• Dicembre 9, 2022

Croazia – Circa 410.000 firme per un referendum contro il Green Pass. Petrov: “Soddisfatto”

Sostienici

Tutti noi di Eventi Avversi News vogliamo che siate sempre aggiornati. La nostra missione non è solo quella di tenere i riflettori accesi, noi vogliamo fornirvi i migliori contenuti. Se apprezzate il nostro lavoro e volete sostenerci, potete farlo con una libera donazione.


L’iniziativa “Decide Together” ha annunciato che sono state raccolte 410.533 firme, mentre l’iniziativa “Enough is Enough” ha raccolto 409.219 firme, più delle 368.867 richieste.

A mezzogiorno, il presidente del parlamento croato Gordan Jandroković ha ricevuto in Parlamento i rappresentanti delle Iniziative civiche (GI), che hanno consegnato le loro firme.

“Oggi abbiamo portato in Parlamento le firme necessarie per il referendum.

Penso che questo abbia inviato un chiaro messaggio al governo e alla Corte costituzionale su ciò che la gente si aspetta, e cioè un referendum.

Questa è una vittoria per i cittadini. Ora tocca al governo”, ha detto Petrov.

Quando siamo entrati in questa iniziativa, non avevamo idea del risultato. Avevamo contro di noi un intero partito al governo, un approccio scorretto di buona parte dei media e una completa opposizione di sinistra. Siamo sempre stati interessati alla salute e alla vita dei cittadini”, ha affermato Nino Raspudić.

Poi ha parlato Nikola Grmoja.

“Non abbiamo tratto profitto. Ciò è dimostrato dal fatto che l’unica città della Repubblica di Croazia in cui non sono mai stati introdotti certificati è la città di Sinj. Molti che si sono finti eroi e si dicevano contrari, alla fine si sono inginocchiati. Abbiamo dimostrato che , non ci siamo imbarcati in questa iniziativa senza guardare alla salute dei cittadini, abbiamo agito sulla base di fatti scientifici rilevanti. Questa è una vittoria morale”, ha dichiarato Nikola Grmoja.

Marija Selak Raspudić ha parlato della discriminazione attuata dai certificati covid.

“Questa iniziativa ha già avuto un successo indiretto quando la raccolta delle firme è stata completata. Le misure epidemiologiche molto più severe annunciate il 4 gennaio non hanno avuto effetto dopo le firme raccolte e questa è la prima vittoria. La cosa più importante per noi è ciò che è nell’interesse dei cittadini, e cioè abolire le illogiche e discriminatorie restrizioni Covid.

Smettiamola di molestare i cittadini, smettiamola di gravare sul sistema sanitario, lasciamo che i cittadini restino a casa, facciamoli curare in ambiente domestico, e annulliamo i certificati.

Crediamo che le restrizioni-covid verranno abolite prima che venga indetto il referendum, perché al partito di governo non piacerebbe essere battuto dai cittadini, sarebbe come uno schiaffo in faccia alle loro politiche. Le mire politiche non sono importanti qui”, ha affermato Marija Selak Raspudić.

Questa mattina Nikola Grmoja ha annunciato su Twitter che tutto era pronto con una foto di un totale di 81 caselle per le firme che saranno portate in Parlamento.

Gordan Jandroković ha spiegato quale procedura seguire.

La richiesta di indire un referendum, ha detto, è indirizzata alla commissione per la Costituzione e il regolamento, che arriverà a una conclusione da discutere in plenaria del Parlamento e poi chiederà al governo di verificare se l’organizzatore ha abbastanza firme per indire un referendum…

Dopo che il Governo, cioè il Ministero dell’Amministrazione e della Giustizia, ha fatto la sua parte determinando il numero delle firme, ne informa il Parlamento.

“Nel caso di raccolta di un numero sufficiente di firme, si rientra nel procedimento secondo la Commissione per la Costituzione, la quale conclude o sull’indizione di un referendum o chiedendo alla Corte costituzionale un parere sulla conformità del quesito referendario con la Costituzione”, ha spiegato Jandrokovic.

Secondo la legge, il referendum dovrebbe svolgersi tra i 20 ei 40 giorni dopo l’annuncio.

Source

Iscriviti alla nostra newsletter

Sostienici

Tutti noi di Eventi Avversi News vogliamo che siate sempre aggiornati. La nostra missione non è solo quella di tenere i riflettori accesi, noi vogliamo fornirvi i migliori contenuti. Se apprezzate il nostro lavoro e volete sostenerci, potete farlo con una libera donazione.


eVenti Avversi

Read Previous

Conferma da UK dove i dati vengono pubblicati. La maggior pressione sugli ospedali viene dai triplamente vaccinati, con il 74%. DATI UKHSA

Read Next

Terapie Domiciliari Covid-19, studio su farmaci del Negri di Milano grazie a Comitato Cure Domiciliari

Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Ads Blocker Rilevato

Abbiamo rilevato che utilizzi adblock. Per proseguire la navigazione, per favore, disabilitalo sul nostro sito. Ci aiuta a mantenere i costi del servizio.

Powered By
Best Wordpress Adblock Detecting Plugin | CHP Adblock