• Maggio 19, 2022

Corea del Sud, genitori insorgono contro obbligo vaccinale per i minori

SEOUL, COREA DEL SUD – Diverse associazioni di genitori in Corea del Sud hanno tenuto proteste giovedì contro una legge sull’obbligo vaccinale per i bambini.

Da febbraio, i bambini di età pari o superiore a 12 anni, dovranno mostrare un pass per il vaccino per accedere agli spazi pubblici, compresi i centri di insegnamento privati, le biblioteche e i caffè di studio. Attualmente i ragazzi fino a 17 anni sono esclusi dall’obbligo.

II nuovo obbligo, ha scatenato scalpore tra alcuni genitori che si rifiutano di vaccinare i loro figli, citando potenziali effetti collaterali e segnalazioni di infezioni rivoluzionarie dopo il vaccino.

Almeno 70 membri delle associazioni di genitori si sono riuniti davanti all’edificio dell’Agenzia coreana per il controllo e la prevenzione delle malattie nella città di Cheongju giovedì, con in mano cartelli con la dicitura “Dittatura dei vaccini“.

Un sondaggio condotto questa settimana, ha mostrato che il 93% degli oltre 18.000 genitori che hanno risposto è contrario all’obbligo vaccinale per gli studenti.

La Corea del Sud ha completamente vaccinato quasi il 92% dei suoi adulti e l’11% ha ricevuto la terza dose di richiamo. Ma il tasso di inoculazione per la fascia di età 12-17 rimane al 34%.

Source

Iscriviti alla nostra newsletter

eVenti Avversi

Read Previous

Il tennista francese Pierre-Hugues Herbert rifiuta di essere vaccinato e non andrà agli Australian Open

Read Next

Aumentano i decessi tra i vaccinati. In Veneto, vaccinata a settembre, positiva muore in poche ore. A Piacenza deceduti medico e sua moglie, entrambi completamente vaccinati