• Maggio 17, 2022

Assurdo: la Corte Costituzionale federale tedesca ammette che i vaccini Covid sono dannosi, persino “fatali” – Eppure mantiene l’obbligo (Video)

Il tribunale ha stabilito, se gli operatori sanitari vogliono evitare danni dai vaccini Covid, “sono liberi di dimettersi”.

Beatrix von Storch, vice leader di Alternativa per la Germania, ha criticato la Corte costituzionale federale per aver negato un appello di emergenza per porre fine alla vaccinazione obbligatoria per gli operatori sanitari. Il tribunale federale “non protegge più i nostri diritti fondamentali”, ha esclamato il leader.

Nonostante la corte abbia ammesso nella sua sentenza che i vaccini possono causaregravi effetti collaterali”, anche “la morte”, si sono rifiutati di revocare l’obbligo vaccinale per gli operatori sanitari, ha affermato Von Storch.

La corte ha dichiarato: “Se vogliono evitare danni dalle iniezioni potenzialmente “fatali” di terapia genica a mRNA, allora “gli operatori sanitari sono liberi di dimettersi, di cambiare lavoro“, spiega il vice leader dell’AfD.

La sentenza legale del tribunale federale afferma esplicitamente:

Se l’ingiunzione temporanea non viene concessa e la denuncia costituzionale viene successivamente accolta, gli svantaggi derivanti dall’applicazione dei regolamenti contestati sono di particolare importanza. Se le persone interessate rispettano l’obbligo di fornire prove imposto loro nella sezione 20a (2) frase 1 IfSG e acconsentono alla vaccinazione, ciò innesca reazioni fisiche e può almeno temporaneamente compromettere il loro benessere fisico. In singoli casi, possono verificarsi anche gravi effetti collaterali della vaccinazione, che in casi estremi eccezionali possono anche essere fatali (cfr. Rapporto di sicurezza dell’Istituto Paul Ehrlich del 7 febbraio 2022 – Casi sospetti di effetti collaterali e complicazioni vaccinali dopo la vaccinazione per proteggersi da COVID-19 dall’inizio della campagna di vaccinazione il 27 dicembre 2020, fino al 31 dicembre 2021 – pp. 5, 8 f., 28 ss.). Una vaccinazione che ha avuto luogo è irreversibile anche se la denuncia costituzionale ha successo.

Tuttavia, la legge non richiede inevitabilmente che le persone colpite siano vaccinate. Per coloro che desiderano evitare la vaccinazione, è vero che ciò può comportare temporaneamente un cambiamento nell’attività o nel lavoro precedentemente svolto o addirittura l’abbandono della professione. Tuttavia, i denuncianti non hanno dimostrato che gli svantaggi professionali che possono verificarsi nel tempo limitato fino alla decisione nell’azione principale sono irreversibili o molto difficili da rivedere o comunque molto gravi; anche questo non è altrimenti evidente – almeno per il periodo menzionato. Inoltre, gli svantaggi economici subiti dai singoli a causa dell’applicazione di una legge non sono in linea di principio idonei come motivo per sospendere l’applicazione delle norme (v. BVerfG, Ordinanza del Primo Senato del 24 gennaio 2022 – 1 BvR 2380/21 e altri -, punto 39 con ulteriori riferimenti).

La Germania voterà sull’obbligo dei “vaccini” Covid per tutti i cittadini

Come precedentemente riportato alla RAIR Foundation USA, giovedì 17, Match 2022, il Bundestag (Parlamento tedesco) ha discusso le varie mozioni a favore e contro un possibile obbligo di “vaccinazione” Covid per tutti i tedeschi. La decisione di rendere obbligatoria la vaccinazione dovrebbe essere presa tra tre settimane, seguita da un voto parlamentare.

Il voto, tuttavia, non riguarda solo i “vaccini” del Covid. Si tratta di creare una legge generale che consenta al governo di rendere obbligatoria (qualsiasi) vaccinazione. Quindi, in futuro, il governo tedesco avrebbe un tempo più facile per imporre qualsiasi “cura” che ritenga opportuna. Sebbene alcune proposte di “vaccino” sembrino avere un limite temporale, abbiamo visto per quanto tempo possano e facciano estendere le misure “temporanee” Covid a volontà.

L’AfD, l’unico partito conservatore tedesco, sta lottando per fermare la legge “costituzionalmente inammissibile”. Il partito ha presentato una mozione contro l’introduzione della vaccinazione obbligatoria e ha chiesto che l’attuale obbligo vaccinale per gli operatori sanitari sia eliminato: la mozione dell’AfD chiede anche se i vaccini siano davvero utili nella lotta contro il Covid.

Alice Weidel, la co-leader dell’AfD, ha tenuto un duro discorso in Parlamento contro i potenziali obblighi “vaccinali”, e i leader di sinistra hanno suggerito un registro “vaccinale”:

Non vaccinato non sarà conforme

Anche se in Germania dovesse essere approvata una legge che imponga a tutti i cittadini di essere iniettati con le terapie geniche sperimentali a mRNA, la maggior parte dei non vaccinati non si conformerebbe. Un sondaggio attuale dell’Istituto tedesco Allensbach mostra che quasi tutti i tedeschi non vaccinati non si piegherebbero a un obbligo di vaccinazione. Secondo un sondaggio dell’Istituto tedesco Allensbach, l’introduzione della vaccinazione generale contro il Covid in Germania difficilmente aumenterebbe il tasso di vaccinazione. Solo il due per cento dei soggetti non vaccinati ha detto che si sarebbe vaccinato. Inoltre, anche molte persone vaccinate dubitano dell’applicabilità della legge.

Source

Iscriviti alla nostra newsletter

eVenti Avversi

Read Previous

Treviso, un’altra giovane vita spezzata. Malore fatale per operatrice sanitaria 30enne

Read Next

L’efficacia negativa del vaccino