• Giugno 25, 2022

Giovane donna muore in ospedale in India poco dopo aver ricevuto la seconda dose di vaccino covid. Familiari irrompono nell’ospedale e i medici scappano via

Una donna nel distretto di Aurangabad, nello Stato del Bihar (India), è morta sabato 20 novembre dopo aver ricevuto la seconda dose del vaccino covid, ha detto un funzionario. 

La defunta, Rinku Devi, era andata al Sadar Hospital di Aurangabad e le è stata somministrata la seconda dose.

Si è sentita male sulla strada mentre tornava a casa, nel villaggio di Bhadua. Suo marito Jitendra Singh l’ha portata di corsa all’ospedale di Sadar dove i medici l’hanno dichiarata morta appena arrivata.

Irritati per la sua morte, molti familiari della donna si sono recato all’ospedale di Sadar e pare abbiano danneggiato alcuni oggetti, oltre ad aggredire il personale medico tra cui due medici: Vikash Kumar, vicedirettore dell’ospedale, e Amrit Kumar.

I due medici sono dovuti scappare nel tentativo di salvarsi.

La situazione si è normalizzata dopo che oltre 100 agenti di polizia sono arrivati ​​in ospedale e sono riusciti a disperdere la folla.

“Mia moglie era in buona salute durante la visita all’ospedale di Sadar… Voleva ricevere la seconda dose di vaccino contro il covid perché mancavano solo un paio di giorni al matrimonio di nostra figlia. Sono sicuro che i medici dell’ospedale le abbiano fatto un’iniezione sbagliata che ha portato alla sua morte. Il caso di omicidio dovrebbe essere registrato contro i presunti medici e infermieri “, ha detto Jitendra Kumar.

Un ufficiale della stazione di polizia di Khudwa ha dichiarato: “Abbiamo ricevuto una denuncia dal personale medico che è stato picchiato da una folla violenta. Stiamo anche aspettando il rapporto autoptico per accertare la causa effettiva della morte della donna. Dopo il rapporto, verrà avviata un’azione legale”.

FONTE

Iscriviti alla nostra newsletter

eVenti Avversi

Read Previous

“Il peccato antigenico originale”: come i vaccini possono peggiorare il COVID-19. Tutti gli studi da salvare

Read Next

Report (Rai3) lunedì 22 novembre: le gravi responsabilità dello Stato sui decessi dei giovani dopo AstraZeneca