenta la seconda media, stava scendendo dal pullman in piazza Filippa quando non si è sentita bene. Le compagne di classe e altre più grandi hanno capito la gravità della situazione, soccorrendola. Prima l’hanno fatta sedere su una panchina, togliendole lo zaino e la mascherina per farla respirare meglio. Poi hanno chiamato il 118 e seguito fedelmente le indicazioni dell’operatore. 

Si sono meritati da parte della loro scuola un ????????? ?? ?????? «per l’alto senso di responsabilità, la prontezza e l’organizzazione delle operazioni di prima cura, allerta dei soccorsi e di chiamata dei familiari»

Iscriviti alla nostra newsletter

eVenti Avversi

Read Previous

Shanghai strappa i bambini positivi al coronavirus alle famiglie. L’orrore della brutale politica ZERO-Covid. FOTO-VIDEO

Read Next

Pubblicato uno studio italiano sulle irregolarità mestruali post vaccino, tra gli autori il professor Marco Cosentino