• Giugno 25, 2024

Aumento del 20.000% dei danni oculari alla retina dopo la vaccinazione contro il COVID-19

Sostienici

Tutti noi di Eventi Avversi News vogliamo che siate sempre aggiornati. La nostra missione non è solo quella di tenere i riflettori accesi, noi vogliamo fornirvi i migliori contenuti. Se apprezzate il nostro lavoro e volete sostenerci, potete farlo con una libera donazione.


di Brian Shilhavy
Editor, Health Impact News

All’inizio di questo mese (maggio 2023) è stato pubblicato uno studio su larga scala sulla rivista npj Vaccines , che fa parte del portfolio Nature.com , e ha esaminato la “Valutazione del rischio di occlusione vascolare retinica dopo la vaccinazione COVID-19”.

Secondo lo studio:

“L’occlusione della vena retinica (RVO) è la seconda causa prevalente di perdita della vista correlata alle malattie vascolari della retina, dopo la retinopatia diabetica. L’RVO è correlato al tromboembolismo causato dalla compressione dei vasi, dal vasospasmo o dalla degenerazione delle pareti vascolari.

Lo studio ha incluso 7.318.437 persone della rete TriNetX suddivise in individui vaccinati e non vaccinati, e hanno concluso che “gli individui con vaccinazione COVID-19 avevano un rischio più elevato di tutte le forme di occlusione vascolare retinica nei 2 anni successivi alla vaccinazione, con un rapporto di rischio complessivo di 2,19 (intervallo di confidenza al 95% 2,00–2,39) .

Questo è uno dei primi studi su larga scala pubblicati che ha esaminato gli effetti collaterali della vaccinazione COVID-19 che continuano per più di 2 anni dopo un’iniezione di COVID-19.

L’incidenza cumulativa di occlusione vascolare retinica era significativamente più alta nella coorte vaccinata rispetto alla coorte non vaccinata, 2 anni e 12 settimane dopo la vaccinazione. Il rischio di occlusione vascolare retinica è aumentato significativamente durante le prime 2 settimane dopo la vaccinazione ed è persistito per 12 settimane.

Inoltre, gli individui con la prima e la seconda dose di BNT162b2 e mRNA-1273 avevano un rischio significativamente aumentato di occlusione vascolare retinica 2 anni dopo la vaccinazione, mentre non è stata rilevata alcuna disparità tra marca e dose di vaccini.

Questo ampio studio multicentrico rafforza i risultati dei casi precedenti. L’occlusione vascolare retinica potrebbe non essere una scoperta casuale dopo la vaccinazione COVID-19. ( Fonte .)

Lo studio ha incluso persone che hanno ricevuto vaccini a RNA messaggero (mRNA) (BNT162b2) (Pfizer-BioNTech) e mRNA-1273 (Moderna), vaccini proteici ricombinanti adiuvati (Novavax) e vaccini vettoriali adenovirali (vaccino ChAdOx1-S (Oxford/AstraZeneca) e Ad26.COV2.S (Janssen-Johnson&Johnson)).

Un uomo di 21 anni in Australia è ora cieco a seguito di un’iniezione di COVID-19. Fonte immagine .

Un abbonato di Health Impact News dall’Australia ci ha avvisato di una recente notizia su un uomo di 21 anni che è diventato permanentemente cieco a seguito di un vaccino COVID che ha distrutto la sua carriera. Il governo si rifiuta di risarcirlo per le lesioni riportate, nonostante la testimonianza di due rinomati oculisti che hanno convenuto che la sua condizione sia stata causata dal vaccino Moderna.

“La mia vita è in attesa”: giovane tradie accecato dopo che il vaccino di Moderna ha negato il risarcimento

A un giovane tradie del NSW rimasto permanentemente cieco dopo aver ricevuto il vaccino contro il Covid è stato negato il risarcimento dal governo federale, nonostante due esperti abbiano concordato che la sua condizione fosse probabilmente causata dal vaccino.

A Cody Hose-Ross, 21 anni, è stato strappato via il suo apprendistato da muratore e una carriera calcistica in erba quando ha perso la vista totale dall’occhio destro e la visione parziale da quello sinistro, poco dopo aver ricevuto due dosi del vaccino Moderna nell’ottobre e nel novembre 2021.

“Forse quattro giorni dopo mi sono svegliato e, sai quando i tuoi occhi devono adattarsi quando ti svegli per la prima volta? Stavo trovando tutto difficile da vedere, ho dovuto aspettare per avere una visione nei miei occhi “, ha detto.

“Ero tipo, che diavolo sta succedendo?”

All’inizio, l’uomo di Port Stephens ha pensato di aver appena preso un’infezione o qualcosa del genere agli occhi e “non ci ha pensato”.

“Poi ero al lavoro e il mio capo mi ha detto, ‘Prendi quel fottuto strumento, è proprio lì, cazzo!'”, ha detto.

“Ero tipo, ‘Onestamente non riesco a vederlo.’ Disse: ‘Sei cieco?’ È stato allora che per la prima volta mi ha scosso. Ho perso il mio apprendistato: ero all’altezza anche del mio ultimo anno, sarei stato pienamente qualificato. In più avevo un contratto per andare a giocare a calcio a Sydney. Mi stavo impegnando, poi bang, ho perso la vista.

Due rinomati chirurghi oculisti, il professor Peter McCluskey del Royal Prince Alfred Hospital di Sydney e il dottor Peter Davies dell’Hunter Eye Surgeons di Newcastle, hanno entrambi convenuto che le condizioni del signor Hose-Ross sono state causate dal vaccino Moderna. ( Articolo completo .)

Il database del sistema di segnalazione degli eventi avversi sui vaccini (VAERS) del governo degli Stati Uniti mostra che c’è stato un incredibile aumento del 19.665% dei disturbi retinici a seguito delle iniezioni sperimentali di COVID-19 rispetto a tutti i vaccini approvati dalla FDA negli ultimi 32 anni.

Ho cercato nel database i seguenti sintomi post-vaccino:

  • Embolia dell’arteria retinica
  • Occlusione dell’arteria retinica
  • Trombosi dell’arteria retinica
  • Degenerazione retinica
  • Distacco della retina
  • Disturbo retinico
  • Emorragia retinica
  • Lesione retinica
  • Ischemia retinica
  • Strappo retinico
  • Disturbo vascolare retinico
  • Occlusione vascolare retinica
  • Trombosi vascolari retiniche
  • Vasculite retinica
  • Occlusione della vena retinica
  • Trombosi venosa retinica

Questo NON è certamente un elenco esaustivo dei disturbi oculari contenuti nel VAERS, ma solo un campione.

Dal lancio delle iniezioni sperimentali di COVID nel dicembre 2020, ci sono stati 2.458 casi di questi disturbi retinici ( fonte ) e la stragrande maggioranza, 2.020, è stata registrata nel 2021 ( fonte ).

Puoi vedere la ripartizione per età qui . Mentre la fascia di età più alta in percentuale era nella fascia di età 65-79 anni al 14%, è stato sorprendente vedere che la seconda percentuale più alta era nella fascia di età 50-59 anni al 13%.

Al contrario, utilizzando gli stessi sintomi per i disturbi della retina, la ricerca ha restituito solo 327 casi per tutti i vaccini non COVID negli ultimi 32+ anni per questi stessi disturbi della retina. ( Fonte .)

Si tratta di una media di poco più di 10 casi all’anno, rispetto ai 2.020 casi registrati nel 2021 a seguito di iniezioni di COVID-19, un incredibile aumento del 19.665%.

Per saperne di più

Sostienici

Tutti noi di Eventi Avversi News vogliamo che siate sempre aggiornati. La nostra missione non è solo quella di tenere i riflettori accesi, noi vogliamo fornirvi i migliori contenuti. Se apprezzate il nostro lavoro e volete sostenerci, potete farlo con una libera donazione.


eVenti Avversi

Read Previous

Questi stati dell’UE vogliono uccidere il diritto alle comunicazioni private

Read Next

Gli 11 CEO più pagati nel settore sanitario. Indovinate chi svetta…

Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Ads Blocker Rilevato

Abbiamo rilevato che utilizzi adblock. Per proseguire la navigazione, per favore, disabilitalo sul nostro sito. Ci aiuta a mantenere i costi del servizio.

Powered By
100% Free SEO Tools - Tool Kits PRO