• Agosto 16, 2022

Assessore alla sanità: “in Alto Adige 700 sanitari non vaccinati”

In Alto Adige i sanitari sospesi perché non vaccinati sono 700 e cresce la preoccupazione sulla tenuta degli ospedali. Lo ha annunciato oggi l’assessore alla sanità altoatesino Thomas Widmann che si è detto preoccupato della pressione che c’è sugli ospedali senza sbilanciarsi sull’inizio della stagione invernale.

In Trentino ci sono 7,5 infermieri ogni 1.000 abitanti contro i 9 della media europea e 200 andranno in pensione prossimamente: «Quanto sta accadendo nella sanità trentina è grave. Le pensioni sono vicine e l’età media è alta a fronte di un bisogno di assistenza in grande crescita. L’Italia, con la Grecia, è il fanalino di coda europeo per gli stipendi. A Bolzano mediamente gli infermieri guadagnano 500 euro in più: il problema è quindi quello di attirare i professionisti della salute senza i quali le case della salute e gli ospedali periferici rimarranno cattedrali nel deserto. La via maestra è quella del contratto e lo 0,7 per cento di aumento previsto significa mettere il Trentino fuori mercato non solo rispetto a Bolzano ma anche rispetto ai Paesi europei. Il rischio evidente è quello di formare professionisti per l’estero». Così Cesare Hoffer, segretario trentino di Nursing Up, ha dichiarato in audizione in prima commissione dove era in corso ieri  il dibattito sulla manovra finanziaria presentata dalla giunta autonoma.

FONTE

Iscriviti alla nostra newsletter

eVenti Avversi

Read Previous

Muore a Roma Mario Persia, ingegnere di 47 anni, positivo al covid poco dopo aver ricevuto la prima dose

Read Next

Terzo richiamo Covid-19 e vaccino ai bambini sono uno “scandalo”. L’OMS fa appello ai paesi per fermarlo