• Agosto 16, 2022

Aosta. Accusano sintomi in ospedale poco dopo la terza dose. Risultati positivi al covid due medici della Rianimazione. Morta anziana vaccinata contagiata nella RSA di via San-Martin-de-Corlèans

Due medici del reparto di Rianimazione dell’ospedale Parini di Aosta hanno avvertito i primi sintomi poco dopo aver ricevuto la terza dose.

Sottoposti a tampone, sono risultati positivi al covid.

Per l’aumento dei contagi sono state vietate le visite nelle Rsa fino al 3 dicembre. L’ordinanza è stata firmata dal presidente della Regione Valle d’Aosta, Erik Lavevaz. Sono sospese le visite dei parenti nelle strutture residenziali socio-assistenziali per anziani e socio-sanitarie per il trattamento delle demenze da lunedì 15 novembre. Sospese anche le uscite degli ospiti – in totale sono circa 800 – per motivi non sanitari. 

L’amministrazione comunale di Aosta ha già sospeso le visite nelle tre strutture che gestisce, a seguito del focolaio scoppiato nel Centro polivalente di via Saint-Martin-de-Corléans (una donna è morta nelle ultime ore a seguito dell’infezione).

In un nostro articolo dell’8 novembre scorso, erano stati segnalati ben 12 contagi su 13 ospiti vaccinati nella casa di riposo e 5 ricoverati.

L’anziana deceduta aveva 86 anni e non era ricoverata in ospedale. L’ultimo decesso nella regione alpina risale al 21 settembre scorso. Sale così a 475 il numero di vittime della pandemia in Valle d’Aosta, che ha la mortalità più elevata a livello europeo. A conferma della ripartenza del contagio, nelle ultime 24 ore sono stati rilevati altri 19 nuovi casi positivi e ci sono stati tre guariti. I contagiati attuali sono 115, di cui sette ricoverati all’ospedale Parini, nessuno dei quali in terapia intensiva.

FONTE

FONTE

Iscriviti alla nostra newsletter

eVenti Avversi

Read Previous

Sospeso Presidente FederFarma a Gorizia: “Non voglio vaccinarmi, non so come funzionano”

Read Next

Il nuovo capo della Guardia Nazionale dell’Oklahoma, il Generale Thomas Mancino, si oppone all’obbligo vaccinale per le forze armate previsto dall’amministrazione Biden. I membri della Guardia Nazionale dell’Oklahoma non potranno essere obbligati al vaccino