• Maggio 19, 2022

Aumentano i decessi tra i vaccinati. In Veneto, vaccinata a settembre, positiva muore in poche ore. A Piacenza deceduti medico e sua moglie, entrambi completamente vaccinati

Leda Grotta era una commerciante molto conosciuta a Mogliano Veneto (Treviso).

Insieme al marito aveva aperto un maglificio e contemporaneamente gestito per trent’anni un negozio in centro tra via Terraglio e via Matteotti.

Era vaccinata con due dosi da settembre e, senza neanche un giorno di degenza in ospedale, è deceduta nella notte tra l’8 e il 9 dicembre, in meno di 24 ore.

«È stata una cosa improvvisa – spiega la figlia Laura a Elena Filini del quotidiano Il Gazzettino -, aveva il Covid da due settimane, sembrava in miglioramento ma ad un certo punto le è salita la febbre. Così abbiamo dovuto ricoverarla e nel giro di poche ore si è aggravata».

Ieri, 10 dicembre, è morto anche il piacentino Lino Budano, 69 anni, medico di medicina generale e artista molto conosciuto. A metà novembre era mancata la moglie Tamara Chiesi, di un anno più giovane. Si erano ammalati di Covid ed erano stati ricoverati all’ospedale perché il virus, per entrambi, si era manifestato in una forma grave.

Entrambi erano completamente vaccinati.
La coppia lascia la figlia Veronica e il nipote Jacopo.
Al lutto dei familiari si aggiunge il dolore del mondo artistico piacentino che ha perso un compagno di strada acuto e anticonvenzionale.

FONTE

FONTE

Iscriviti alla nostra newsletter

eVenti Avversi

Read Previous

Corea del Sud, genitori insorgono contro obbligo vaccinale per i minori

Read Next

Intervista shock in Nuova Zelanda. La presentatrice Liz Gunn incontra Casey Hodgkinson, 23enne con convulsioni e in sedia a rotelle dopo il vaccino Pfizer