• Aprile 20, 2024

36enne in Tribunale oggi pomeriggio dopo una paralisi: “Denuncio il medico per mancata informazione. Appena entrata era già con la siringa in mano!”

Sostienici

Tutti noi di Eventi Avversi News vogliamo che siate sempre aggiornati. La nostra missione non è solo quella di tenere i riflettori accesi, noi vogliamo fornirvi i migliori contenuti. Se apprezzate il nostro lavoro e volete sostenerci, potete farlo con una libera donazione.


Oggi pomeriggio, venerdì 13 gennaio, è iniziato presso il Tribunale di Heilbronn, città tedesca del distretto governativo di Stoccarda nel Land di Baden-Württemberg, un altro processo per danni da v. La ricorrente accusa un medico di Heilbronn di non averla informata sui possibili rischi. “Non c’è stata alcuna informazione. Era una catena di montaggio. Dentro, Siringa, Fuori! Appena entrata, il medico era già con la siringa in mano!”, denuncia la giovane di 36 anni.

La querelante ha ricevuto la sua seconda v. all’inizio del 2021. Poco dopo, afferma che si sono verificati sintomi di paralisi, debolezza e dolore al braccio e alla gamba sinistra. Secondo quanto riferito in udienza, il Tribunale per il momento non chiarirà la questione se si sia verificato un danno da v., ma valuterà solo se sono state fornite informazioni sufficienti. La decisione del Tribunale è attesa per metà febbraio.
Nell’udienza di oggi è stato chiarito come si sono svolte le v. e la procedura informativa a inizio 2021. La ricorrente è stata v. sul posto di lavoro, una casa di cura. Secondo il medico, la v. e i possibili rischi erano stati spiegati. Prima di ogni v., chiedeva se c’erano altre domande. La ricorrente nega di aver ricevuto tali richieste.
Quando le è stato chiesto perché non avesse chiesto informazioni su possibili conseguenze o danni alla v. direttamente prima della somministrazione, la giovane ha spiegato al giudice di aver firmato il foglio informativo, ma che era come un “evento di massa” sul posto di lavoro, motivo per cui aveva nessuna possibilità di fare domande.
La giovane si è ammalata così tanto dopo la seconda v. che ancora oggi non è in grado di lavorare. All’inizio del 2021 aveva 34 anni, era sana e poi ha mostrato sintomi gravi poco dopo la seconda v. Tutto questo emerge da una comunicazione scritta del suo legale. L’altra parte in causa, cioè il medico, non ha voluto commentare il processo davanti ai giornalisti.

Insieme al risarcimento danni, la ricorrente ha richiesto tramite il suo legale un totale di circa 340.000 euro.

FONTE

Iscriviti alla nostra newsletter

Sostienici

Tutti noi di Eventi Avversi News vogliamo che siate sempre aggiornati. La nostra missione non è solo quella di tenere i riflettori accesi, noi vogliamo fornirvi i migliori contenuti. Se apprezzate il nostro lavoro e volete sostenerci, potete farlo con una libera donazione.


eVenti Avversi

Read Previous

Artrite reumatoide pochi giorni dopo il v. Prima udienza in Tribunale: due richieste diverse per la nomina del CTU

Read Next

Israele e ” Il Mistero del Contratto Perduto”

Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Ads Blocker Rilevato

Abbiamo rilevato che utilizzi adblock. Per proseguire la navigazione, per favore, disabilitalo sul nostro sito. Ci aiuta a mantenere i costi del servizio.

Powered By
Best Wordpress Adblock Detecting Plugin | CHP Adblock