• Maggio 26, 2024

Il campione di ciclismo Jan Ulrich colpito da improvvisa trombosi e valori del sangue alterati

Sostienici

Tutti noi di Eventi Avversi News vogliamo che siate sempre aggiornati. La nostra missione non è solo quella di tenere i riflettori accesi, noi vogliamo fornirvi i migliori contenuti. Se apprezzate il nostro lavoro e volete sostenerci, potete farlo con una libera donazione.


Il campione tedesco Jan Ulrich, 48 anni, vincitore del Tour de France nel 1997, di una Vuelta nel 1999, oro olimpico a Sidney 2000 e tre volte campione del mondo nel 1993, 1999 e 2001, ha raccontato nei giorni scorsi al quotidiano tedesco Bild di essere stato colpito da un’improvvisa trombosi e valori del sangue alterati.

“Non faccio più uso di droghe e alcool da tre anni. Sto conducendo una vita sana con la mia compagna. Improvvisamente sono stato colpito da una trombosi e avvelenamento del sangue durante un viaggio per il mio compleanno.

Sono stato ricoverato in Messico. Mi è stato fatto anche il test antidroga ma sono risultato negativo”.

L’ex corridore ha quindi spiegato di star combattendo con alcuni problemi alla schiena: “Tre o quattro dischi intervertebrali sono completamente collassati. Ora sono alto solo 1 metro e 81 (rispetto a 1 metro e 83 di prima)”.

“Tre anni fa”, aggiunge Ulrich, “stavo rischiando di fare la fine di Marco Pantani a causa della droga, ma anche grazie a Lance Armstrong ne sono uscito”.

Il 48enne ha rivelato inoltre che, anche nel suo ultimo ricovero, il campione americano ed ex rivale Lance Armstrong è stata la prima persona a stargli vicino in questo suo nuovo ricovero: “È stato con me in Messico. Mi ha aiutato molto. Voglio ringraziarlo per questo“.

Iscriviti alla nostra newsletter

Sostienici

Tutti noi di Eventi Avversi News vogliamo che siate sempre aggiornati. La nostra missione non è solo quella di tenere i riflettori accesi, noi vogliamo fornirvi i migliori contenuti. Se apprezzate il nostro lavoro e volete sostenerci, potete farlo con una libera donazione.


eVenti Avversi

Read Previous

Scarsa adesione per i vaccini ai bambini. Le famiglie non si fidano. Puglia al primo posto con numero di vaccinati tre volte di Sicilia, Friuli e Basilicata

Read Next

Studi clinici sul vaccino Pfizer mal progettati fin dall’inizio, l’analisi

Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Ads Blocker Rilevato

Abbiamo rilevato che utilizzi adblock. Per proseguire la navigazione, per favore, disabilitalo sul nostro sito. Ci aiuta a mantenere i costi del servizio.

Powered By
100% Free SEO Tools - Tool Kits PRO